Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

All'indomani del derby i ringraziamenti del presidente Noto

NotoCATANZARO  - Archiviato il derby con il Cosenza, il giorno dopo è tempo di riflessioni e ringraziamenti per il presidente Floriano Noto che ha vissuto una domenica ricca di emozioni. A cominciare dal mattino quando si è concretizzata la sua idea di far vivere a due scolaresche, una di Cosenza e l’altra di Catanzaro, i veri valori dello sport prima socializzando e poi assistendo, fianco a fianco, alla partita. “Devo dire un grazie innanzitutto ai ragazzi che hanno partecipato con grande senso di maturità a questa iniziativa. Poi ai dirigenti scolastici e ai docenti che si sono messi a disposizione e hanno preparato i propri allievi a vivere con rispetto reciproco questo particolare momento di aggregazione. E se tutto è andato come previsto – ha detto il presidente - lo si deve anche a chi ci ha dato una mano: dalle aziende Simet e Serratore che hanno messo a disposizione gli autobus per il trasporto degli alunni, a Pierluigi Monteverdi che ha offerto i prodotti del Mc Donald’s per il pranzo. E, ancora, al presidente della Provincia Enzo Bruno che ha aperto gratuitamente le porte del Musmi, alle guide turistiche Mario Mauro e Manuela Valentino che hanno fatto scoprire ai piccoli visitatori le bellezze del museo e al Questore di Catanzaro, Amalia Di Ruocco, che ha voluto organizzare un’interessante lezione sulla legalità”. Ma un grazie il presidente lo rivolge anche agli impareggiabili tifosi del Catanzaro, in particolare agli Ultras, che hanno inscenato una straordinaria coreografia che ha emozionato tutti i presenti. “Sapevo che i ragazzi della “Capraro” avrebbero preparato qualcosa di particolare. Ma quando la curva si è colorata di giallorosso e si è materializzata la bellissima frase che hanno scritto, accompagnata dalle immagini di alcuni momenti storici vissuti dalla nostra gloriosa società, sono stato pervaso da un senso di vero orgoglio. Orgoglio che, in campo – ha proseguito - ha messo anche la squadra. Tutti i ragazzi, spronati da un tifo continuo, hanno dato il massimo per vincere questa sfida così sentita che, speriamo, sia foriera di nuovi successi in un campionato difficile e lungo com’è quello che stiamo disputando. Dispiace solo per qualche atto di intemperanza che nulla a che vedere con la vera tifoseria del Catanzaro, calorosa e passionale come poche altre”.

Squillace, Tribunale del Lavoro dichiara antisindacalità della condotta del Comune

municipio squillace 3SQUILLACE - Il Tribunale di Catanzaro, sezione Lavoro, con proprio decreto del 16/11/2017, ha dichiarato la antisindacalità della condotta del comune di Squillace per aver omesso di convocare le organizzazioni sindacali abilitate per la sottoscrizione del contratto collettivo decentrato definitivo relativo agli anni 2015 e 2016, e per aver omesso di avviare le trattative relativamente a quello relativo all’anno 2017. Lo rendono noto la Cgil e la Cisl Funzione pubblica provinciali di Catanzaro. Come si legge in una nota, tale risultato conferma la correttezza della linea impostata dal sindacato che dal novembre dello scorso anno chiede con insistenza la convocazione del tavolo per la stipula definitiva e per quello corrente. L’amministrazione, nonostante i vari solleciti dei rappresentanti dei lavoratori, la convocazione dell’assemblea del personale e la proclamazione dello stato di agitazione, ha sempre fatto orecchie da mercante ritenendo di poter attuare nei confronti dei soggetti sindacali e dei dipendenti del comune un atteggiamento irrispettoso e di sufficienza e di mancato rispetto delle regole per il giusto riconoscimento del salario accessorio. Da un’attenta lettura del decreto del Tribunale si evince che le prerogative del sindacato risultano essere state lese, con effetti che sono ancora evidenti e presenti, dal comportamento dell’amministrazione comunale nel non dare seguito alle richieste di parte sindacale ed anche alla mancata partecipazione alla procedura di raffreddamento del conflitto attivata presso la Prefettura di Catanzaro. A questo punto, dicono i sindacati, si attende la convocazione del tavolo per come ordinato dal Tribunale.

Carmela Commodaro

Soverato, saranno sette i delegati al 2° Congresso Nazionale di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale

Congresso regionale FdI AN Lamezia TermeSaranno sette i delegati di Soverato e del comprensorio, a partecipare al 2° Congresso Nazionale di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale che si svolgerà a Trieste il 2 e 3 dicembre prossimo. La delegazione del Circolo di Soverato sarà composta da Giovanni Battista Marrapodi, Ilia Andrea e Francesco Riccio, mentre i rappresentanti degli altri centri del basso jonio Soveratese per il partito di Giorgia Meloni, saranno: Antonio Corasaniti (Davoli), Giuseppe Grande (Montepaone), Giuseppe De Leo e Giuseppe Sestito (Chiaravalle Centrale). La lunga militanza a destra, hanno costituito valori inestinguibili e patrimonio politico inestimabile per questa nutrita deputazione che si recherà in quel di Trieste nella prima settimana del mese di dicembre. Proprio in vista dell’appuntamento congressuale triestino del partito di Giorgia Meloni, occorre evidenziare, la grande soddisfazione e l’apprezzamento espresso dagli iscritti al Circolo di Soverato nei confronti del Coordinatore Provinciale della provincia di Catanzaro, Rosario Aversa, per essere riuscito a distribuire con grande equilibrio tale delegazione sul territorio provinciale nel pieno rispetto di tutte le sue realtà territoriali.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa