L'ascolto è l'unica forma di aiuto concreto per prevenire, formare ed educare
Menu

L'ascolto è l'unica forma di aiuto concreto per prevenire, formare ed educare

conferenza stella del mareCatanzaro – Si è tenuta, presso l’hotel Guglielmo di Catanzaro, la conferenza stampa dell'associazione Centro Ascolto Stella del Mare che ha illustrato le sue nuove attività per l’anno 2017/18 e ha presentato, così, agli addetti della stampa e ai giornalisti, il nuovo progetto pilota che resterà attivo per la durata di tre mesi con lo scopo di venire incontro ai più bisognosi, di diffondere la cultura della non violenza e di prevenire ogni forma di discriminazione. Il progetto, dal nome "Ascolto a 360°", prevede di lanciare dei messaggi importanti ai cittadini, perché, come ha sottolineato la dott.ssa Stefania Mandaliti (presidente Centro Ascolto), “l'ascolto è l'unica forma di aiuto concreto per prevenire, formare ed educare”. La prevenzione passa attraverso l'ascolto telefonico contattando il 339/3715940 dalle 8.00 alle 20.00 dal lunedì alla domenica e passa attraverso la formazione necessaria degli operatori. Uno degli aspetti più importanti e salienti dell’iniziativa è stata quella di ideare una postazione fissa di “illuminazione” di assistenza e di informazione, ovvero una presenza fisica sul territorio, in un punto strategico della città di Catanzaro precisamente in via Indipendenza 32, grazie all’imprenditrice Silvia Rafele proprietaria del negozio “Ghirò”. Stella del Mare, dunque, è sempre attenta alle esigenze dei più deboli e numerose sono le sue azioni e opere: laboratori di informatica, laboratori creativi, corsi di alfabetizzazione, attività ludico-creative e giochi per bambini. La manifestazione si è conclusa con l’introduzione dei prossimi seminari formativi, grazie all’intervento della dott.ssa Maria De Fazio (socia e formatore del centro) e il dott. Michele Varcasia (responsabile comunicazione AMI), sempre organizzati dal Centro Ascolto, con argomenti che approfondiranno le tematiche del suicidio, dell’autolesionismo, della discriminazione razziale, della pedofilia e del gioco d’azzardo.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa