Maida, pomeriggi d’Autunno fra i libri
Menu

Maida, pomeriggi d’Autunno fra i libri

laboratorio di lettura 2Fra gli eventi di questo autunno 2017 ci sono da segnalare i laboratorio di lettura “Pomeriggio d’Autunno fra i Libri”, appuntamenti insoliti, divertenti e creativi portati avanti da Nico Serratore project manager e presidente dell’ Ass. Cult. Aliante Mediterraneo, ideatore di numerosi eventi culturali legati alla valorizzazione territoriale attraverso arte, musica e turismo. Nico Serratore ha sottolineato l’ esistenza di una “emergenza lettura” nazionale e regionale ed è evidente quindi che eventi come questi diventano fondamentali per dare visibilità al mondo dei libri e dinamismo e qualità al tempo libero. E’ necessario un intervento forte e duraturo da parte anche della politica che in molti casi relega gli interventi culturali in fondo alla classifica delle priorità di una azione politica.
La prima tappa è stata sabato scorso a Maida (CZ) in Piazza Garibaldi Bar Dolce Angolo e continuerà per qualche settimana come “preludio” alla V° edizione del Premio “Ali sul Mediterraneo” Libri & Cultura Festival che coinvolgerà l’intera regione.
Questa prima tappa ha sorpreso tutti gli adulti e i bambini presenti che sono entrati in stretto contatto con la magia dei libri attraverso la voce narrante della stilista e direttrice artistica Cristina Medaglia.
Bellissime storie "autunnali" che hanno animato il pomeriggio maidese creando una dolce atmosfera d’incanto grazie a racconti legati al cambio delle stagioni e alle speciali relazioni umane. Alla fine di questo laboratorio di lettura sono state regalate cartoline della Calabria e simpatici segnalibri, un modo originale per portare a casa l’amore verso i libri.
“ l’odore di una pagina di un libro, i colori e gli odori d ’autunno hanno fatto invogliare il pubblico ad amare sempre di più la lettura e la conoscenza profonda della nostra straordinaria terra. Vista la grande partecipazione ai nostri eventi possiamo dire che la cultura può essere anche “audience”, anche se non è questo l’intento prioritario di un evento culturale, ma è comunque un segnale positivo verso chi ancora non è convinto che la Cultura è un investimento indispensabile, sano e duraturo per il futuro economico e sociale di un intera regione” come ha affermato Cristina Medaglia.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa