Cronaca Soverato
Menu

Cronaca Soverato

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Presepi dei quartieri: le date di inaugurazione

presepe corvoSOVERATO - Si da il via oggi alle ore 17:00 presso il "Quartiere Corvo" alle inaugurazioni dei "Presepi di Quartiere", eventi patrocinati dall'Amministrazione Comunale. I "Presepi di Quartiere" hanno avuto larghi consensi nella cittadinanza con forte richiamo anche nel comprensorio, importante ripetere senza alcun dubbio l'esperienza positiva. Considerato che il Natale rappresenta il momento di maggiore esaltazione del senso della famiglia, nel rispetto delle tradizioni, della cristianità e di forte aggregazione sociale è importante sostenere il segno e l'impegno che ciascun quartiere vuole lasciare per questo Natale. Quest'anno al "Quartiere Corvo" Gesù nasce in una lanterna alta oltre 4 metri su una base di 4 mq2, la lanterna simbolo della partenza, accompagna chi cerca la fede. Quando tutto intorno a noi è buio e non vediamo alcuna via d'uscita , non dobbiamo perdere la speranza.

Lunedì 17 alle ore 17:30 sarà la volta dell'inaugurazione del "Quartiere Arenile" in via Alfredo Comito; come di consueto il presidente ci dice che il tutto sarà una sorpresa.

Giovedi 20 dicembre alle ore 16:00 presso il sottopasso di via Trento e Trieste sarà la volta dell'inaugurazione del presepe del "Quartiere Caramante";  venerdi 21 ore 18:30 di scena il 2Quartiere Bonporto" presso l'ex Lavatoio del Borgo Antico ed anche qui tutto resterà una sorpresa. A conclusione, il Torrazzo il 22 dicembre alle ore 17:00 presso i giardinetti adiacenti al lido San Domenico.

 Ass. Emanuele Amoruso

Pietro Molinaro rieletto presidente della Coldiretti Calabria

Da sx Saccà- Torchia- Molinaro- CosentiniDopo l'intensa fase di rinnovi a livello sezionale e provinciale, oggi l'assemblea della Coldiretti Calabria ha rieletto per il quadriennio 2012-2016 Pietro Molinaro presidente regionale della maggiore organizzazione agricola europea, nazionale e regionale. Il consiglio che affiancherà il presidente è composto da: Pietro Tarasi, Roberto Torchia, Francesco Saccà, Hyerace Gianluigi, Domenico Lazzaro, Mario Ambrogi, Paolo Sessa, Sandra Pascali, Onofrio Casuscelli, Giovanni Cirillo, Domenico Cannatà, Franco Aceto, Saverio Iacopino, Daniele Perrone, Elvira Leuzzi Giuseppe Podella, Domenico Stelitano, Stefano Bivone, Grazioso Manno, Ranieri Filippelli, Vittorio Gangale, Federico Pettinato, Francesco Fazio, Maria Paola Mungo, Gurnari Natalina. Dopo l'elezione, Molinaro commentando davanti ai numerosi dirigenti presenti la proposta di Bilancio di previsione 2013 e il collegato ordinamentale predisposti dalla Giunta regionale, ha bocciato senza riserva i documenti contabili. Per la rubrica agricoltura nel bilancio complessivo, sono previsti circa 62milioni di €uro pari allo 0,46% di cui, 37 milioni di €uro (61%) solo per l'ARSSA che da cinque anni è commissariata e non offre alcun servizio all'agricoltura. Dopo il patto di stabilità che le ha tagliate fuori, le imprese subiscono una mortificazione – continua - senza alcun criterio, con tagli lineari e sforbiciate che non tengono conto che il settore è l'unico che, in una regione agricola, contribuisce all'immagine nonché all'occupazione vera, alla economia e allo sviluppo. Il paradosso è che per il disavanzo nel trasporto pubblico in bilancio sono previsti 91 milioni di €uro. Ci siamo responsabilmente fatti carico di non alzare barricate visti i tempi difficili, ma dobbiamo constatare che questa giunta, chiusa a qualsiasi confronto, a quasi tre anni dall'insediamento – rincara la dose – naviga a vista senza fare scelte selettive e di qualità e le imprese non riescono ad intravedere quali scelte ha messo in campo per la Calabria e per la sua economia. Risulta evidente che il risultato è pessimo e le prospettive lo saranno ancora di più, poiché manca l'autorevolezza necessaria e vi è un certo "strabismo" nel difendere un settore che, unico, mostra segni di vitalità che vanno necessariamente accompagnati. E non ci si venga a dire - conclude - che ci sono i fondi comunitari perché questi sono aggiuntivi alle risorse e comunque anche qui, i ritardi sono incomprensibili e sotto gli occhi di tutti e, le imprese agricole che hanno investito ne stanno facendo le spese.

VII Corso emergenza sanitaria territoriale: consegnati 58 attestati d'idoenità

ASP Consegna Attestati-118(ASP) - Catanzaro – Si è concluso con la consegna degli attestati d'idoneità il VII Corso per l'idoneità all'Emergenza Sanitaria Territoriale, organizzato dall'Asp di Catanzaro. A consegnare i diplomi ai 58 professionisti sanitari, nella sala convegni "Arch. Domenico Ferrante" dell'ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme, è stato il direttore generale Dott. Gerardo Mancuso, insieme agli organizzatori e docenti del corso: il direttore Guglielmo Curatola, la docente Daniela Tropiano, il dirigente medico del 118, Paolo Ficchì, la dott.ssa Italia De Rosa, il dott. Nicola Anoy e la segretaria Anna Battaglia.
"Il nostro corso sta diventando un punto di riferimento per tutte le regioni del Meridione - ha dichiarato il dg Mancuso - un corso di emergenza urgenza che si inserisce in un progetto formativo più ampio e che si pone come obiettivo quello di cogliere la nuova frontiera della Consegna-Attestati 2sanità, che è quella di gestire gli acuti all'interno degli ospedali. È un momento importante che suggella un'attività di particolare pregio. Ci siamo impegnati a migliorare l'emergenza urgenza, fiore all'occhiello dell'Azienda grazie alla professionalità e alla buona volontà degli operatori".
Il corso nasce da un'idea di Curatola, fortemente sostenuta dall'Asp, ed ha sempre come riferimento il paziente. L'attività formativa s'è conclusa brillantemente, compiendo così un altro passo in avanti verso l'obiettivo primario: la qualità. Il Dott. Guglielmo Curatola afferma - "ho fatto tutto il possibile per mettere a disposizione dei corsisti l'esperienza degli operatori dell'Emergenza. Le 300 ore di formazione si sono caratterizzate per la compresenza di lezioni teoriche, esercitazioni pratiche e frequenze nei reparti". "Il diploma che abbiamo consegnato – ha specificato il dr. Curatola – è valido su tutto il territorio nazionale ed è indispensabile per chiunque vuole operare al 118".

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa