all
Menu

Lutto anche nel Volley, morta la giocatrice venezuelana Veronica Gomez

Veronica GomezLutto nel mondo del volley. E' morta a soli 27 anni per un arresto respiratorio la schiacciatrice venezuelana Veronica Gomez Carabali che in questa stagione ha vestito la maglia del Lokomotiv Baku prima di tornare in patria per un infortunio al tendine di achille. Nel corso della sua carriera ha giocato anche in Russia (Uralochka), Belgio (Tongeren), Svizzera (Koniz), Spagna (Caja de Avila), Romania (Galati).

fonte: volleyball.it

Convegno Sport-Legalità martedì al Geometra

itgSOVERATO - Partirà martedì 17 aprile, presso la sala conferenze dell' Istututo Tecnico Superiore "G. Malafarina" il programma sulla cultura sportiva promosso dall'Aia (Associazione Italiana Arbitri) in accordo con l'Assessorato regionale alla cultura, l'Ufficio Scolastico Regionale e le consulta regionali degli studenti. Il programma prevede la sensibilizzazione, attraverso lo sport, alle regole del vivere civili e sportive. Presso l'stituto scolastico soveratese si inconteranno gli arbitri della sezione Aia di soverato ed i futuri "geometri" per una confererenza sul  tema: “L’arbitro di calcio: ambasciatore di legalità”. All’appuntamento, a cui porterà la sua testimonianza Domenico Celi, arbitro di serie A, interverranno Francesco Mercurio, direttore generale Ufficio Scolastico Regionale, Filippo Capellupo, componente Comitato Nazionale AIA, Giacomo Matacera, assessore Pubblica Istruzione Provincia di Catanzaro, Valentino Delfino, presidente sezione arbitri Soverato, Saverio Mirarchi, presidente Comitato Regionale FIGC, Stefano Archinà, presidente Comitato Regionale Arbitri Calabria, Leonardo Taverniti, sindaco di Soverato e Domenico Servello, dirigente scolastico ITS “G. Malafarina”  di Soverato.

La Redazione

Maltempo, in Calabria vento forte, temporali e mareggiate

vento in_CalabriaCATANZARO - Le ultime 24 ore in Calabria sono state caratterizzate dal maltempo: pioggia e temporali hanno ingrossato i fiumi, mentre il vento forte e le mareggiate hanno creato disagi. Nella mattinata di oggi però, in alcune zone della nostra regione, il sereno è tornato. Sulla A3 vento e pioggia a tratti ma, la circolazione, non ha subito particolari irregolarità.

La Redazione

Volley, I Div. Femminile: Davoli sul velluto col Girifalco, play-off a un passo (risultati e classifica)

Volley, I Div. Femminile: Davoli sul velluto col Girifalco, play-off a un passo (risultati e classifica) - 5.0 su 5 basato su 3 voti

Volley Davoli_squadraSANT'ANDREA SULLO JONIO – In poco più di un'ora di gioco, la Pallavolo Davoli (in foto) archivia la pratica Girifalco, infliggendo un netto 3-0 che la dice lunga sulla differenza tecnica tra le due formazioni. La squadra di mister Lentini non ha avuto assolutamente problemi nel battere le proprie rivali, ottenendo un successo che la avvicina ulteriormente alla qualificazione ai play-off, ancora non certa perché bisogna attendere i risultati delle altre partite. Le "azzurre" di capitan Angela Ranieri dominano nell'arco dei tre set anche se, il primo, viene chiuso forse più tardi rispetto al previsto, complici gli efficaci salvataggi difensivi della retroguardia "giallo-blu". Davoli che, poi, prende il largo, lasciando un margine di 14 punti nel primo gioco. Secondo set concluso, ancora una volta, agevolmente dal sestetto di Lentini, che approfitta anche per fare un po' di turnover, mettendo in campo chi, solitamente, non parte da titolare. "Seconde linee" che, in ogni caso, disputano una bella partita, con molte azioni mostrate in attacco ed anche in difesa, con salvataggi spettacolari, cui si rendono protagoniste, tra le altre, la schiacciatrice Caterina Corasaniti, e la palleggiatrice Patrizia Daniele. Dopo il netto 25-10, si giunge al terzo set, caratterizzato da grossolani errori difensivi dell'International Power, ma anche da servizi vincenti delle padrone di casa, con l'alzatrice Giada Catalogna in evidenza, e punteggio finale larghissimo (25-9). Con questo successo il Davoli aggancia momentaneamente la terza piazza, a pari punti con la Ludens Catanzaro, che scenderà in campo domenica mattina contro la TiDeco Volley, portandosi a –1 dal secondo posto occupato dal C.G.S.Catanzaro Lido, oggi fermo per il turno di riposo. A due giornate dalla conclusione, Davoli ad un passo dagli spareggi-promozione, e prossimo turno che prevede il big-match, sabato pomeriggio al "Pala-Greco" di Catanzaro, proprio contro la Ludens, allenata da Lo Forte, e che sarà priva di una delle sue "stelle", la palleggiatrice Laura Pullano. Motivo in più, per le "Lentini-Girls", di tentare l'impresa...

Francesco Gioffrè

 

ASD PALLAVOLO DAVOLI 3

INTERNATIONAL POWER GIRIFALCO 0

(25-11, 25-10, 25-9)

ASD PALLAVOLO DAVOLI: Catalogna, Chiaravalloti, Corasaniti, Nisticò, Ranieri A. (K), Ranieri M., Martino, Zangari, Gidari. All. Lentini.

INTERNATIONAL POWER GIRIFALCO: Cantillo, Cossari (L), Fusto, Lamantea (K), Rillo, Saraceno, Scilimpa, Sergi, Severino, Stranieri M., Stranieri M.C., Talarico. All. La Piana.

ARBITRO: Russo di Catanzaro.

 

Risultati 16.giornata (riposa Centro Sportivo Giovanile CZ Lido):

Fer.Pi.Pianopoli Volley – Hotel Cardel Decollatura 3-0

Pallavolo Davoli – International Power Girifalco 3-0

Ludens Catanzaro – TiDeco Volley Tiriolo 3-0

Atlas Tecagas Lamezia Terme – Pallavolo Crotone 3-0

 

Classifica (le prime 4 qualificate ai playoff):

1.ATLAS TECAGAS LAMEZIA TERME 38

2. LUDENS CATANZARO 34

3 CENTRO SPORTIVO GIOVANILE CZ LIDO 32

4. ASD PALLAVOLO DAVOLI 31

5.TIDECO VOLLEY TIRIOLO 23

6. ASD FER.PI PIANOPOLI VOLLEY 14

7. INTERNATIONAL POWER GIRIFALCO 9

8. PALLAVOLO CROTONE 8

9.HOTEL CARDEL DECOLLATURA 3


Calcio, morte Morosini: sospesi tutti i campionati

MorosiniCon un comunicato ufficiale, la Federazione Italiana Giuoco Calcio ha deciso di sospendere tutti i campionati di calcio d'Italia, dalla Serie A alle Giovanili, per questo week-end, in segno di lutto e di rispetto per il giovane calciatore del Livorno, Pier Mario Morosini (in foto), deceduto in campo nel pomeriggio durante l'incontro di Serie B, Pescara-Livorno. A questo punto, anche gli impegni delle squadre calabresi del nostro comprensorio, tra cui il Catanzaro in Lega Pro, la Virtus Soverato in Eccellenza, il Montepaone ed il Davoli in Promozione, sono stati rinviati a data da destinarsi. Una decisione, quella della F.I.G.C., dettata dal buon senso, perché sarebbe inopportuno giocare al calcio quando accadono queste vere e proprie disgrazie. Morosini amava il calcio avendone fatto la sua professione, e la notizia della sua scomparsa, avvenuta nel pieno della sua giovinezza, e proprio mentre faceva quello che amava, ha gettato un velo di immane tristezza nel mondo del pallone, lo sport più amato dagli italiani, che mai immaginerebbero di andare allo stadio per assistere alla morte di un calciatore sul rettangolo verde. Purtroppo, però, questa è la cruda realtà e, anche oggi, il calcio piange.

Francesco Gioffrè

Calcio a 5, serie D: Giropaco, sconfitta tra le polemiche

Giropaco calcio_a_5_squadraLAMEZIA TERME – I "bianco-verdi" vengono battuti 8-6 al "Viola" di Lamezia Terme dalla nuova capolista del torneo, il Costa del Lione Falerna, al termine di una partita equilibratissima, ma condizionata, soprattutto negli ultimi 10', dalla discutibile direzione arbitrale della signorina Molinaro di Lamezia. Andiamo però con ordine: quintetto iniziale della squadra di mister Matacera composto da Sposato, i fratelli D'Aquino, Chiaravalloti e Galeano. Match subito in salita: al 2' Bernardo Ciddio porta in vantaggio i padroni di casa. Sono gli ospiti a fare la partita e creano due occasionissime, tra il 5' ed il 6', con la coppia offensiva Galeano-Raffaele, ma il portiere Macchione respinge. Raffaele si esibisce in un doppio passo all'8', con seguente conclusione deviata ancora una volta dal portiere locale. Giropaco come al solito ignorato dalla fortuna quando, trenta secondi dopo, Galeano, con un gran tiro, colpisce la "classica" traversa, e sul ribaltamento opposto il capitano "bianco-rosso" Floro raddoppia con un sinistro angolato. Al 13' mischia furibonda nell'area soveratese, con Floro che approfitta dell'indecisione collettiva, segnando con un colpo di testa la terza rete. Ciò nonostante, il Giropaco si dimostra padrone del campo, e crea altre due clamorose palle-goal, con Raffaele e Giacomo D'Aquino, ma prima la sfortuna, e dopo il solito palo, negano la rete. Il goal è nell'aria, e di fatto arriva al 25', con una grande azione di Giacomo D'Aquino, che insacca di potenza dopo aver dribblato due difensori avversari. Poco prima del riposo i giochi si riaprono, grazie a Galeano, il quale batte Macchione con un "siluro" sotto l'incrocio dei pali. Giropaco vicinissimo al pari quando un gran tiro di Matacera viene deviato, in maniera casuale, da un difensore falernese in corner; proprio all'ultimo giro di orologio, Scarfò riporta a +2 il vantaggio del Costa del Lione. Nella ripresa i "bianco-verdi" partono in maniera aggressiva, segnando al 32' nuovamente con Galeano che realizza su calcio piazzato. Un minuto più tardi Giacomo D'Aquino divora il pareggio spedendo alto da pochi passi e, al 35', è il fratello-capitano, Giuseppe, a provarci, ma questa volta trova sulla propria strada Macchione che dice no. Giropaco sfortunatissimo al 36', ancora una volta con Giacomo D'Aquino, che ...indovinate? Colpisce il palo! Il Costa del Lione si riaffaccia dalle parti di Sposato al 40' con Floro, che prende in pieno la traversa con un tiro al volo. Nuova opportunità per gli ospiti sulla successiva ripartenza ma Giacomo D'Aquino la spreca. Al 43' arriva il 5-3, con Floro che elude due avversari ed insacca. Minuto 49, comincia il "Molinaro-show": Chiaravalloti e Floro si contendono un pallone vagante nell'area soveratese, Floro calcia a rete ma, tra lo stupore generale, l'arbitro indica il dischetto, scatenando le accesissime proteste degli ospiti. Molinaro è però irremovibile, e Floro fa 6-3. Dopo il goal si accende un parapiglia tra i giocatori in campo, dove a farne le spese sono il portiere soveratese Sposato e l'allenatore falernese, Villella, espulsi entrambi. La tensione è alle stelle, e il diverbio si trascina fino alla tribuna; dopo qualche minuto la partita riprende, ed il Giropaco continua, sino alla conclusione, senza estremo difensore, schierando così il "quinto uomo". Costa del Lione che sfrutta il momento di sfasamento degli avversari, trovando al 55' la settima marcatura con Ciddio, ma gli ospiti rispondono con il goal di Chiaravalloti, bravo a stoppare di petto un assist di D'Aquino, e girare al volo all'angolino basso. Ottava rete dei locali, ancora una volta, con Floro, e sfida che si chiude al 57'e al 58' con altre due reti di Giacomo D'Aquino. Sconfitta pesante per i soveratesi che, in attesa degli altri risultati odierni, vedono allontanarsi i play-off, per i quali servirebbe un miracolo sportivo. Il Giropaco ha comunque disputato un campionato onorevole, in particolare nel girone di ritorno, dove ha riscattato una prima fase di rodaggio in cui sono stati lasciati per strada troppi punti. La squadra del presidente Paparo ha dimostrato, in ogni caso, di potersela giocare alla pari con tutti, e potrà comunque ripartire da solide basi in vista della prossima stagione. Sabato prossimo ultimo appuntamento, dunque, contro il fanalino di coda Miglierina, per concludere il campionato nel migliore dei modi, sperando nel miracolo...

Francesco Gioffrè

 

COSTA DEL LIONE FALERNA 8

GIROPACO SOVERATO  6

COSTA DEL LIONE FALERNA: Macchione, De Luca, Vescio, Scarfò, Berardelli, Matarazzo, Grandinetti, De Gori, Floro, Barletta, Villella, Bernardo Ciddio. All.Villella.

GIROPACO SOVERATO: Sposato, Passafaro, D'Aquino Giu., D'Aquino Gia., Chiaravalloti, Galeano, Raffaele, Matacera F., Gioffrè. Tavano, Matacera G., Abruzzo. All. Matacera.

ARBITRO: Molinaro di Lamezia Terme.

MARCATORI: 2' e 55' Bernardo Ciddio (C), 9', 13', 43', 50' e 56' Floro (C), 30' Scarfò (C), 25', 57' e 58' D'Aquino Gia. (G), 28' e 32' Galeano (G), 56' Chiaravalloti (G).

NOTE: gara condizionata dal forte vento, terreno di gioco scivoloso. Espulsi al 50' Sposato (G) e l'allenatore locale Villella (C). Ammoniti Chiaravalloti e Matacera G. (G). Recupero 2' pt, 5' st.

Ciao Piermario...

Piermario MorosiniSOVERATO - Solo poche settimane orsono ci trovavamo a scrivere quelle poche righe per salutare un campione del volley come Vigor Bovolenta, deceduto sul parquet all'età di 36 anni. Oggi, ad appena poche settimane di distanza, ci ritroviamo a scrivere di un dramma questa volta accaduto su un campo di calcio. A lasciarci è Piermario Morosini, 26 anni, giocatore del Livorno (militò anche nella Reggina) che si è accasciato a terra durante la partita Pescara-Livorno di questo pomeriggio del campionato di serie B. A nulla sono valsi i soccorsi e la corsa in ospedale. Piermario ci lascia, con la sua bontà, la sua allegria ed il suo sorriso. Adesso raggiungerà la sua famiglia in paradiso...quella famiglia che il destino gli aveva portato via...Ciao Piermario...

La Redazione

Terza farmacia: Interviene il Sindaco

Terza farmacia: Interviene il Sindaco - 5.0 su 5 basato su 2 voti

Leonardo TavernitiCon una nota appena giunta in redazione il sindaco di Soverato, Leonardo Taverniti, interviene sulla questione della terza farmacia che, secondo l'ultima modifica legislativa, spetterebbe al comune di Soverato.

<< La Regione Calabria, Dipartimento Tutela della Salute e Politiche sanitarie, con nota Prot. n.124437/SFAR del 05.04.2012, ha comunicato al Comune di Soverato la necessità di individuare le zone entro le quali ubicare la farmacia di nuova istituzione. Tale adempimento deve essere effettuato dall’Amministrazione Comunale mediante apposita deliberazione di giunta comunale, sentiti l’Azienda Sanitaria Provinciale e l’Ordine dei Farmacisti di Catanzaro, da trasmettere alla Regione Calabria entro e non oltre il 24 Aprile p.v. A tal fine lunedì 16 aprile il Sindaco procederà alla convocazione dell’Azienda Sanitaria Provinciale e dell’Ordine dei Farmacisti per un’apposita riunione che si terrà mercoledì 18 Aprile p.v alle ore 12.00 presso il Palazzo di Città. >>

Il Sindaco

Ing. Leonardo Taverniti

Volley C maschile, la Fusion Soverato cede il passo al Castrolibero

Volley C maschile, la Fusion Soverato cede il passo al Castrolibero - 4.3 su 5 basato su 3 voti

Fusion Soverato-CastroliberoSOVERATO – Sconfitta con onore per la Fusion Volley Soverato che al "Pala Scoppa" cede alla vice-capolista Aid Your City Castrolibero per 0-3 (21-25, 21-25, 23-25) al termine di un match dove comunque i soveratesi hanno lottato, riuscendo a dare del filo da torcere agli avversari. La ventitreesima giornata del campionato di serie C presentava un avversario quasi proibitivo per Mazzarelli e compagni, perché affrontare la seconda forza del torneo, in piena lotta per la promozione, non era sicuramente cosa da poco. I soveratesi sono partiti con il consueto sestetto formato dalla diagonale Fontana-Pisani, Daniele-Di Resta centrali, Mazzarelli-Della Torre in banda con Giglio libero. L'avvio di gara è di marca soveratese con il Castrolibero che, probabilmente anche un po' sorpreso dal buon avvio dei locali, è costretto a rincorrere (11-7). Coach Bruno opta per un cambio facendo entrare Rovito per Tarzia, e la scelta si rivela azzeccata in quanto gli ospiti ricuciono gradualmente lo svantaggio arrivando sino al 21-21. La Fusion spreca una doppia opportunità sul contrattacco, perde quindi il punto ed in pratica non riesce più a metter palla a terra, cedendo il parziale per 21-25. Il secondo set vede subito gli ospiti protagonisti in avvio (6-10); nella Fusion esce il regista Fontana (oggi impreciso e non in giornata) ed entra Scibilia. Il Castrolibero però, fa valere il maggiore tasso tecnico di cui dispone e mantiene continuità in attacco, sporcando anche diverse conclusioni avversarie con un muroFusion Soverato-Castrolibero_2 efficace. Sul 13-18 il time-out chiamato dai soveratesi per cercare di spezzare il momento positivo degli avversari sortisce in parte i suoi effetti, in quanto la Fusion recupera qualche punto e si rifà sotto sino al 19-22. Qualche chiamata dubbia della coppia arbitrale (Giorla e Scavelli), così come successo anche nel primo set, provoca un po' di nervosismo tra le fila dei padroni di casa; il Castrolibero non si fa intimorire dal parziale recupero soveratese e chiude il conto con lo stesso punteggio del primo set (21-25). A fine parziale dopo una discussione con gli arbitri, viene espulso (decisione forse un po' eccessiva?) l'opposto soveratese Pisani, sostituito in avvio di terzo set da capitan Scibilia, con Fontana che riprende il suo posto in regia. Il nuovo parziale comincia con gli ospiti che "dettano legge" sin dall'avvio, approfittando anche di un nervosismo presente nella formazione di casa che, avvertendo anche un calo di concentrazione, rischia di uscire definitivamente dalla partita sul 5-13. Alcuni muri di Di Resta rianimano i locali e sul 7-13 gli ospiti cambiano ancora con Tarzia che rientra sul parquet questa volta per Bozzo. Sul 13-18 sembra fatta per il Castrolibero che però deve fare i conti con lo scatto d'orgoglio della Fusion, la quale si scioglie dalla tensione e dal nervosismo e ricuce gradualmente il margine di svantaggio arrivando addirittura sul 20-21. Qui, qualche errore di troppo, sia in attacco che in difesa, consente al Castrolibero di allungare nuovamente sul 20-24 e di conquistarsi quindi quattro match-point. La Fusion reagisce, ne annulla tre ma, sull'ultimo, si deve arrendere cedendo di misura 23-25. Alla fine rimane la soddisfazione per la buona gara disputata al cospetto di una squadra molto più quotata con ambizioni di salto di categoria. La salvezza per i soveratesi rimane a portata di mano e, giocando in questa maniera, non tarderà ad arrivare.

Pietro Mosella

 

FUSION SOVERATO 0

AID YOUR CITY CASTROLIBERO 3

(21-25, 21-25, 23-25)

SOVERATO: Fontana, Giglio (L), Scibilia, Della Torre, Gatto, Daniele, Pisani, Di Resta, Saia, Mazzarelli, Pittelli. All. Pisani.

CASTROLIBERO: Mari, Presta, Bozzo, Tortorella (L), Zingone, Naccarato, Rovito, Tarzia, Bencardino, Garofalo, Pulice. All. Bruno.

ARBITRI: Antonella Giorla e Martina Scavelli di Catanzaro.

Calcio a 5 C2: Soverato sconfitto nettamente a Cirò

Krimisa-Calcio a_5_SoveratoCIRO' – La differenza di motivazioni, ovvero quella componente che incide sull'esito delle gare in tutti gli sport. Potrebbe essere questa la chiave di lettura della netta sconfitta, nel penultimo turno del campionato di serie C2 girone A, subita dal Calcio a 5 Soverato (con il pass per i play-off già staccato) che cede nettamente per 9-5 sul campo del Krimisa (in foto le due squadre ad inizio gara) terz'ultimo in classifica, dimostrando, di fatto, di essere ormai con la testa rivolta ai play-off. La squadra di D'Elia, mai in partita e sempre costretta ad inseguire gli avversari, non è riuscita a rientrare nel match arrendendosi alla fine alle maggiori motivazioni dei locali, in lotta per non retrocedere e perciò assetati di punti. L'inizio di gara è stato subito difficoltoso per i soveratesi che, poco dopo la metà del tempo, erano sotto già 3-0. L'attaccante Celia realizzava il primo gol ospite riaprendo i giochi ma, al riposo, il vantaggio dei locali era di 4-2 con gol soveratese di D'Elia. Nella ripresa l'andamento del match era lo stesso della prima parte di gara, ovvero con il Krimisa che comandava la partita amministrando il vantaggio senza particolari affanni al cospetto di un Soverato sicuramente non in giornata di grazia e poco concentrato. I locali prima si portavano sul 6-3 e poi chiudevano agevolmente per 9-5 giocando l'ultimo scorcio di gara senza patire particolari affanni. Per il Soverato le altre marcature portano la firma di Cristian Santise (autore di una doppietta) e di Antonio Santise. Adesso si attende l'ultima giornata di campionato sabato prossimo al "Pala Scoppa" dove sarà di scena il Tre Colli Futsal, sesta forza del torneo ma che non ha più niente da chiedere a questa stagione. Per il Soverato sarà un buon test per oleare i meccanismi in vista dell'inizio dei play-off.

Pietro Mosella

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa