Cinque arresti in pochi giorni da parte della Stazione Carabinieri di Gagliano
Menu

Cinque arresti in pochi giorni da parte della Stazione Carabinieri di Gagliano

cc catanzaroSerrate attività d’indagine, incrociate con una più assidua presenza su strada nel controllo del territorio, nelle ultime settimane, hanno permesso ai Carabinieri della Stazione di Gagliano, guidati dal Maresciallo Salvatore Sestito, di mettere a segno importanti risultati operativi consegnando alla giustizia cinque pericolosi soggetti, arrestati su ordinanza cautelare (uno) e in flagranza di reato (ben quattro), in situazioni e condotte differenti.
Si è consumata nei primi giorni del mese di ottobre l’evasione di L.R., pluripregiudicato classe 1966, già agli arresti domiciliari, che decideva arbitrariamente di recarsi ad una visita ospedaliera senza attendere la scorta degli agenti incaricati di condurlo nel nosocomio catanzarese. Colto in flagranza nel Reparto di Radiologia, al termine della visita, veniva dichiarato in arresto e nuovamente condotto ai domiciliari all’esito dell’udienza di convalida.
Pochi giorni dopo, al termine di una serrata attività d’indagine, condotta di concerto con personale del N.I.S.A. presso la Sezione di P.G. della locale Procura, veniva eseguita un’ordinanza di custodia cautelare a carico di B.L., pregiudicato classe 1967, che in più occasioni aveva attentato all’incolumità dell’anziana madre convivente. Per queste ragioni il provvedimento spiccato dal Giudice Dott.ssa Assunta Maiore, su richiesta della P.M. Stefania Paparazzo, ne disponeva la restrizione ai domiciliari in una nota struttura psichiatrica del basso Jonio catanzarese.
Una settimana più tardi, una pattuglia di controllo del territorio nel settore centronord cittadino, notava tre giovani, in pieno giorno, intenti a forzare due ciclomotori. Questi ultimi, alla vista della gazzella, si lanciavano in fuga in diverse direzioni e, uno di essi, alla guida di uno dei ciclomotori rubati, veniva prontamente bloccato dai militari e tratto in arresto in flagranza del reato di tentato di furto. Gli altri due, ancorché fuggitivi, venivano comunque identificati e denunciati per lo stesso reato. Il ciclomotore rubato veniva recuperato e subito restituito al legittimo proprietario incredulo di quanto fosse accaduto.
Solo tre giorni più tardi, nel corso di un servizio interforze a supporto di personale dell’A.Ter.P. e con la collaborazione dei tecnici Enel, finalizzato a ristabilire la legalità nei quartieri periferici della zona, una pattuglia “gaglianese” arrestava per furto di energia elettrica, aggravato dalla violenza operata sul contatore, B.E., classe 1968, anch’ella con precedenti specifici, conducendola davanti al Giudice per le Indagini Preliminari che ne convalidava l’arresto nella giornata seguente.
Ultimo, ma non certo per importanza, l’arresto in flagranza di reato, del giovane C.M., incensurato classe 1989 il quale, la scorsa notte, nel corso di un servizio perlustrativo, veniva sottoposto a controllo nei pressi del cimitero di Gagliano e trovato in possesso, custoditi all’interno della propria autovettura, di una pistola Beretta calibro 7,65 con tanto di colpo in canna ed altre cinque cartucce pronte per essere esplose, oltre ad un manganello di novanta centimetri e un tirapugni metallico. Il materiale e l’arma da fuoco, clandestina in quanto mai denunciata alle Forze di Polizia, sono stati posti sotto sequestro e inviati al Reparto Investigazioni Scientifiche per gli accertamenti balistici del caso. Il giovane, attualmente agli arresti domiciliari, accusato di porto abusivo d’arma da fuoco in luogo pubblico, verrà condotto nella giornata odierna davanti al Giudice competente.
L’impegno costante della Stazione Carabinieri di Gagliano e dei suoi giovani componenti, (uno dei quali recentemente impegnato, insieme ai suoi colleghi dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Catanzaro, nel salvataggio di un uomo, aspirante suicida dal Ponte Morandi, salvato tirandolo fisicamente oltre la balaustra che aveva già scavalcato) guidati dall’esperienza pluriennale del Maresciallo Sestito, sta producendo i suoi frutti e sarà orientato a garantire la massima vicinanza ai cittadini dei quartieri nord del capoluogo e a curare il mantenimento della legalità.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa