Antonio Mauro
Menu

Antonio Mauro

Eros Corapi è il nuovo presidente della Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Catanzaro.

foto fondazione arch. czIl nuovo Consiglio d’Amministrazione, appena insediato nella seduta del 28 luglio, ha così individuato nel giovane professionista catanzarese, già Segretario del Consiglio dell’Ordine degli Architetti P.P.C. e della Fondazione stessa, la sua guida per il quadriennio 2017-2021. L’arch. Corapi, succede all’arch. Antonino Zizzi, decano degli architetti Catanzaresi, che ha saldamente guidato l’intensa attività della Fondazione nel precedente quadriennio, conducendolo con brillanti risultati sulla via della valorizzazione delle discipline territoriali, urbanistiche ed architettoniche, la crescita, la qualificazione della professione ed il costante aggiornamento tecnico scientifico e culturale. E' proprio nella linea della continuità con la sicura guida che l’ha preceduto ha inteso esprimersi il nuovo Presidente nel corso della seduta, ringraziando i membri del Consiglio di Amministrazione per la fiducia espressa ed in particolare il presidente Zizzi ed il Presidente dell’Ordine Giuseppe Macrì. “Queste due figure”, così s’è espresso il nuovo presidente al conferimento dell’incarico, “di riferimento per tutti gli architetti, ben oltre i limiti della nostra provincia che ha il fortuna di potersene pregiare, sono di orientamento culturale, professionale e, non ultimo, umano per l’attività che la nostra Fondazione perseguirà nei prossimi anni. Un’attività che punterà con fermezza sul piano della promozione di quei valori, di quello spirito, di quel sogno che è l’Architettura per come ciascuno di noi l’ha da sempre amata ed ha deciso di farne una professione, in tempi difficili come i nostri per la figura e la professione dell’architetto, come per la nostra società nella sua interezza.”   La prima seduta del nuovo Consiglio d’Amministrazione, convocata dell’arch. Giuseppe Macrì, ha ritenuto unanimemente conferire la vicepresidenza all’arch. Jole Tropeano, recentemente confermata consigliere dell’Ordine a seguito della pregevole e dinamica attività palesata nel precedente quadriennio. La responsabilità della Segreteria all’arch. Angela Funaro, mentre l’onere della Tesoreria è invece andato all’arch. Giuseppe Giovinazzo, giovani ed apprezzati consiglieri dell’Ordine. Una seduta intensa e importante quella che ha visto questo avvicendamento alla guida del F.O.A.C., il cui nuovo consiglio d’amministrazione vede, oltre ai già indicati architetti, figure di alto spessore come l’arch. Antonio Riverso, vice presidente del Consiglio Mondiale degli Architetti, Sergio Fabrizi,  Antonio Lento oltre a giovani ma già affermati professionisti come gli architetti Oreste Sergi Pirrò ed Eugenio D’Audino. Insomma una nuova squadra di grande qualità, che unisce l’esperienza dei decani all’entusiasmo dei giovani architetti, capace di perseguire con forza gli obiettivi della F.O.A.C.

Si apre questa sera a Isca la XIII edizione de L’Albero di Canto. Ore 22 lo spettacolo della Residenza etnomusicale giovanile. Alle 23 si esibiranno i “Beddi”, compagnia che ha come mission riproporre e innovare la musica siciliana cercando di rende

albero di canto 2017 bianca piccolaISCA SULLO JONIO – Si apre questa sera la XIII edizione de L’Albero di Canto, la manifestazione patrocinata dal Comune di Isca sullo Ionio in collaborazione con la Proloco Sanagasi, dedicata alla riscoperta delle radici storico-culturali locali attraverso il legame tra la tradizione e la musica popolare. La direzione artistica della due giorni - che si avvale della partnership dell’Associazione Etnopiano e della sponsorizzazione di Michele Notaro Costruzioni edili - è dell’associazione Arpa. Si parte alle ore 22 con lo spettacolo dei musicisti che hanno partecipato ai laboratori della Residenza etnomusicale giovanile(tenuti 17,18 e 19 luglio e 26, 27 e 28 luglio) e metteranno in pratica lo studio del repertorio tradizionale calabrese, scoprendo e facendo proprie le melodie di tamburi, organetti e zampogne. Alle 23 si esibiranno i “Beddi”, compagnia che ha come mission riproporre e innovare la musica siciliana cercando di renderla attuale, muovendosi tra sonorità antiche e melodie moderne, per gioco e per amore della loro terra d’origine: la Sicilia. I “Beddi” nascono nel luglio del 2005 da un’idea di due giovani artisti di Acireale (Catania). Nascono per caso e per gioco da una costola di un gruppo più numeroso in auge in quel periodo i ‘Na Maravigghia. Da quel momento in poi il gruppo si è trasformato, evoluto, plasmato, affinato ed è cresciuto, sia nel numero dei componenti, sia nella qualità delle proposte musicali eseguite nei concerti dal vivo, sia nella serietà della ricerca musicologica proposta, oggi manifestazione evidente dei lavori discografici incisi. Domani, sabato 29 luglio, alle 22 sarà la volta di Manuela Cricelli in Rosa Balistrieri “L’Ultima cantastorie”. Rosa Balistreri (1927-1990) è stata una delle protagoniste della riscoperta e del rinnovamento delle fonti popolari nella musica italiana negli anni Sessanta e Settanta. Questo spettacolo ha debuttato nel 2013 trovando in Manuela Cricelli una interprete raffinata e profonda, formatasi con la ricerca nel campo della musica popolare e, più specificamente, verso il recupero degli esempi lasciati, negli anni Sessanta e Settanta, dai protagonisti di quello che allora veniva chiamato “folk revival”. Alle ore 23 toccherà a Giuseppe “Spedino” Moffa e Co.mpari in uno lo spettacolo musicale che unisce i lavori di Moffa, ricercatore di musica popolare e cantautore. Per le vie del borgo, stand gastronomici, editoriali e artigianali e tanta animazione, venerdì 28 luglio con gli “Scunchiuruti on the road” e il 29 luglio con la “Tilly Jazz Band”.

Chiaravalle Centrale aderisce alla rete nazionale dei Borghi della Salute

 borghi chiaravalleIl Comune di Chiaravalle Centrale aderisce alla rete nazionale dei Borghi della Salute. L'annuncio è stato dato oggi, in conferenza stampa, alla presenza del sindaco, Mimmo Donato, del vicesindaco, Pina Rizzo, e del segretario generale nazionale dei Borghi della Salute, Pino Pipicelli. L'adesione, che verrà ufficializzata con una cerimonia formale il prossimo 5 agosto, comporta l'avvio di una serie di attività che collocheranno Chiaravalle al centro di un progetto complessivo di valorizzazione della formula benessere-natura-cultura. Promozione del centro storico, dell'enogastronomia locale, della corretta e sana alimentazione, dell'attività fisica, dei gemellaggi tra comuni che condividono la stessa filosofia della salute, sono sono alcuni dei punti di riferimento di un piano di promozione della città che verrà attuato sotto il coordinamento della referente incaricata, Pina Rizzo, affiancata, come vicereferente, dal consigliere comunale Gianfranco Corrado. Nel corso della conferenza stampa, il sindaco ha introdotto i lavori spiegando che “l'amministrazione comunale ha già avviato da tempo una programmazione legata alla riscoperta delle tradizioni, in senso naturalistico, culturale, storico ed enogastronomico”. In tal senso si colloca l'adesione alla rete nazionale dei Borghi, “che darà un'eco nazionale alla città di Chiaravalle, all'interno di un network creato da professionisti seri e competenti e autorevolmente rappresentati dal dottore Pipicelli al tavolo dei relatori”. Concetti ribaditi e confermati da Pina Rizzo che ha insistito sulla necessità di ampliare la progettualità in essere su base comprensoriale, attivando sinergie con le altre comunità che hanno già aderito alla rete dei Borghi. Nelle conclusioni, affidate a Pino Pipicelli, la conferma di un obiettivo di fondo: dare sostegno e visibilità alle realtà locali che puntano sui valori della salute e della cultura per rilanciarsi in termini anche di accoglienza e ricettività turistica.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa