Servizi straordinari di controllo del territorio messi in atto dai Carabinieri
Menu

Servizi straordinari di controllo del territorio messi in atto dai Carabinieri

Foto controlliNegli ultimi giorni, compreso il fine settimana appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Catanzaro hanno effettuato dei servizi straordinari di controllo del territorio nell’ambito della zona sud della città ma anche in alcuni comuni dell’hinterland catanzarese. Gli uomini della benemerita, oltre a predisporre numerosi posti di controllo, hanno infatti pattugliato le vie cittadine coniugando il controllo del territorio tradizionale, finalizzato alla prevenzione dei reati in genere, alle ispezioni di alcune attività commerciali; in tale ambito, prezioso è stato il contributo delle componenti specializzate dell’Arma, quali il Nucleo CC Antisofisticazioni e il Nucleo Carabinieri Cinofili che hanno consentito, rispettivamente, di verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie nell’abito di alcuni locali pubblici, e di rinvenire sostanze stupefacenti altrimenti difficilmente recuperabili. In particolare, nel corso dei servizi, i militari dell’Arma, appartenenti a più comandi stazione della città di Catanzaro e dei comuni limitrofi, sfruttando il patrimonio informativo frutto della capillarità dei presidi, hanno effettuato dei controlli mirati a persone, veicoli e locali pubblici, procedendo nei confronti di 6 persone: D.C. catanzarese cl. 87, attualmente agli arresti domiciliari, tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale, poiché, dopo aver iniziato a proferire frasi oltraggiose nei confronti dei militari che erano giunti presso la sua abitazione per verificare se fosse in casa, si scagliava contro uno di essi colpendolo con un calcio; F.M. catanzarese cl. 74, tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia poiché sorpreso dai militari mentre, con in mano un coltello, minacciava di morte la propria consorte; G.B. catanzarese cl. 86, attualmente sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di p.s. con obbligo di soggiorno, il quale, in violazione delle prescrizioni delle predetta misura, veniva tratto in arresto poiché sorpreso dai militari alla guida di un ciclomotore e in possesso di un telefono cellulare; A.P., catanzarese cl. 62, tratto in arresto per aver realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica al fine di garantire la fornitura di energia presso il proprio esercizio commerciale; G.M. cl. 88 e R.P. cl. 94, rispettivamente gimiglianese e borgese, denunciati poiché, all’esito di perquisizione personale e veicolare, venivano trovati in possesso di quasi 60 gr. di marijuana. nell’ambito dell’attività antidroga 5 giovani sono stati altresì segnalati al prefetto di Catanzaro, quali assuntori di sostanze stupefacenti, poiché trovati in possesso, per uso personale, di marijuana ed eroina. Per quanto concerne l’attività di controllo ai locali pubblici, la verifica, indirizzata ad alcuni bar, si è conclusa con la contestazione, ad un esercente pentonese di una sanzione amministrativa di euro 2000 per omissione delle procedure di autocontrollo del sistema HACCP. In totale i controlli hanno riguardato tre locali pubblici, 97 persone, 39 veicoli e 18 soggetti sottoposti a misure varie.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa