all
Menu

Serie C; c'è l'Akragas per il Catanzaro, i tifosi chiedono più grinta per uscire dalla crisi

Us Catanzaro logoCATANZARO - Mentre il verdetto finale dell'inchiesta "Money Gate" slitta al prossimo 11 aprile, il pensiero del Catanzaro e dell'ambiente che lo circonda va nuovamente al calcio giocato; le cose non stanno andando affatto bene per l'undici giallorosso, in crisi di risultati e, aggiungiamo, di identità. Tutto il malcontento è venuto fuori dopo l'ultima pesantissima sconfitta subita, lo 0-3 contro la Sicula Leonzio di domenica scorsa che ha allontanato la zona playoff relegando i giallorossi, al contrario, in un'anonima metà classifica con, parafrasando i metereologi, "possibili pericolose precipitazioni". Se non piove sul bagnato in "Casa Uesse" poco ci manca, il k.o. di domenica scorsa ha infatti lasciato notevoli strascichi con la tifoseria in aperta contestazione nei minuti finali del match del "Nicola Ceravolo" e durante la settimana di allenamenti dove il tecnico Davide Dionigi, che ha chiesto scusa a tutti per la pessima figura della sua squadra, ha cercato di spronare i suoi ragazzi all'immediato riscatto. Occasione migliore non potrebbe esserci visto che domani la compagine del presidente Floriano Noto è attesa in casa della 'cenerentola' del girone C di Serie C, l'Akragas che, con 11 punti, parrebbe la principale indicata alla retrocessione nei dilettanti. La formazione agrigentina, attualmente allenata da Lello Di Napoli, sta disputando questa stagione tra mille difficoltà ma, nonostante l'ultima posizione in classifica, non vuole gettare la spugna fin quando la matematica non la condannerà. Domani sul neutro di Siracusa "Nicola De Simone" i bianco-azzurri isolani proveranno ad approfittare del momento nero delle 'Aquile' giallorosse le quali, da parte loro, dovranno necessariamente cambiare rotta rispetto alle ultime uscite; i tifosi lo invocano e lo pretendono per una piazza come Catanzaro che, nelle ultime stagioni, ha dovuto subire di tutto e di più.
Si va verso il ritorno del 3-5-2 per la squadra calabrese, il trio Maita-Onescu-Marin principale candidato a comporre il centrocampo con gli esterni Zanini e Sepe, rispetto a domenica dunque Falcone inizierebbe dalla panchina lasciando spazio agli attaccanti Letizia e Falcone. Il pacchetto difensivo sarà formato da Di Nunzio, De Giorgi e Sabato (ma Gambaretti scalpita) mentre in porta, ovviamente, capitan Nordi, uno dei pochi a salvarsi in questo periodo. Per dirigere l'incontro è stato designato il signor Marco Ricci di Firenze, assistenti Driss Abou Elkhayr della Sezione AIA di Conegliano e Veronica Vettorel di Latina.

Francesco Gioffrè


PROGRAMMA 26.a GIORNATA SERIE C GIR. C: 18/2 ore 14.30 Akragas-Catanzaro, Trapani-Paganese e Matera-Siracusa, ore 16.30 J.Stabia-Bisceglie, V.Francavilla-Casertana, Monopoli-Catania, S.Leonzio-Lecce e Rende-Fondi. 19/2 ore 20.45 Cosenza-Reggina. Riposa F.Andria
CLASSIFICA: Lecce 55, Catania 49, Trapani 41, Siracusa 39, Rende e Cosenza 35, Matera e Monopoli 34, J. Stabia 33, V.Francavilla 32, S.Leonzio 29, Catanzaro 28, Biscegli e Reggina 27, Fondi e Paganese, F.Andria e Casertana 23, Paganese 20, Akragas 11

Ancora una vittoria per il Club Quadrifoglio Soverato, piegato al "Pala Scoppa" il Maracanà C5

QUADRIFOGLIO 2018SOVERATO - Il Club Quadrifoglio Soverato inizia con l'ennesimo successo stagionale il girone di ritorno del campionato di Serie D, superando al "Pala Scoppa" il Maracanà C5 nel match valido per il decimo turno del girone catanzarese. La squadra di mister Marco Antonio Vitale, nonostante le diverse assenze (nove gli effettivi quest'oggi disponibili), conferma la propria superiorità rispetto alle altre formazioni vincendo per 5-1, mantenendosi dunque al comando della classifica con 24 punti all'attivo. Partita decisa in pratica nella prima mezz'ora di gioco, tempo in cui sono ben quattro le reti biancorosse; letteralmente scatenato Paolo Parisi, il capitano, che firma una fantastica tripletta, momentaneo 3-0 ad opera di Procopio mentre nella ripresa, a giochi oramai conclusi, ci pensa Sinopoli a scrivere il proprio nome sul tabellino dei marcatori. Gli ospiti catanzaresi, tra i quali è spiccato l'estremo difensore Fiore per alcuni suoi grandi interventi, sono andati a segno grazie a Nisticò. Continua dunque la corsa della squadra del presidente Gualtieri alla promozione in C2, attesa sabato prossimo dalla Roccelletta in trasferta.

Francesco Gioffrè

Chiaravalle Centrale, muore nell'incendio della sua abitazione

incendi chiaravalleI Vigili del Fuoco del distaccamento di Chiaravalle Centrale, sono intervenute in contrada S. Antonio, nel Comune di Chiaravalle Centrale, per l’incendio di un’abitazione. Sul posto, cinque unità operative con tre automezzi hanno operato per domare le fiamme che, originatesi presumibilmente dal caminetto si sono successivamente propagate all’interno del locale cucina che è andato completamente distrutto. Durante le operazioni di spegnimento del rogo, i Vigili del Fuoco hanno rinvenuto, in prossimità del caminetto il corpo carbonizzato di una donna di 93 anni che dimorava all'interno dell'abitazione. Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato il propagarsi dell'incendio alle abitazioni vicine, estraendo dalle fiamme una bombola di gas Gpl che è stata posta in sicurezza. Sul posto presente il personale sanitario del 118 ed i Carabinieri

Magisano sequestro rifiuti in terreno proprietà ASP di Catanzaro

rifiuti terreno asp magisanoNel corso dei servizi finalizzati alla tutela ambientale, la stazione carabinieri forestale di Taverna, ha individuato un deposito illecito di rifiuti, quantificabili in circa 400 metri cubi, nel comune di Magisano in località Fossa, all’interno di un terreno con accesso regolato tramite un lucchetto regolarmente chiuso.
In particolare, i rifiuti, composti prevalentemente da rifiuti sia urbani e ingombranti provenienti da attività domestiche e di giardinaggio, che speciali non pericolosi provenienti da attività urbanistico-edilizie, quantificabili in circa 400 metri cubi, erano sparsi su un’area quasi pianeggiante, precedentemente cespugliata, e a poca distanza di un’isola ecologica. Dai rilievi eseguiti e dai successivi accertamenti anche con l’ausilio del SIM (sistema informativo della montagna) è emerso che il terreno in cui sono depositati illecitamente i rifiuti sono di proprietà dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio. A conclusione delle prime attività svolte si è proceduto a deferire all’AG i rappresentanti dell’ente, e al sequestro dell’area e dei rifiuti.

Borgia, finanziamento di 985 mila euro per l'adeguamento del depuratore

borgiaBORGIA –  Un finanziamento di 985 mila per l’adeguamento della piattaforma depurativa di località Malaidi a servizio del centro abitato di Borgia. Il Comune di Borgia “incassa” dalla Regione Calabria le risorse necessarie alla realizzazione di opere fognarie di collegamento delle zone non servite e il ripristino della funzionalità degli impianti di sollevamento fognari, nell’ambito dei fondi a disposizione attraverso il Patto per lo sviluppo della Calabria. La deliberazione della Giunta regionale che anticipa la sigla della convenzione è datata 8 febbraio: il sindaco di Borgia, Elisabeth Sacco, firmerà l’importante provvedimento martedì 20 febbraio nella sede della Cittadella Regionale.
Un progetto, quello per l’adeguamento della piattaforma depurativa che è stato finanziato, risalente nel tempo ma ripreso con determinazione dell’Amministrazione Sacco che, sin dal proprio insediamento, ha concentrato l’attenzione sulla risoluzione di problematiche ataviche ed urgenti come la depurazione e la raccolta dei rifiuti. Il progetto è stato riattivato in seguito all’istituzione di una task force regionale che ha verificato l’idoneità dell’impianto progettuale, e della conseguente richiesta di finanziamento, al superamento delle problematiche del Comune di Borgia e della procedure di infrazione. “Non possiamo che ritenerci soddisfatti dell’approvazione del progetto perché puntiamo alla totale copertura degli interventi per l’adeguamento dell’impianto e quindi l’uscita del Comune dalle procedure di infrazione – ha dichiarato il vice sindaco Leonardo Maiuolo che ha seguito con determinazione la ripresa del progetto e collaborato con i tecnici della task force regionale -. Un anno fa abbiamo aperto il depuratore: questo progetto è in linea con l’azione programmatica dell’Ente nell’ottica di un efficientamento dell’impianto fognario. Non dimentichiamo .- conclude Maiuolo – che abbiamo ottenuto anche un finanziamento di 117 mila euro per l’efficientamento delle pompe di sollevamento a mare. Ce la stiamo davvero mettendo tutta”.
Area degli allegati

Elezioni Politiche 2018: iniziativa di Forza Italia a Girifalco

da six montuoro siniscalco ferraina fedele e talliniIl territorio prima di tutto. Perché la politica deve rispondere alle esigenze della gente. Parlando il linguaggio della competenza. Della concretezza e dell'accessibilità. Sono questi gli elementi cardine dell'azione politica che guida la nuova classe dirigente di Forza Italia. In una gremita sala consiliare a Girifalco, il coordinamento locale del partito di Berlusconi, guidato da Elisabetta Ferraina, ha ospitato i candidati a Camera e Senato, Mimmo Tallini e Valeria Fedele. Presenti anche il consigliere provinciale Antonio Montuoro e il vicesindaco Maurizio Siniscalco. Ad aprire i lavori, moderati dalla coordinatrice di Forza Italia Girifalco, Elisabetta Ferraina (vice coordinatore è Filippo Vonella), è stato proprio il vicesindaco che ha molto insistito sulla lunga tradizione sanitaria di Girifalco sede storica dell'ospedale psichiatrico e sull'esigenza di potenziare l'offerta sanitaria del Policlinico attivando una sede di pronto soccorso. Su come e quanto siano espressione del territorio i candidati di Forza Italia si è espresso il consigliere provinciale Antonio Montuoro che ha lanciato l'invito ad andare a votare scegliendo persone, come Tallini e Fedele, da sempre impegnate sul territorio dimostrando un forte radicamento nello stesso. Capacità di confronto, modello di politica autentica e perfetta sintonia con le esigenze del territorio: questi gli elementi centrali dell'intervento di Valeria Fedele. "La politica - ha detto il vice responsabile per gli enti locali di Forza Italia - non è una cosa astratta. La politica è una scelta di vita che si fa dopo anni di gavetta. Per questo motivo non bisogna assolutamente accettare l'improvvisazione politica che contraddistingue i grillini. Noi, esponenti di Forza Italia, siamo abituati - e continueremo a farlo - a confrontarci facendo leva sulla forza delle nostre idee e del nostro agire. Seguendo un modello di politica che trova la sua sintesi perfetta in un decano della politica qual è Mimmo Tallini". Ed è stato il consigliere regionale nonché coordinatore provinciale di Forza Italia a concludere i lavori moderati dal presidente del Consiglio Comunale di Girifalco, Elisabetta Ferraina che di Tallini ha voluto ricordare, oltre alle origini girifalcesi, anche il lungo percorso politico. "Il mio obiettivo, insistendo per essere candidato per il collegio uninominale di Catanzaro, - ha detto Tallini - è quello di essere eletto con le mani libere proprio per dare risposte al territorio, l'unica nostra vera priorità. Penso dunque alla possibilità di vedere realizzata la diga sul Melito e l'istituzione delle Zes. Per quanto riguarda Forza Italia, il partito di sta organizzando e dopo le elezioni, a prescindere dal risultato, sarà convocata l'assemblea dei quadri dirigenti".

Incidente in galleria vicino a svincolo per Borgia, un ferito

incidente galleria borgiaUn ferito è il bilancio di un incidente stradale avvenuto alle ore 9.50 circa, sulla SS106 Var/A all'interno della galleria in prossimità dello svincolo per il comune di Borgia. Un tamponamento tra un furgone Renault Master ed un automezzo da cantiere, le cause sono in corso di accertamento. Intervento dei Vigili del Fuoco della sede centrale è valso alla messa in sicurezza dei mezzi coinvolti. Ferito in maniera non grave il conducente del furgone che veniva preso in cura dal personale Suem118 e trasportato successivamente presso struttura ospedaliera. Sul posto Carabinieri e Anas per quanto di competenza. Al momento la viabilità è consentita su unica corsia di marcia.

Soverato, Alecci presenta la candidatura alla Camera dei Deputati oggi alle 18,00

alecci cameraSabato 17 febbraio  alle ore 18:00 presso la sala dell’Acquario comunale (Via G.Leopardi), il Sindaco di Soverato, Ernesto Alecci, presenterà la propria candidatura alla Camera dei Deputati nel collegio proporzionale Calabria Sud.  Alecci, incontrerà cittadini e sostenitori, rappresentanti delle Istituzioni, delle Associazioni e operatori economici.  Condividerà con i partecipanti le ragioni di questa candidatura. Una candidatura che nasce da un impegno politico per il territorio e vuole proseguire nella costruzione e nel rafforzamento di tutte quelle istanze che da sindaco ha cercato e voluto realizzare.  Una candidatura di questo territorio, per cercare di offrire un contributo umano e politico alle istituzioni legislative.

“Universo Minori” ha organizzato una tavola rotonda per discutere sul fenomeno del bullismo

convegno bullismoCATANZARO - Si è tenuto un convegno sul fenomeno del bullismo nell’auditorium “Scopelliti” del liceo scientifico “Enrico Fermi” ubicato nel quartiere marinaro di Catanzaro, guidato dalla dirigente scolastica Teresa Agosto che ha preso parte all’evento insieme alla presidente dell’associazione “Universo Minori” dottoressa Rita Tulelli, alla presidente dell’associazione “Risveglio Ideale” Onorevole Angela Napoli, al procuratore aggiunto di Cosenza dottoressa Marisa Manzini, alla direttrice della casa circondariale “Ugo Caridi” di Catanzaro dottoressa Angela Paravati ed all’avvocato del foro di Catanzaro Claudia Conidi.
L’Onorevole Angela Napoli ha approfondito le varie forme di bullismo, da quello “diretto”, che si manifesta con violenza fisica e verbale, a quello “indiretto”, che vede la sua manifestazione in comportamenti subdoli e calunniosi atti a minare nel profondo le relazioni sociali. La dottoressa Paravati si è soffermata sulla similitudine tra la figura del bullo e quella del mafioso, i loro comuni denominatori sono la violenza nei confronti dei più deboli, il timore che incutono negli altri, l’omertà o l’indifferenza che viene suscitata in chi non viene colpito. In particolare la dottoressa Manzini ha approfondito la legge numero 71 del 2017 entrata in vigore il 18 giugno scorso contro il cyberbullismo, in quanto i soprusi tra i minori invadono lo spazio virtuale con messaggi, immagini e video spregevoli che corrono sul web soprattutto grazie agli smartphone. L’obiettivo alla base di tali comportamenti è sempre quello di ferire e ridicolizzare qualcuno. La legge in questione prevede una serie di interventi e strumenti atti a dar voce ai ragazzi affinché non si sentano più soli, in particolare, prosegue il procuratore aggiunto presso il tribunale di Cosenza, sono tre le importanti novità introdotte dalla norma, come prima cosa sarà direttamente il minore vittima di un sopruso on line a poter segnalare in modo semplice al sito, o al social media, il contenuto offensivo chiedendone, nei tempi fissati dalla legge stessa, la rimozione. Se ciò non viene attuato dal fornitore dei servizi digitali, dopo opportune e tempestive verifiche, lo farà il Garante della Privacy. Secondariamente il “bullo cybernetico” viene convocato, insieme ai genitori, dal Questore che dà corso alla procedura di ammonimento. Un “cartellino giallo” che può portare il minore ad essere inserito in un percorso sociale o di messa alla prova. Infine, ogni scuola dovrà individuare tra i propri docenti un referente con il compito di coordinare le iniziative di prevenzione e contrasto e per il personale scolastico sono previsti corsi di formazione somministrati da esperti del settore. L’avvocatessa Claudia Conidi ha parlato invece della pratica del Blue Whale, che sembrerebbe aver avuto origine in Russia, la quale consiste in una sfida in cui un soggetto può manipolare la volontà e suggestionare i ragazzi sino ad indurli al suicidio attraverso una serie di 50 azioni pericolose e della nuova applicazione “YouPol” della polizia postale nata per combattere il bullismo e lo spaccio di droga. Nell’occasione è stato presentato il libro “Il fragile bullo” scritto dalla dottoressa Rita Tulelli con la prefazione dell’Onorevole Angela Napoli edito dalla casa editrice “La Rondine Edizioni”, protagonista del libro è il fenomeno del bullismo che è rappresentato da azioni di prevaricazioni e violenze piscologiche, verbali e fisiche, compiute intenzionalmente e continuamente da un giovane o da gruppi di giovani nei confronti di loro coetanei. Presenti all’evento più di cento studenti, molti dei quali hanno posto diverse domande all’autrice soprattutto in merito alla parte del libro che si sofferma sui meccanismi molesti veicolati tramite i nuovi social network che, se usati impropriamente, fanno da amplificatore e veicolo ad un fenomeno ben più diffuso chiamato cyberbullismo. Punto cardine del convegno è stato il messaggio che si è voluto donare ai giovani, ovvero quello di essere sempre consapevoli di non essere soli in quanto intorno a ciascuno di noi c’è sempre qualcuno pronto a darci il suo sostegno, che siate vittime o veniate a conoscenza di soprusi su un vostro pari, guardatevi intorno e confidatevi con qualcuno che stimate, solo così darete inizio a quella catena che porterà a vincere contro chi prevarica.

Nuovo Basket Soverato, domani al "Pala Scoppa" arriva la Scuola Basket Viola

NBS logoSOVERATO - Tornare alla vittoria. E' questo l'imperativo che in questa settimana, dopo la brutta sconfitta esterna subita dal Bim Bum Rende, è risuonato nel Nuovo Basket Soverato, atteso dal secondo appuntamento della fase a orologio del torneo di Serie C Silver. I "Cagnacci" tornano al "Pala Scoppa" e attendono la Scuola Basket Viola Reggio Calabria, già sconfitta da Fall e compagni nelle sfide di campionato, ma che si presenta a questa gara forte di un successo sulla Nuova Jolly che gli ha consentito di agganciare la Virtus Catanzaro a quota 6 in classifica nella lotta playout. Sono rimasti invece quarti, con 16 punti, i ragazzi dei coach Gioffrè e Pullano, tuttavia in vista dell'importante partita che li attenderà domani l'obiettivo comune è quello di riprendere il cammino verso la qualificazione ai playoff, un risultato che, qualora venisse raggiunto, sarebbe molto prestigioso per l'intera società cestistica soveratese. I bianco-blu dunque sono pronti per un'altra prova si giocherà domani dalle ore 18 sotto la direzione arbitrale dei signori Christian Cozzoli di Lamezia e Alessio Tolomeo di Catanzaro. L'incontro si disputerà a porte chiuse.

Francesco Gioffrè

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa