Soverato, Concorso di idee riqualificazione architettonica e urbana di Corso Umberto I, Piazza Maria Ausiliatrice e vie Limitrofre (Foto)
Menu

Soverato, Concorso di idee riqualificazione architettonica e urbana di Corso Umberto I, Piazza Maria Ausiliatrice e vie Limitrofre (Foto)

Daniele VaccaRiceviamo e pubblichiamo la nota a firma dell'’Assessore ai Lavori Pubblici, Urbanistica e Manutenzione del Comune di Soverato Arch. Daniele Vacca. Ho il piacere di informare la cittadinanza che si sono conclusi i lavori della commissione aggiudicatrice che aveva il compito di esaminare le proposte pervenute per il concorso di idee relativo alla “riqualificazione architettonica e urbana di Corso Umberto I, Piazza Maria Ausiliatrice e Vie limitrofe”. Sono state diciotto le idee progettuali presentate, che hanno creato un laboratorio culturale, interpretando una serie di interventi di alta qualità architettonica che consentiranno all’amministrazione comunale di dotarsi di progetti atti ad avviare un percorso che sia indirizzato alla riqualificazione di una parte importante della Città. Oltre il 60% delle proposte sono arrivate da altre regioni con la presenza, nei gruppi di lavoro, di professionisti provenienti dall’ Italia e dall’ Estero. E’ stato uno studio trevigiano ad aggiudicarsi il primo premio, l’arch. Elena Antoniolli, giovane architetto, che ha proposto una nuova visione per Corso Umberto I, visto come un boulevard con zone filtro che mediano la mobilità veicolare e pedonale consentendo la creazione di isole di relax da adibire a varie attività, e con un'attenzione particolare al verde, elemento importante di controllo del benessere urbano. Il secondo premio è andato agli architetti Vito Ruscio e Giuseppe Galati, con studio a Como, contiene idee molto originali legate al recupero di alcuni elementi della tradizione calabrese, ripensati in chiave contemporanea per affrontare i temi dell'arredo e dell'illuminazione, e al contempo accentra bene l'attenzione sul concetto di smart city collegato alla creazione di un centro commerciale all'aperto; il terzo premio se lo è aggiudicato lo studio degli architetti Vincenzo Apicella, Mafalda Maria Cipolla insieme all’ingegnere Laura Cannarile, con studio a Cosenza, idea di base molto forte che si basa su un segno\percorso dalle interessanti connotazioni artistiche che ridisegna gli spazi unendoli e trasformandoli, e affrontando in chiave innovativa il tema dell'arredo urbano e delle fonti energetiche rinnovabili.
Ogni progetto ha risposto in modo adeguato all’ abbattimento delle barriere architettoniche.
E’ doveroso ringraziare il dirigente del Settore Lavori Pubblici Saverio Mirarchi, i componenti della commissione Consuelo Nava e Vincenzo Giuffrè, esperti professionisti e docenti presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, l’arch. Annamaria Corrado, coordinatrice del Concorso, l’arch. Pietro Pileci e Maurizio Conati quali componenti del comitato scientifico.
Dopo questa fase concorsuale, che non è vincolante sulla scelta esecutiva, l’amministrazione esporrà tutti i progetti partecipanti, presso l’area ex Comac il prossimo venerdì 1 settembre 2017 alle ore 18.30, al fine di condividere tutte le proposte con la cittadinanza, ed avviare un dibattito costruttivo sul futuro di queste importanti aree cittadine.
Un processo, quello del concorso di idee, utilizzato in tutta Europa, e che trova finalmente attuazione anche a Soverato, che ci ha permesso di ricevere contributi professionali di qualità, garantendo la competitività e la trasparenza, e mettendo a disposizione della comunità ben diciotto interpretazioni progettuali diverse. La riqualificazione urbana di Corso Umberto I e Piazza Maria Ausiliatrice costituiscono uno dei passaggi cardine della nostra programmazione amministrativa.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa