Presentata in Cittadella l’VIII edizione di Trame Festival
Menu

Presentata in Cittadella l’VIII edizione di Trame Festival

trame festivalÈ stata presentata in conferenza stampa nella sala oro della Cittadella Regionale l’VIII edizione di Trame Festival. Al tavolo dei relatori erano presenti Gaetano Savattieri, Direttore artistico, Armando Caputo, Presidente della Fondazione Trame, Maria Francesca Corigliano, Assessore alla Cultura e Istruzione della Regione Calabria e Fabio Tuzzolillo, responsabile del progetto #Trameascuola. Alla presenza di tanti giornalisti e operatori culturali è stata illustrata questa nuova edizione del festival dedicato ai libri sulle mafie che si svolge dal 20 al 24 giugno a Lamezia Terme. Un festival che rappresenta l’apice di un percorso culturale che dura tutto l’anno coinvolgendo principalmente le scuole (quasi mille studenti in questa edizione) .”Il coraggio di ogni giorno” è un libro di Hermann Hesse che rappresenta la sintesi del messaggio di questa kermesse con un invito alla resilienza. Nelle parole di Armando Caputo il festival può costituire per la città di Lamezia Terme, il cui Comune è stato sciolto per mafia, un motore per la ripartenza. Di festival sulla cultura, di libri che salvano la vita e di ausilio al ragionamento e alla capacità di mettere in dubbio, foriera di conoscenza, ha parlato, tra l’altro, Gaetano Savattieri, mentre l’assessore della Regione Calabria si è soffermata principalmente sull’importanza di portare nelle scuole la cultura della legalità, riagganciandosi al percorso effettuato da Trame nelle scuole e illustrato da Fabio Tuzzolillo.Tanti gli autori e i personaggi di spessore anche in questo 2018: da Nicola Gratteri a Massimo Bray, da John Dickie a Lorenzo Marone, da Moni Ovadia ad Arcangelo Badolati, da Giovanni Bombardieri a Nando Dalla Chiesa e ad altri illustri ospiti che affronteranno ognuno dalla propria angolazione e con la propria competenza il fenomeno delle mafie. Il programma è frutto di collaborazioni importanti di Legambiente, Confcommercio, Treccani. Novità sono rappresentate dalla collaborazione con il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani che da 73 anni assegna i Nastri D’Argento e insieme a Trame ha attribuito il Nastro della Legalità. L’auspicio del Direttore artistico è che col tempo, sconfitto il fenomeno mafioso, si possano mettere al centro del festival i libri in generale e che quelli che parlano di mafie acquisiscano solo un valore storico.

Daniela Rabia

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa