Davoli, sequestrati circa 4mila prodotti contraffatti in una palazzina dalla Gdf
Menu

Davoli, sequestrati circa 4mila prodotti contraffatti in una palazzina dalla Gdf

Guardia di finanzaMilitari del gruppo della guardia di finanza di Catanzaro, nell’ambito di un'attività di controllo economico del territorio mirata alla prevenzione ed al contrasto della contraffazione marchi e della circolazione di prodotti insicuri nella provincia, hanno individuato, nei giorni scorsi, una palazzina sita a Davoli (Cz) utilizzata da diversi cittadini extracomunitari quale deposito per materiali contraffatti. Il servizio che ha comportato la perquisizione di un appartamento e di diverse autovetture si concludeva con la segnalazione alla competente autorità giudiziaria di 6 soggetti, e con il sequestro di circa 4.000 prodotti contraffatti costituiti da capi di abbigliamento e accessori, recanti alcuni famosi marchi del settore, pronti per essere commercializzati. Diverse risultano anche le etichette e i loghi, rinvenuti in alcune buste, che apposti a caldo sui capi avrebbero completato il processo di contraffazione. L’operazione evidenzia la costante attenzione posta dai militari della guardia di finanza a contrasto degli illeciti economici e finanziari che minano la sana e leale concorrenza tra gli onesti operatori del mercato a tutto svantaggio del consumatore finale. È opportuno infine rammentare che i prodotti contraffatti vengono confezionati con tessuti di livello scadente che spesso a contatto con la pelle potrebbero arrecare danni alla salute dei cittadini.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa