Catanzaro, l'Opi: dignità e rispetto per gli infermieri
Menu

Catanzaro, l'Opi: dignità e rispetto per gli infermieri

opi direttivoRiceviamo e Pubblichiamo la nota della Dottoressa Concetta Genovese, presidente Opi Catanzaro e del Consiglio direttivo e i Revisori dei Conti Opi Catanzaro. “Dignità. Rispetto. Sono parole che oggi sentiamo di dover richiamare con forza. Ci riferiamo al triste epilogo della vicenda relativa al concorso per infermieri e operatori socio-sanitari bandito dall’azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, le cui criticità, già finite al vaglio della Procura, hanno anche determinato la sospensione delle procedure concorsuali da parte della stessa direzione aziendale. La dignità è quella che rivendichiamo come Ordine professionale degli infermieri, per una categoria che comunque rappresenta un fulcro fondamentale del Sistema Sanitario Nazionale. Il rispetto è altrettanto basilare e si deve concretizzare non solo a parole ma concretamente, anche quando si organizza una selezione così importante e attesa come quella che si è tenuta nei giorni scorsi. In simili circostanze, vanno garantite condizioni normali di partecipazione. Pertanto, si può e si deve fare meglio. E' un obbligo. Lo pretendiamo come Opi, cui spetta il compito e la responsabilità di intraprendere tutte le iniziative utili a difesa della professione infermieristica. Non esiste l'infermiere se non si tutela la sua dignità e la sua professionalità”.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa