MGFF: presentati oggi pomeriggio due libri
Menu

MGFF: presentati oggi pomeriggio due libri

MGFF: presentati oggi pomeriggio due libri - 3.0 su 5 basato su 2 voti

presentazione libri MgffSQUILLACE - Sono stati oggi presentati, presso la Casa delle culture di Squillace, i libri "L'America non esiste" (Mondadori, 2012) di Antonio Monda ed "È facile smettere di sposarti se sai come farlo" (Kowalski, 2012) di Marco Falaguasta e Mauro Graiani. Evento collaterale alla proiezione serale dei film, e non per questo meno importante, che ha attirato un pubblico modesto ma molto coinvolto. Ricordiamo che Squillace è il secondo comune, insieme a quello di Montepaone, che ha deciso di ospitare il Magna Graecia Film Festival e per tale motivo ha offerto un suggestivo luogo, quale la Casa delle Culture, dove presentare i libri per tutta la durata dell'evento. Alle 17 è stato presentato "L'America non esiste", che racconta la storia, ambientata negli anni '50, della vita stravolta di due fratelli, Nicola e Maria, che dopo la perdita di entrambi i genitori si trasferiscono in America da uno zio. Da quel momento le loro vite si dividono e nonostante siano presi da progetti differenti riescono entrambi a ridare un senso ai loro giorni lavorando in modo assiduo e innamorandosi, chi liberamente chi clandestinamente, di una donna ricca e di un uomo molto povero.

Il direttore artistico del Festival, Gianvito Casadonte, ha introdotto l'evento, ha presentato l'autore e successivamente lo scrittore stesso ha affermato che "il romanzo L'America non esiste non è altro che la negazione del suo titolo, perché in realtà l'America esiste eccome". Lo scrittore continua dicendo che "l'America - di quel tempo - è una promessa per chi giunge in questa terra perché ha insito il primo emendamento della sua Costituzione: quello di garantire ai suoi cittadini la libertà sotto ogni punto di vista". Il romanzo è un po' la sua storia, perché anche lui è emigrato in America - anche se non per una tragedia - e molti dettagli caratteriali dei protagonisti, non sono altro che sfaccettature del suo essere. Ha voluto tessere la storia di cui sopra abbiamo parlato nell'America dell'odio nei confronti dei comunisti, di Rocky, di Marylin Monroe e di molti altri personaggi importanti. Conclude dicendo che questo "è il romanzo della boxe, dell'arte, della scoperta dell'America e di due storie d'amore".

Alle 18 è stato presentato il secondo libro "È facile smettere di sposarti se sai come farlo", dove Mario, protagonista del romanzo, racconta sin dagli albori la nascita e l'evoluzione della sua storia con Irene. Opera umoristica che mette in evidenza come Mario, che farebbe di tutto per conquistare Irene, abbia iniziato a rinnegare alcune sue grandi passioni, come quella per il calcio, pur di apparire ai suoi occhi l'uomo ideale. Un simpatico manuale che in fondo vuole dimostrare che nei rapporti di coppia, e quindi nei matrimoni, tutto sta nel trovare dei compromessi, nel sapersi adattare e nel mostrarsi per ciò che si è. Anche in questo caso Gianvito Casadonte ha presentato al pubblico solo uno degli autori dell'opera, Marco Falaguasta. Successivamente è lo scrittore stesso a prendere la parola e a dire che, nonostante dal titolo possa sembrare il contrario, il libro è molto al femminile. Parte dicendo che "quando fumi la prima sigaretta lo fai con la stessa incoscienza di quando esci per la prima volta con una ragazza: non sai se riuscirai a farne a meno prima o poi - e quindi a smettere di fumare - o se prenderai il vizio e ne verrai totalmente assuefatto". Continua affermando che "la ricetta per far andare bene un rapporto è il dialogo e che tutto passa attraverso il coraggio di farsi raccontare per quello che si è, poiché la maggior parte dei rapporti finisce perché magari ci si racconta in modo totalmente diverso da quello che in realtà si è". Conclude infine asserendo che "nessuno è più disposto a sacrifici e ad impegnarsi" per spiegare che forse è proprio questa la causa per cui molti rapporti così come iniziano giungono a termine. L'evento è stato presieduto oltre che da Gianvito Casadonte anche dal sindaco di Squillace Guido Rodio, dal presidente del consiglio comunale di Montepaone Massimo Rattà, da Antonio Ferraro e dall'assessore alla cultura di Squillace Berenice Brutto. Ricordiamo infine che il prossimo appuntamento a Squillace presso la Casa delle culture è domani pomeriggio alle ore 17 con Stefano Disegni che presenterà il suo nuovo libro "Roba da Fotoromanzi".

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa