Il 6 maggio la presentazione del libro ”Dalle settimane sociali al microcredito e all’economia di comunione “
Menu

Il 6 maggio la presentazione del libro ”Dalle settimane sociali al microcredito e all’economia di comunione “

foto articoloSabato, 6 maggio , presso i locali dell’IPSSEOA di Soverato , Cosimo Primerano, Presidente della Cooperativa sociale Solutions ha promosso la presentazione del libro ”Dalle settimane sociali al microcredito e all’economia di comunione “, autori Mons. Giuseppe Silvestre e Suzana T. Matiello , col patrocinio della Curia e grazie alla squisita accoglienza del Dirigente Scolastico Giuseppe Fioresta e della Professoressa Anna Diaco. La Dirigente Scolastica Lucia Scuteri, che ha coordinato le fasi organizzative e progettuali dell’evento sottolinea la necessità di intervenire a questa eta’ scolare, nel fornire spunti di riflessione e veicolare valori etici, che sono inscindibili dai contenuti disciplinari: il tema trattato è fortemente connesso all’iniziativa di recente promossa dalla Direzione Generale per la Calabria in materia di Educazione Finanziaria, finalizzata a“offrire alle giovani generazioni i principi fondamentali di una corretta cultura economica, finanziaria e monetaria”.
I relatori, Il Prof. Lorenzo Sinisi (Università Magna Graecia- Catanzaro) e la dott.ssa Amalia Stellino ( Univesità Mediterranea-Reggio Calabria) sono stati brillantemente moderati dal Dott. Luigi Mariano Guzzo (Dottorando di ricerca in diritto ecclesiastico Università Magna Graecia-Catanzaro- Giornalista pubblicista, iscritto all'Ordine dei giornalisti della Calabria, è direttore responsabile de Il Ponte, periodico della Comunità parrocchiale "Madonna di Pompei" di Catanzaro, e cura la pubblicazione di Università Oggi, organo della Federazione universitaria cattolica italiana (Fuci), Gruppo di Catanzaro, di cui è presidente.) Il Dott. Luigi Mariano Guzzo lungi dal fornire risposte preconfezionate, ha offerto ai giovani studenti presenti semplici ma profondi dubbi che scaturiscono da un’attenta lettura del testo: “C’è spazio per l’etica e per la carità nell’economia? E’ questa in fin dei conti la domanda alla quale intende rispondere il volume “Dalle settimane sociali al microcredito e all’economia di comunione”. Il libro è un’analisi scritta a quattro mani da Giuseppe Silvestre, presbitero dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace e docente presso l’Istituto Teologico Calabro “San Pio X”, e da Suzana Matiello, impegnata nel progetto “United world project”, un osservatorio mondiale permanente che ha come focus la fraternità, e si pregia delle prefazioni di Luigino Bruni e di Amelia Stellino. Gli autori intendo soffermarsi quindi, da un lato, sull’opera “coscientizzazione” delle Settimane Sociali dei cattolici italiani e, dall’altro lato, sull’esperienza dell’economia di comunione, che da oltre un ventennio si sta sempre più diffondendo e affermando in tutto il mondo come “nuova via per uno sviluppo equo e solidale”. Due esperienze che rappresentano altrettante risposte concrete per sfidare la cultura edonistica e consumistica della società italiana ed europea. Al centro della riflessione dei due autori vi è l’attenzione alla sapienza biblica ed, in particolare, alla riflessione teologica sull’uso dei beni alla luce del Vecchio e del Nuovo Testamento e del magistero cattolico. Sono così focalizzati i rapporti tra religione ed economia, economia ed eucaristia, eucaristia e relazioni economiche, sussidiarietà e solidarietà, etica e finanza, economia civile e relazione di comunione, per identificare e costruire in tal modo un modello di economia di comunione, alla luce dell’insegnamento di Benedetto XVI e di Francesco.
Nelle conclusioni, l’autore Mons. Giuseppe Silvestre evidenzia che “La morale pubblica è quella parte della morale che riguarda quei doveri verso gli altri e quelle virtù sociali che si esercitano, con i propri comportamenti, dentro le istituzioni sociali e attraverso il contributo al loro funzionamento e alla loro efficienza, in termini di ‘bene comune’”.
Luigi Mariano Guzzo ci rammenta, infine, che “ l’economia di comunione è stata una proposta maturata nel cuore di Chiara Lubich e lanciata in occasione di una visita nel maggio 1991 alle comunità dei focolari in Brasile. E questo libro ne vuole riproporre la disarmante attualità”.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa