all
Menu

Vittoria pesante del Volley Soverato sul campo della vice capolista Pesaro

Pes SOVERATO Vedi Volley Soverato e vai in "tilt"! È quanto avrà pensato a fine partita la Mycicero Pesaro che non riesce proprio a battere la squadra calabrese. Il Soverato si conferma "ammazzagrandi" del campionato e con una grande prestazione supera a domicilio la vice capolista. Vittoria meritata e di prestigio, con il quinto successo consecutivo per la squadra del presidente Matozzo. Passiamo al match.

Le padrone di casa guidate da coach Bertini schierano al palleggio Di Iulio e Kiosi opposto, al centro Mastrodicasa e Olivotto, schiacciatrici sono Degradi e Alice Santini, mentre il libero è Ghilardi. Il Soverato risponde con Demichelis e Manfredini a formare la diagonale, al centro la coppia Travaglini – Bertone, in banda i martelli Karakasheva e Zanotto con libero Bisconti.

La gara inizia con le due squadre che ribattono colpo su colpo e danno vita a lunghi scambi; Mycicero tenta il primo allungo con una diagonale di Kiosi che porta le locali sul 7-3 con Soverato comunque vivo. Le padrone di casa mantengono un leggero vantaggio sulle avversarie che con Travaglini e Manfredini cerca di restare dietro alle locali di coach Bertini, avanti adesso 14-11 con la gara piacevole già da queste prime fasi. Pesaro con un bel muro di Mastrodicasa si porta sul più cinque con coach Saja che chiama il primo time out dell'incontro sul 17-12 Mycicero. Sul 22/16 esordio con la maglia del Soverato per Lymareva mandata in campo da Saja al posto della bulgara Karakasheva, ma le ragazze di coach Bertini riescono a portare a casa il primo set per 25/18 non permettendo al Soverato il recupero.

Inizia il secondo parziale e rientra nel Soverato Karakasheva per Lymareva con le due squadre appaiate nel punteggio sul 3-3 nelle primissime battute; sempre molto equilibrio in questa fase del match con vantaggio risicato di Pesaro, 8-7, sulle avversarie ioniche. Parità 9-9 e Soverato che tenta di scappare portandosi sopra di tre lunghezze, 10-13 ma Pesaro resta attaccata alle biancorosse ma restando due punti sotto, 16-18. Le calabresi allungano ancora 17-20 e arriva il time out chiesto da coach Bertini. Fasi decisive di questo secondo set con Pesaro e Soverato decise a non mollare. Soverato è a due punti dal set, 19-23 e guadagna quattro palle set sul 20-24; alla seconda opportunità chiudono 21/25 le ioniche pareggiando così il conto .

Terzo che inizia con le due squadre vicine, 7-5, mentre la parità arriva sul 10-10. Gara veramente molto bella con l'equilibrio a farla da padrone come testimoniato dal punteggio 14-14. Nella fase finale del set Pesaro e Soverato si trovano 23-23 con le ospiti che sprecano una doppia opportunità cedendo poi 27/25 il parziale.

Vinto il terzo gioco con sofferenza, Mycicero parte meglio nel quarto parziale andando avanti 3-0 con Soverato comunque in piena corsa e vicino alle avversarie poco dopo, 6-4. Le ragazze di coach Saja non demordono e si riavvicinano poco dopo con le locali avanti 12-11 e 14-13; Pesaro tenta di allungare ma Soverato non molla e nonostante qualche punto di vantaggio, le ospiti riescono a portarsi in parità. Nelle fasi finali del set, le due suadre si trovano vicine ma è il Soverato a vincere 23/25 e conquistare il tie break.

Quinto e decisivo set che vede sempre molto equilibrio, con Mycicero avanti 7-6 e al cambio campo 8-7. Controsorpasso calabrese 9-10 e biancorosse che allungano 10-13 a due punti dal match ma la squadra di casa si rifà sotto, 12-13 con time out per Soverato. Al rientro, parità 13-13 ma il Soverato guadagna il match point annullato però da Santini e compagne. Le calabresi hanno altre due opportunità ma Pesaro impatta sul 16-16 ma Zanotto e compagne alla quarta occasione non perdonano chiudendo 16-18 e vincendo una grandissima partita confermandosi "bestia nera" del Mycicero Pesaro.

Due punti d'oro per Travaglini e compagne che staccano Trentino e si isolano al quarto posto. Domenica prossima scontro diretto proprio con la Delta Informatica Trentino in un "Pala Scoppa" che si prevede bollente.

Saverio Maiolo
Ufficio Stampa Volley Soverato

www.volleysoverato.com
Fb: Volley Soverato Official Page
Twitter: @volley_soverato
Instagram:volley_soverato

MYCICERO PESARO 2
VOLLEY SOVERATO. 3

PARZIALI SET: 25/18; 21/25; 27/25; 23/25; 16/18

MYCICERO PESARO: Mastrodicasa 12, Degradi 16, Olivotto 18, Ghilardi (L), Gamba, Kiosi 27, Di Iulio, Bussoli, Santini 11, Pamio, Rimoldi ne, Tonello ne. Coach: Matteo Bertini

VOLLEY SOVERATO: Vujko, Lymareva, Travaglini 13, Caforio (L) ne, Caravello, Bertone 10, Demichelis 1, Zanotto 14, Manfredini 22, Gennari, Karakasheva 15, Bisconti (L). Coach: Stefano Saja.

ARBITRI: Santoro Angelo e  Licchelli Antonio.

DURATA SET: 22', 25', 32', 28', 24'. Tot 2h11'.

MURI: Pesaro 9, Soverato 15.

Giornate FAI di Primavera - Come, a vincere, è la vera bellezza

Giornate FAI Primavera Liceo Guarasci Si sono, da poche ore, concluse, a Soverato, le Giornate FAI di Primavera, svoltesi, in tutta Italia, Sabato 25 e Domenica 26 Marzo. Le visite, a cura degli apprendisti ciceroni del Liceo Scientifico "Guarasci" di Soverato - della III e IV E, coordinati dalla Prof.ssa Ornella Ieropoli, hanno visto come protagonisti non solo le scuole, ma anche i visitatori di tutte le età, provenienti da vari luoghi calabresi.
Il percorso - comprendente Piazza Matteotti; la Chiesa del Rosario; il Giardino Botanico "Santicelli"; la Pietà di Antonello Gagini, presso la Chiesa di Maria SS. Addolorata; l'illustrazione di Soverato Vecchia, presso il Palazzo di Città - è stato molto entusiasmante ed esaustivo.
Grande lustro è stato dato a quella Soverato “Vecchia”, spesso dimenticata, grazie alla ricostruzione dell'antico loco, distrutto dal terremoto del 1783, tramite alcune fotografie, ricostruzioni virtuali e planimetrie, accuratamente argomentate dai giovani ciceroni. Suggestiva anche la passeggiata presso il "Santicelli", che ha attirato la curiosità di grandi e piccini. Si ricorda, per ultima - e non, ovviamente, per importanza - la Pietà del Gagini, situata entro la Chiesa di Maria SS. Addolorata, la quale, grazie a quella significanza tanto religiosa quanto filosofica - conferitagli dallo scultore siciliano - ed ai tratti classici - imperanti nell'intera opera -, ha fatto sì che i visitatori si appassionassero non solo ad Essa, ma anche all'intero stile scultoreo meridionale cinquecentesco.
Ancora una volta, a vincere, è stata la vera bellezza, insita non soltanto nelle opere artistiche e naturali, ma anche - e soprattutto - negli occhi sorridenti e soddisfatti degli apprendisti ciceroni, della Prof.ssa Ieropoli e di quanti si sono avvicendati, in queste due giornate, a prender parte alle visite guidate.

​Alessia Vono
III E - Liceo scientifico “Antonio Guarasci” - Soverato

Una riflessione a margine dell'incontro "Trasversale delle Serre. Asse di sviluppo? Criticità e prospettive"

Inu CalabriaRiceviamo e pubblichiamo: 

La Programmazione dal basso non è uno slogan ma un processo condiviso che parte dai territori per ridisegnare e ripristinare le geografie e le connessioni tra comunita' che nella storia hanno determinato la loro ragione di essere. Le esperienze degli ultimi decenni di aggregazioni temporanee sulla spinta di partecipazione ai Bandi (pit, pisl, por, gal) in assenza di una programmazione regionale che guidasse i processi ha determinato uno spreco di energie e nello stesso tempo un certo disorientamento. La situazione si è aggravata con il perdurare delle condizioni di isolamento dei territori delle aree interne, con le promesse di infrastrutture tirate fuori per disegni elettorali e di fatto mai realizzate o completate, con l abbandono delle attività produttive e di conseguenza con il mancato sviluppo.

In questo quadro le comunità, prendendo atto della loro condizione e delle potenzialità inespresse stante l'alta qualità dei valori naturalistici, storici e paesaggistici dei territori, intendono rientrare a pieno titolo nella pianificazione e nella programmazione delle risorse, partendo da se' e dal basso ed invertendo il circolo distruttivo con spreco di risorse che ha caratterizzato da sempre la mancata programmazione a livello regionale. L'INU Calabria coglie questa rinnovata esigenza dei territori e mette a disposizione l'esperienza ed i principi che guidano l 'ente a livello nazionale per accompagnare questo processo ed utilizzare gli strumenti urbanistici vigenti utili alle programmazioni d 'area.

In questo quadro di ritardi e di attese ,vista la determinatezza del gruppo di comuni dell' area centrale delle Serre a superare questa lunga fase di abbandono sulla spinta del rinnovato collante maturato con le azioni comuni per sbloccare la trasversale, l INU Calabria affiancherà il processo di programmazione d'area dei "territori in connessione "sperimentando sul campo le buone pratiche della urbanistica e della pianificazione che in Calabria da tempo non trovano più una sponda.

Il percorso è già iniziato con gli incontri tenuti a febbraio e a marzo a Chiaravalle e con la sottoscrizione del documento di intenti da parte dei primi 10 sindaci e proseguirà con le fasi amministrative e programmatorie al fine di avviare il confronto con la regione da cui contiamo condivisione piena dopo i primi approcci intrapresi. Ringraziamo il comitato sblocchiamo la trasversale per avere condiviso questo passaggio ed i sindaci presenti all' incontro molto partecipato del 24 a Chiaravalle , in particolare l' amministrazione comunale che ci ha ospitato.

L'Inu Calabria e' stato presente con il presidente Domenico Passarelli, il segretario Marisa Gigliotti e due componenti il direttivo :Attilio Mazzei e Sante Foresta che insieme a Passarelli ha relazionato sul Programma d area. Un plauso ai giovani professionisti (Jole Tropeano, Antonella Pelaggi e Domenico Basile) che hanno dato il contributo con le loro relazioni e con gli studi sul territorio dando prova di professionalità e di generosità per la risoluzione dei temi legati alla pianificazione ed allo sviluppo. I tre giovani professionisti sono anche soci Inu e siamo fiduciosi su questo rinnovato impegno delle nuove generazioni per la ripresa del cammino dell' Inu in Calabria.

(Inu Calabria. Il presidente Domenico Passarelli, il segretario Marisa Gigliotti)

Iniziati gli incontri con la cittadinanza della lista "Alba per Satriano"

incontri Alba per Satriano 1Riceviamo e pubblichiamo nota stampa in riferimento ai primi eventi svolti dalla lista "Alba per Satriano":

A due giorni dall'inizio del ciclo di eventi organizzati dalla lista Alba per Satriano, possiamo sottolineare l'inizio di un percorso partecipato e condiviso con la cittadinanza.
Il primo dei due eventi, svolto nel quartiere Leotta, è stato caratterizato da un vivace confronto con i cittadini della zona. E' stata una chiacchierata serena e costruttiva durante la quale il candidato a sindaco Aldo Battaglia e la sua squadra hanno illustrato quelle che saranno le linee guida sulle quali si muoverà la lista "ALBA per Satriano" incontri Alba per Satriano 2nelle prossime settimane e nei prossimi anni, raccogliendo nello stesso tempo impressioni e idee esposte dagli abitanti della zona su quello che dovrebbe e potrebbe essere il nostro programma elettorale.

Ieri il programma di incontri è continuato con una passeggiata tra le vie di Cecinia 90 con gli abitanti del quartiere. Un'area del territorio di Satriano finora completamente abbandonata al suo destino, senza un briciolo di urbanizzazione e sprovvista anche del servizio di metanizzazione. Il tour tra le varie palazzine, con strade ancora sterrate, ci ha fatto percepire un'aria di rassegnazione tra questa gente. Questa zona di Satriano non può e non deve più restare in queste condizioni.

Nelle prossime settimane la squadra guidada dal candidato a sindaco Aldo Battaglia continuerà il lavoro in tutte le zone del paese per costruire, nel dettaglio, un programma vicino alle esigenze dei cittadini di Satriano.

incontri Alba per Satriano 3

Chiaravalle Centrale, nuove opportunità di sviluppo con il Programma d'Area

inuNota stampa dell'amministrazione comunale di Chiaravalle Centrale (Cz):

Su impulso dell'amministrazione comunale di Chiaravalle Centrale (Cz) è stato avviato un processo di programmazione territoriale integrata intercomunale, nell'area di territorio calabrese interessata dal passaggio della costruenda Trasversale delle Serre. Questa progettualità “dal basso”, proiettata nella direzione di un dialogo sempre positivo, propositivo e costruttivo con la Regione Calabria, è nata, anche e soprattutto, su sollecitazione delle popolazioni locali, riunite in comitati e associazioni, che rivendicano nuove opportunità di sviluppo, di medio e lungo periodo, a fronte di una condizione di declino economico e sociale che perdura, inesorabile, da decenni. Grazie all'autorevole e costante presenza del presidente regionale dell'Istituto nazionale di urbanistica, prof. Domenico Passarelli, è stata tracciata una prima lettera di intenti, allo scopo di riunire attorno allo stesso tavolo tutti i Comuni che intendono riconoscersi nell’obiettivo di sostenere la metodologia della Programmazione d’Area, di cui alla Legge Regionale n. 19 del 2002 e successive modifiche ed integrazioni, con strumenti organizzativi ed operativi in grado di assicurare e sostenere il sistema delle reti di cooperazione interne ed esterne al territorio. L'amministrazione comunale di Chiaravalle Centrale individua nel Programma d’Area, in linea con gli indirizzi programmatici che guidano questa comunità, lo strumento necessario per ridisegnare il futuro di questo territorio, puntando su un sistema di relazioni funzionali e di connessioni tra le diverse tipologie di risorse (culturali, paesaggistico-ambientali, ecc.) costituenti l’identità dei luoghi. A tal fine, invita tutti i Comuni del comprensorio jonico e vibonese vicini al tragitto dalla Trasversale a proseguire sulla strada fin qui tracciata, contribuendo fattivamente a delineare un programma d’azione condiviso per la realizzazione di uno scenario programmatico coerente e per perseguire in modo integrato gli obiettivi fissati di crescita del territorio.

[Nella foto: l'intervento del prof. Passarelli a Chiaravalle Centrale]

Soverato Vecchia e …

Veduta notturnaL’amministrazione comunale soveratese, lo apprendiamo attraverso i media e i social, ha portato a termine i lavori di valorizzazione e messa in sicurezza di Soverato Vecchia (leggi). Non si può che tributare un plauso all’ amministrazione, ma ora non ci si può non interrogare su come valorizzare l’intervento e sul destino di Soverato Vecchia. Non si può pensare che l’intervento possa essere fine a se stesso e magari annoverarlo fra le cose “ fatte” da sbandierare nella prossima campagna elettorale e non credo che il sindaco Alecci abbia tale intenzione.

Tuttavia, è necessario, perché l’intervento possa avere un senso, approntare una politica culturale che superi la dimensione meramente evenemenziale e miri a realizzare fenomeni di lunga durata; una politica culturale che ruoti intorno alle bellezze della città e dunque anche a Soverato Vecchia, che deve diventare un luogo fruibile, capace di attrarre visitatori, un luogo che possa rientrare in progetti che coinvolgano le scuole e in percorsi più ampi di quello cittadino.

L’auspicio è che l’amministrazione abbia già qualche idea in merito e che magari contempli anche la rivalutazione di Soverato Superiore in particolare do "Chianu" che appare sempre più tarlato da dinamiche di spopolamento e invecchiamento. Attendiamo ... fiduciosi.

Antonio Pellegrino

Nuovo Basket Soverato chiude bene la regular season, battuta la forte Mayor Paola

Nbs Paola 1 SANT’ANDREA SULLO JONIO - Con il risultato finale di 57-53 il Nuovo Basket Soverato centra il suo quarto successo di fila chiudendo nel migliore dei modi la regular season della Serie D calabrese. Al “Pala S.Andrea” i “Cagnacci” di coach Federica Sbrissa superano la Mayor Paola dopo una sfida ricca di emozioni e particolarmente intensa sul piano agonistico.

Si trovavano di fronte due tra le più forti squadre del campionato e ne è uscito un confronto molto equilibratoNbs Paola 2 risoltosi solo negli ultimi secondi di gara. I due quintetti giocano subito a viso aperto, molto “combattimento” in campo e punteggio basso con i cosentini di coach Nino Furfari (ex Soverato) avanti 6-10. Nel secondo quarto il duello continua e i padroni di casa reagiscono riuscendo ad andare al riposo in vantaggio di un punto (20-19).

Le due difese hanno la meglio sui rispettivi attacchi ma, nella seconda parte di gara, i soveratesi spingono sull’acceleratore con le solite grandi giocate di Billy Fall ed i punti determinanti di Fabio Ippolito che valgono il 41-37. Nell’ultimo periodo Mayor Paola, spinto da un grande Giannotta, cerca la rimonta avvicinandosi al Soverato che resiste e, grazie alla grande compattezza di tutta la squadra, riesce ad aggiudicarsi i due pesanti punti chiudendo 57-53. Il Nuovo Basket Soverato chiude con 26 punti e, momentaneamente, è in posizione di vantaggio per la fase ad orologio che inizierà nelle prossime settimane.

La classifica definitiva però, si conoscerà dopo le gare in programma domani e dopo il recupero di alcuni match, ma, di certo, Fall e compagni diranno la loro fino alla fine per aggiudicarsi quella che sarebbe una meravigliosa promozione in Serie C. Tutto si deciderà, dunque, nel “secondo campionato” che vedrà protagoniste tutte le nove squadre della Serie D; si giocheranno però gare di sola andata sul campo della squadra meglio classificata e, al termine, la somma dei punti totali tra regular season e fase ad orologio decreterà promozione e retrocessioni.

Francesco Gioffrè

Futura Energia Soverato supera Five Siderno, salvezza più vicina

Futura Five Siderno 1SOVERATO - Continua la serie positiva della Futura Energia Soverato che fa suo l’importante match del “Pala Scoppa” contro il Fantastic Five Siderno valido per il ventiquattresimo turno del campionato di C1 calabrese. Il quintetto di mister Venanzi, grazie al 6-1 maturato nella gara odierna, si proietta a pochi metri dal traguardo salvezza; sono adesso 35 i punti in classifica, cinque in più rispetto al Traforo quintultimo a due gare dalla fine e, dunque, riparo da brutte sorprese quasi matematico. Per i rosa-nero sidernesi, invece, è una sconfitta che li condanna ai play out dove cercheranno, per forza di cose, di raggiungere la salvezza. Al Soverato ora serviranno, negli ultimi due appuntamenti contro Bovalino in trasferta e Lamezia in casa, almeno due punti per festeggiare la permanenza nel massimo campionato regionale di calcio a cinque.

Quello di questo pomeriggio è stato un incontro divertente e ricco di reti, entrambe le squadre hanno fatto la Futura Five Siderno 2 propria parte, ma è bastato poco, a Ranieri e soci, per rispondere alle prime difficoltà, offrendo una bella prestazione al pubblico presente.

Ritmi alti già in avvio con il Siderno di mister Iannopollo aggressivo, ma le occasioni migliori capitano sui piedi dei soveratesi Ranieri e Politi, bravo però nel respingere il portiere ospite Fiorenza D. Una ripartenza ospite, subito dopo, costa cara alla Futura Energia; dopo un altro grande intervento del numero uno reggino su Ranieri, Cajal e Fiorenza S. si involano davanti a Loprieno, il primo si vede respingere la conclusione che però viene ribadita in rete dal secondo, 0-1. Reazione biancorossa veemente, passano appena quattro minuti e la “sassata”di capitan Ranieri vale il meritato pareggio. Il Soverato insiste e dopo tanti tentativi ribalta il passivo, grande azione corale conclusa dal Parafati junior, Francesco, che fulmina Fiorenza D. con un gran sinistro sfruttando nel migliore dei modi lo splendido assist di Sinopoli. Non passano neanche sessanta secondi che arriva il tris “preparato” dalla famiglia Parafati, contropiede portato avanti da Riccardo e assist per Francesco che firma la doppietta personale in tap-in mandando in visibilio il pubblico ed i compagni di squadra. Finale di marca biancorossa che manca il poker di un soffio ancora con lo scatenato Francesco Parafati sfiorando la deviazione in rete su schema da calcio piazzato. Il 4-1 che chiude il primo tempo, tuttavia, si materializza al 30’, marcatore Chiaravalloti con un sinistro chirurgico sugli sviluppi di un corner.

Il Five Siderno torna in campo con grande rabbia agonistica e nei primi secondi di gioco Gimondo e Vitale costringono Loprieno a due super interventi, poi Frasca colpisce il palo. Soverato per nulla intimorito, anzi, è il 36’ quando Ranieri, direttamente da calcio d’angolo, sorprende Fiorenza e mette il suo nome nel tabellino dei marcatori per la cinquina. Nonostante la forza di volontà del Siderno, il quintetto soveratese è nettamente superiore, così il punteggio cambia ancora al 45’ con la sesta rete messa a segno da Sinopoli che anticipa Fiorenza arpionando al volo e depositando in rete a porta vuota un lancio scagliato direttamente da Loprieno. Minuti finali di belle giocate per i padroni di casa che non trovano altre reti per la bravura del portiere avversario, mentre il Siderno cerca di ridurre il distacco, senza successo.

 

Francesco Gioffrè

FUTURA ENERGIA SOVERATO 6

FANTASTIC FIVE SIDERNO 1

F.E. SOVERATO : Loprieno, Sperlì, Parafati R., Sinopoli, Parafati F., Chiaravalloti, Ranieri, Gregoraci, Politi, Cozzolino, Capriglia. All. Venanzi

F. F. SIDERNO : Fiorenza D., Calabrese, Macrì, Frasca, Cajal, D’Amico, Vitale, Gimondo, Fiorenza S. , Commisso, Martins. All. Iannopollo

ARBITRI: Michienzi di Lamezia e Trapasso di Catanzaro. 

MARCATORI: 10’ Fiorenza S. , 14’ Ranieri, 22’ e 23’ Parafati F., 30’ Chiaravalloti, 36’ Ranieri, 45’ Sinopoli

 

RISULTATI 24.a GIORNATA: Zefhir Mega Five-Atl. Cetraro 1-3, Futsal Polistena-Bovalino 3-2, Roglianese-Maestrelli 1-6, Amantea-Five Soccer Cz 2-4, Enotria Cz-La Sportiva Traforo 3-1, Kroton-Lamezia Soccer 5-1, Futura Energia Soverato-Fantastic Five Siderno 6-1

CLASSIFICA: Atl.Cetraro 51, Enotria Cz 50, Five Soccer 46, Kroton 42, Polistena 40, Lamezia e F.E. Soverato 35, Roglianese e Bovalino 33, Traforo 30, Maestrelli 29, Siderno 23, Zefhir M.F 19, Amantea 11.

Prima Categoria: il Soverato Davoli non si presenta a San Gregorio

SOVERATODAVOLILOGOAmara giornata per la Soverato calcistica. Oggi pomeriggio, infatti, nel match valevole per la quint’ultima giornata del campionato di Prima Categoria girone C, il Soverato Davoli del presidente Panella non si è presentato a San Gregorio per la partita contro i padroni di casa che nutrono ancora sogni di promozione diretta, trovandosi al terzo posto in classifica ma a soli due punti dalla capolista Rombiolese e con il Real Montepaone secondo ad un punto.

Dunque, i soveratesi sono rimasti a casa come aveva anticipato il presidente Panella durante la settimana su alcuni quotidiani locali. Ovviamente, in arrivo per il Soverato Davoli una multa e un punto di penalizzazione che rende ancora più misera la classifica dei biancorossi, sempre più ultimi e ormai condannati alla retrocessione diretta. Motivo della forte protesta, la grande delusione verso gli organi federali.

Lo stesso Panella, infatti, lamenta notevole lentezza della giustizia sportiva riguardo al ricorso contro la lunga squalifica del calciatore Seck, in seguito ai fatti del match con il Terina; ricorso presentato lo scorso 26 febbraio con il Soverato Davoli che, secondo Panella, si sente penalizzato in tutti i sensi. Quindi, una pagina brutta per la Soverato calcistica che si aggiunge alla storia di questa stagione disastrosa. A questo punto, si attende di sapere, se l’Asd Sc Soverato Davoli, scenderà in campo la prossima settimana nel match casalingo contro il Taverna.

Saverio Maiolo

Club Quadrifoglio Soverato batte Montauro nel derby al “Pala Scoppa”

Quadrifoglio Soverato con il Montauro SOVERATO - Torna il sorriso in casa Club Quadrifoglio Soverato grazie alla vittoria per 9-2 sul Montauro nel sedicesimo e terzultimo turno del girone C di Serie D. Il quintetto di mister Cosentino reagisce così alla sconfitta fatale subita sabato scorso contro il Roccelletta che è costata l'addio ai playoff, con un bel successo che quanto meno fa morale in vista degli ultimi due incontri di campionato dopo di che si penserà a programmare la prossima stagione. Largo il passivo al “Pala Scoppa” e, dunque, partita molto divertente, Mongiardo sblocca per primo mandando avanti i soveratesi che prima della fine del primo tempo trovano altri due gol con Caridi e Criniti. Il Montauro risponde e riduce le distanze qualche istante prima del 30’ grazie a Carito; nella ripresa è però Quadrifoglio-Show, segnano D’Aquino, ancora Criniti e Barni. Momgiardo poi sigla la sua personale doppietta mentre l’argentino Criniti trova il tris, chiudono il match altre due doppiette, Carito e Caridi. Il successo odierno permette a Sinopoli e compagni di raggiungere quota 22 in classifica e di attendere con serenità un altro derby casalingo, questa volta contro il Davoli Academy, che si disputerà tra sette giorni.

Francesco Gioffrè

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa