all
Menu

Eventi territoriali “Terra Madre Day”

terra madre day 15 dic. BadolatoLa Comunità Terra Madre “Borghi in Comunità” di Badolato e la condotta Slow Food Soverato “Versante Ionico” hanno promosso ed organizzato per Sabato 15 dicembre, ore 17,30, una visita di "Gusto e Scoperta" presso l’azienda “Dolce Fraietta” di Badolato Marina. Continuano così gli eventi territoriali della manifestazione nazionale “Terra Madre Day” con un’occasione speciale di “visita e scoperta” ai laboratori artigianali e ad alcune fasi di produzione dei gustosi panettoni natalizi prodotti dalla piccola fabbrica badolatese (frutto di ricette tradizionali e di una paziente lavorazione artigianale, senza coloranti e conservanti, 100% naturali). La piccola fabbrica dolciaria “Dolce Fraietta” è da anni partner del famoso circuito Eataly, nonché azienda produttrice di biscotti e dolci tipici tradizionali “Made in Italy” esportati in giro per il Mondo. La visita, organizzata nel contesto del Terra Madre Day – momento che segna un percorso di “visite” simili ad attività produttive locali avviate lo scorso anno ed in fase di continuo aggiornamento, - si concluderà con una piccola degustazione di dolci e panettoni offerta dai titolari. Note: per gli interessati, a conclusione della visita, presso gli uffici commerciali dell'azienda sarà possibile acquistare panettoni natalizi e/o altri prodotti dolciari tipici.

L'Istituto Universitario "Don Giorgio Pratesi" inaugura l'anno accademico a Soverato

invito università salesianaVenerdì 21 dicembre 2018, si terrà nella sede di Soverato, secondo il programma allegato, l’inaugurazione del corso di baccalaureato in educatore sociale/professionale dell’Istituto Universitario “Don Giorgio Pratesi”, affiliato alla Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma.
Il corso di studi triennale si svolge presso l’Istituto Salesiano che, già fornendo l’offerta formativa di Primaria, Media e Liceo Classico, vede nell’ospitare una Facoltà universitaria un completamento educativo e culturale di percorso di studi; e si ritiene onorato di essere stato prescelto, nell’Ispettoria Meridionale, come sede dell’attività accademica.
La Comunità salesiana tutta, così radicata da centodieci anni nella realtà di Soverato, esprime la sua soddisfazione nel nome del Signore di don Bosco, e invita la Città e la Calabria a sostenere questa nuova esperienza umana e dagli evidenti sbocchi professionali.

Manifestazione 80 anniversario firma leggi razziali a Montauro e Soverato

leggi razzialiAnche quest’anno il Teatro del Grillo ha scelto di coinvolgere le scuole, nello specifico le scuole medie inferiori di Soverato e del comprensorio in alcune manifestazioni di grande spessore culturale, collaterali alla stagione teatrale. In occasione dell’ 80° anniversario della firma delle leggi razziali in Italia, oggi 13 dicembre  nella Sala Polivalente di Montauro e domani 14 dicembre sempre alle ore 9.30 presso l’Istituto Laura Vicuña di Soverato proiezione del film d’animazione La stella di Andra e Tati, una produzione Rai e Larcadarte, in collaborazione con il MIUR. La Stella di Andra e Tati, che racconta la storia di Alessandra e Tatiana Bucci, ebree italiane di Fiume di 6 e 4 anni deportate ad Auschwitz il 29 marzo 1944, è il primo film a cartoni animati rivolto ai ragazzi che racconta la Shoah e ha suscitato molto interesse a livello internazionale. Le musiche originali del film sono state composte da Michele Amadori, un musicista di Soverato che vive e lavora a Roma. Michele Amadori collabora da anni con il Teatro del Grillo, per il quale ha composto molte musiche di scena originali. Dopo la proiezione, spettacolo teatrale interattivo Quando ci regalarono una scuola di Natalia Magni, che lo interpreta insieme con Roberto Baldassari, sul tema delle leggi razziali e sulle conseguenze che esse determinarono per docenti e studenti ebrei nell’Italia fascista.

Omicidio macellaio nel 2015, arrestati i presunti mandanti

omicidio simeri crichi russo 2c6f1Nelle prime ore del mattino i militari della Compagnia Carabinieri di Sellia Marina, nell’ambito dell’operazione denominata “Quinto Comandamento”, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro, nei confronti di due indagati, ritenuti i mandanti dell’omicidio aggravato del macellaio Francesco Rosso, cl. 1980, avvenuto a Simeri Crichi il 14 aprile 2015, mediante l’esplosione di tre colpi di pistola al viso ed al torace quando si trovava intento a lavorare nella macelleria di famiglia. La misura segue temporalmente gli arresti eseguiti il 21 settembre scorso dei quattro soggetti ritenuti esecutori materiali dell’efferato delitto. I dettagli dell’operazione saranno resi noti durante la conferenza stampa che si terrà alle ore 11:00 presso la Procura della Repubblica di Catanzaro.

Servizio accompagnamento alunni disabili a scuola: l'Uici ringrazia la Provincia di Catanzaro

uci cz"Apprendiamo positivamente attraverso la nota stampa del Consigliere provinciale Antonio Montuoro della presa di posizione dell'amministrazione provinciale guidata da Sergio Abramo con l'ausilio dei Dott. Prenestini e Canino, relativamente al proseguo del servizio di accompagnamento degli alunni disabili a scuola", lo scrive un una nota il Consigliere dell'UICI e delegato FAND di Catanzaro Domenico Garieri. La nota apparsa sui portali d'informazione online, è un atto che seppur dovuto, non era assolutamente certo, l'amm.ne prov.le infatti pare si farà carico di anticipare qualora la Regione non provveda, le somme per coprire il servizio a partire dal mese di Gennaio, che contrariamente sarebbe stato sospeso visto che i fondi della Regione Calabria formalmente avrebbero coperto il servizio solamente sino al 31 Dicembre. E' un'azione che denota la responsabilità che l'amm.ne intende, attraverso i suoi esponenti politici, portare avanti. L'A.S. 2018/2019 ha già visto l'avvio ritardato del servizio che con risalto anche mediatico, ha visto l'indignazione non solo delle famiglie dei ragazzi disabili, ma anche dello scrivente e di altre associazioni del territorio, il tutto risolto temporaneamente grazie all'impegno dell'Assessore Corigliano della Regione Calabria nonché della Dott.ssa Alberto per la provincia di Catanzaro. Auspico che il Governo e la Regione Calabria, prendendo esempio dai disagi di quest'anno possano per l'A.s. futuro, trovare un accordo che consenta di far avviare il servizio in tempo, consentendo ai ragazzi disabili, al pari dei propri compagni, di poter iniziare la scuola tempestivamente. E' importante infatti che le amministrazioni dimostrino anche nei fatti, di comprendere quelli che sono i valori ed i diritti che i disabili meritano in quanto facenti parte della medesima società.

Kaulonia Music Festival, sabato il gran finale con l'orchestra giovanile di Laureana

kauloniaauditorium e1518166344975Sabato 15 dicembre alle 21 l'Auditorium “Frammartino” di Caulonia Marina ospiterà l’ultimo appuntamento della stagione del Kaulonia Music Festival, la rassegna musicale promossa in collaborazione con Ama Calabria. Protagonista della serata l'Orchestra Giovanile di Laureana di Borrello diretta dal maestro Maurizio Managò, con la partecipazione in qualità di solista del soprano Caterina Francese. L'orchestra, fondata nel 2009, ha vinto numerosi primi premi assoluti nei principali concorsi nazionali e internazionali del settore. Ha collaborato con musicisti di fama internazionale tra cui Gabriele Cassone, Calogero Palermo, Steven Mead, V Fabrizio Meloni e Nello Salza ed è stata diretta da illustri direttori ospiti come Fulvio Creux, Lorenzo Pusceddu, André Waignein, Jan Van Der Roost e Riccardo Muti. Per i risultati raggiunti è considerata una delle principali orchestre i fiati della Calabria. Maurizio Managò da anni è considerato una delle maggiori personalità a livello italiano nell'ambito delle orchestre di fiati. Fondatore e animatore di numerosi complessi ha tenuto più di 1300 concerti in Italia e all'estero collaborando con i più importanti solisti di strumenti a fiato a livello mondiale.

Riunito il CdA di CRISEA che vara importanti protocolli di ricerca nel settore alimentare e agricolo

CdA CriseaCATANZARO – Il territorio con i suoi bisogni e le sue potenzialità diventa protagonista della crescita e dello sviluppo economico locale grazie all’azione progettuale e concreta di “CRISEA”, il Centro di Ricerca e Servizi Avanzati per l’innovazione ruraleche, puntando sull’ascolto delle realtà locali, promuove e realizza ricerca, innovazione e sviluppo tecnologico nel settore agroalimentare. Le decisioni assunte dal Consiglio d’amministrazione del Centro, che si è riunito nei giorni scorsi nella sede ubicata in località Condoleo, sono diretta testimonianza di questo impegno.
L’organo – guidato dal presidente Enzo Bruno, e composto da Valerio Donato, Stefano Alcaro, Luigi Muraca, Maurizio Pace, Alessandro Doria (assente giustificato Marziale Battaglia) – alla presenza del direttore generale Rosetta Alberto ha, infatti, licenziato importanti iniziative relative alle attività di ricerca e strategiche del Centro.
Sentite le relazioni del presidente Bruno e del direttore generale Alberto, il CdA ha dato il via libera all’unanimità all’avvio delle attività connesse al Piano strategico, e in particolare a “D.Ec.i.So”, il Distretto di economia circolare e sviluppo siostenibile, oltre che all’adesione alla rete Anci per la valorizzazione dei patrimoni dei territori.
“D.EC.Iso” sarà gestito da CRISEA e partecipato da una fitta rete di istituzioni locali e nazionali, oltre che da Centri di ricerca ed Università “Magna Graecia” di Catanzaro, e svolgerà attività di ricerca, studio e sviluppo in campo economico e sociale, configurandosi come network fra enti e professionalità diverse che si occupanodi sviluppo sostenibile ed ecocompatibile dei territori, tutela dei nuovi diritti ed equità sociale attraverso l’innovazione sociale, il design sistemico e la ricerca scientifica soprattutto di impronta territoriale.
La strategia complessiva di lungo termine è quella di sensibilizzare e al tempo stesso formare, consolidare competenze nonché attivare interessi e collaborazioni nelle aree che presentano un enorme potenziale per lo sviluppo dell’economia circolare, in particolare quelle interne dell’Italia meridionale.
Via libera anche al protocollo d’intesa tra CRISEA e i Comuni di Gioi, Moio della Civitella, Orria, Perito e Salento (Antico Stato di Gioi), San Potito (nel Sannio beneventano), Lobardore (in provincia di Torino) e comuni dell’entroterra palermitano in Sicilia: con questa sottoscrizione tali soggetti intraprenderanno importanti iniziative finalizzate a valorizzare i significativi patrimoni immobiliari pubblici con destinazione agro-silvo-pastorali nella propria disponibilità, esplorando le possibili azioni da compiere in tal senso nel quadro degli assetti giuridico-istituzionali, anche innovativi, presenti nell’Ordinamento e alla luce delle programmazioni regionali, nazionale ed europea in essere e in prossimo divenire.
Il Consiglio d’amministrazione ha anche formalmente approvato due importanti attività di ricerca: la prima relativa all’accordo con Nutramed, consorzio di Alta Tecnologia del Settore Agrifoodfinanziato dal MIUR (PON03PE_00078_1 e 2), altamente specializzato in attività di ricerca e sperimentazione in nutraceutica preclinica e clinica, per la messa a punto di attività di R&S volte a rafforzare il settore Zootecnico in Calabria attraverso sviluppo, sperimentazionee marketing di forme innovative nei settori mangimistico, nutraceutico e farmaceutico. La seconda è relativa all’atto di collaborazione siglato con la start upMicrotech e la società Goodwill (tra l’altro gestore del Talent Garden di Cosenza). Microtech- vincitrice, per la provincia di Catanzaro, del progetto regionale “Giovani&FuturoComune” - si occupa di produzione etica e sostenibile di piante agrarie, virus esenti, attraverso la tecnica della micropropagazione vegetale.
Una iniziativa, quest’ultima, che la Provincia di Catanzaro, partner fondatore di Crisea, aveva già determinato diincubare presso l’azienda Condoleo per lo svolgimento delle attività previste nella citata convenzione stipulata.
Il Consiglio d’amministrazione di CRISEA ha infine preso atto delle delibere comunali di adesione all’Associazione avanzate dai Comuni di Petrizzi e Pentone, ultime tra le numerose richieste pervenute da varie amministrazioni locali calabresi. Il CdA, prendendo atto di queste sollecitazioni, ha deliberato di riaprire i termini per la presentazione formale di ulteriori adesioni all’organismo.

Wanda Ferro: Estensione decreto dignità a precari Sicurezza e Soccorso

wanda ferro 17ROMA - Fratelli d’Italia, con il vice capogruppo alla Camera on. Wanda Ferro, nel corso del question time ha chiesto al ministro della Difesa Elisabetta Trenta che vengano estesi gli effetti del decreto dignità ai precari del Comparto Difesa e Sicurezza. Un bacino di lavoratori che appare dimenticato da tutti, nonostante sul sito ufficiale della Ragioneria di Stato, nella sezione del Conto annuale dedicata al personale delle Forze Armate e dei Corpi di Polizia, si registrano circa trentanovemila dipendenti precari ai quali si aggiungono quelli presenti nel comparto Soccorso pubblico. “Questo governo - ha detto l'on. Wanda Ferro - ha reso molteplici dichiarazione pubbliche e preso impegni sulla necessità di garantire maggiore stabilità lavorativa in questi comparti, anche per salvaguardare la sicurezza del territorio, ma anche in questo caso alle parole non sono seguiti provvedimenti concreti, né c’è traccia nella legge di bilancio di risorse destinate alla stabilizzazione, neanche nel prossimo futuro, del personale precario delle forze armate, che vive in condizioni di incertezza lavorativa ed economica nonostante, vorrei ricordarlo, stiamo parlando di lavoratori formati e nella maggior parte dei casi estremamente professionalizzati, in molti casi parliamo di impiegati in servizio a tempo determinato in forza delle loro professionalità non altrimenti reperibili nell’ambito dell’organico delle Forze Armate, e che coprono una serie di esigenze tecnico professionali in qualità di esperti, a vantaggio dell’efficienza del comparto e con notevole risparmio di risorse. Per questo chiediamo al governo se intende estendere gli effetti del decreto dignità al comparto Difesa e Sicurezza, dando la possibilità anche ai precari delle forze armate e del comparto Sicurezza di beneficiare della trasformazione del contratto a tempo indeterminato previsto con la riforma del mercato del lavoro”.
Rispetto alla risposta del ministro Trenta l’on. Wanda Ferro non si è ritenuta soddisfatta: “Dare risposte chiare e concrete a chi oggi non ha alcuna tutela è un obbligo morale verso tutti coloro che vestendo una divisa mettono la propria vita al servizio del Paese. L’Italia continua a disattendere i contenuti della direttiva 1999/70/CE che vuole prevenire gli abusi nell’utilizzo di rapporti di lavoro a tempo determinato, che non possono essere un problema che grava unicamente sui lavoratori. Al ricorrere di determinate condizioni questi lavoratori vanno assunti dallo Stato in quanto datore di lavoro che deve rispettare le regole comunitarie. Oggi abbiamo militari precari ai quali è stata preclusa la strada della stabilizzazione prevista con il decreto dignità. Il ministro Trenta ha dichiarato nei giorni scorsi di voler stringere la mano ad un generale donna: è un’idea di buon auspicio, ma vorrei che oggi stringesse simbolicamente le mani di quei 39mila lavoratori che ad oggi rimangono soltanto dei precari”.

L’associazione “IMPATTO” presenta il suo primo progetto per la città di Chiaravalle C.le

42258294 489277861586867 5965126936060493824 nL’associazione di promozione sociale “IMPATTO” presenta il suo primo progetto per la città di Chiaravalle C.le: quale miglior modo, se non coinvolgendo gli istituti scolastici della città?
Attraverso l’iniziativa “Guardami con occhi nuovi, riutilizzami a Natale!” gli associati hanno promosso all’interno delle scuole il dialogo sull’ecologia, l’inventiva sui materiali da riciclare e come questi possano diventare attrattiva per la città stessa: un modo per lavorare in gruppo per scopi sociali e soprattutto educativi. Il progetto ha avuto ad oggetto la costruzione di sculture ad opera degli alunni, dai piccoli della scuola primaria ai ragazzi degli istituti superiori, che, con fantasia, creatività e dedizione, hanno realizzato delle vere e proprie luminarie decorative già installate in “Piazzetta bellavista”.
L’entusiasmo diventa attrattiva: la partecipazione e l’impegno sono stati il contorno del lavoro di tutti coloro resi protagonisti dell’allestimento natalizio della propria cittadina. Con l’intenzione di fare sempre di più, e grati per la condivisione dell’idea e del progetto, IMPATTO augura a tutti buone feste e tanta serenità, la stessa trasmessa dalle sculture dei ragazzi che illuminano il corso di Chiaravalle.

CCIAA Catanzaro, un ponte per l’export verso la Corea del Sud

10802106352 IMG 1546Densa di appuntamenti e ricca di incontri la giornata catanzarese per i tre buyer coreani che ieri, su invito della Camera di Commercio di Catanzaro, hanno avuto modo di conoscere alcune realtà produttive del settore dolciario e ortofrutticolo della provincia di Catanzaro.
Dopo la serie di confronti B2B tenutasi presso la sede istituzionale della CCIAA, gli imprenditori asiatici della holding coreana Shinsegae hanno avuto modo di conoscere dal vivo alcune delle realtà produttive locali e hanno concluso la loro visita presso il primo mercato agroalimentare calabrese, il Comalca. «Le nostre aziende sono state apprezzate dagli imprenditori coreani - ha detto il presidente dell’Ente camerale Daniele Rossi al termine della giornata -, sia per quanto riguarda la qualità e la particolarità dei prodotti offerti, sia per le caratteristiche organizzative e logistiche che queste sono in grado di garantire. Mi spiace solo che ad aver aderito al bando, che era gratuito, siano state meno aziende di quanto ci aspettassimo: abbiamo grandi potenzialità tra i nostri imprenditori, ma vorrei vedere maggior coraggio, maggiore intraprendenza. I mercati esteri sono un’opportunità per il nostro tessuto economico e la Camera di Commercio è a disposizione per sostenere le imprese che vogliono internazionalizzarsi. Per quanto mi riguarda credo si tratti di un’opportunità di particolare interesse per lo sviluppo della nostra economia».

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa