Logo
Stampa questa pagina

Mgff 2013: “Miele” di Valeria Golino la migliore opera prima (FOTO)

Mgff 2013: “Miele” di Valeria Golino la migliore opera prima (FOTO) - 5.0 su 5 basato su 1 voto

MIGLIOR OPERA PRIMACATANZARO - Un vero e proprio spettacolo la serata conclusiva della decima edizione del Magna Graecia Film Festival. La serata è iniziata con la proiezione del corto "Meglio se stai zitta" di Elena Bouryka ed è proseguita con la consegna di alcuni riconoscimenti al sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, e al tenente colonnello Salvatore Tarantino. E' seguita, poi, la passerella di un ospite speciale, il pastore tedesco Aki protagonista della serie "Il commissario Rex" insieme a Domenico Fortunato che ha ricevuto un premio da Maurizio Masciopinto, direttore delle Relazioni esterne e Cerimoniale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Sul red carpet hanno sfilato, tra gli altri, Anna Falchi, Barbara De Rossi, Paul Sorvino, Valeria Golino e Riccardo Scamarcio.
La serata è entrata nel vivo con l'esibizione de "Il Volo", la formazione composta dai tre giovanissimi tenori Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble che, dopo aver vinto il talent show "Ti lascio una canzone", grazie al lavoro del grande produttore discografico Michele Torpedine hanno ottenuto un successo internazionale straordinario con concerti negli Stati Uniti già sold-out da diversi mesi. Dopo un'emozionante versione a cappella di "'O sole mio" cantata insieme ad un sorprendente Paul Sorvino, i tre tenori hanno ricevuto in premio gli orologi U-Boat by Italo Fontana, oggetti pregiati ambiti in tutto il mondo da attori e registi. La splendida Catrinel Marlon ha guidato la serata insieme al direttore artistico Gianvito Casadonte.
Tante emozioni e, soprattutto, tante colonne d'oro, quelle dell'orafo Michele Affidato.

La giuria, composta da Ivano De Matteo, Gianfrancesco Lazotti, Alessandro Roja e Mimmo Calopresti, ha decretato i seguenti vincitori.
Il Premio Arena Mario Monicelli, per la pellicola che ha avuto più successo fra il pubblico, è andato ad "Amiche da Morire" di Giorgia Farina.
Il Premio Migliore Attrice a Sara Serraiocco per "Salvo". Ha ritiarato il premio il manager Iacopo De Luca.
Migliore Produttore a Riccardo Scamarcio per "Miele".
Migliore Regia ad Alina Marazzi per Tutto parla di te. Ha ritirato il produttore Gianfilippo Pedote
Gran Premio della Giuria a Salvo.
Migliore Opera Prima a Miele di Valeria Golino.
Miglior Colonna Sonora ad Alessandro Mannarino per "Viva l'Italia".
A scaldare ancor di più le tantissime persone accorse per questa ultima serata ci ha pensato proprio Alessandro Mannarino che, cappello in testa e chitarra in mano, ha deliziato il pubblico con la sua perfomance musicale. Nove giorni eccezionali, un pubblico caloroso che ha sfiorato le 35.000 persone per una kermesse dal sapore sempre più internazionale. Magna Graecia Film Festival: il sogno continua...

Di seguito le foto delle premiazioni della serata finale:

Articoli che potrebbero interessarti

Ultimi da Redazione

© Associazione Culturale Soveratiamo All rights reserved. Associazione Culturale “Soveratiamo” P.Iva:03365610793 Iscrizione Registro Stampa n.7/2012 Presso Tribunale di Catanzaro info@soveratiamo.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa