Operazione "Luxury", ridotte le misure restrittive per un altro degli indagati
Menu

Operazione "Luxury", ridotte le misure restrittive per un altro degli indagati

CATANZARO - Il Giudice delle Indagini Preliminari, Dott.Commodaro, ha disposto la revoca della detenzione agli arresti domiciliari per Gregorio Salvo Mirarchi, coinvolto nel gennaio del 2014 nell'operazione denominata "Luxury", ed impuatato anche nei processi "Showdown" e "Latrocinium", tramutando la misura nel più "morbido" obbligo di dimora nel Comune di Montepaone, cioè quello di residenza. Il collegio difensivo, composto dagli avvocati G.Caridi e V.Ranieri, ha ottenuto la nuova misura cautelare in forza delle cessate esigenze di restrizione e per la mancanza di pericolosità sociale del soggetto. Anche in precedenza c'era stato un provvedimento dello stesso tenore per un altro degli indagati, al quale però non era stata applicata nessuna nuova misura restrittiva. Il procedimento giudiziario si triova ancora nella fase delle indagini, e si attendono le conclusioni a cui il GIP arriverà per il prosieguo dell'iter processuale.

 

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa