Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Comitato per il Centenario della presenza Salesiana a Satriano

satriano piazzaLunedì, 24 settembre, nella sala delle conferenze del “Centro Giovanile don Bosco”, si è tenuta la prima riunione del “comitato per il centenario della presenza salesiana a Satriano”, convocata dal presidente dell’associazione Onlus “Don Bosco e Noi”, Ambrogio Ferraro.
E’ stato un appuntamento importante, a cui hanno partecipato il Sindaco di Satriano Aldo Battaglia, sr. Maria Zerruso delegata dalla Direttrice dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Soverato, Giulio De Loiro in rappresentanza degli ex allievi salesiani, Ambrogio Ferraro Coordinatore dei Salesiani Cooperatori, Rosetta Scicchitano Presidente dell’Unione Ex Allieve fma, Alessandro Catalano nelle vesti di delegato per l’Associazione Don Bosco e Noi, Concetta Tirinato presidente della “PGS il Sogno”, Anna Chiaravalloti in rappresentanza dei Salesiani Cooperatori di Satriano Marina, Simona Pitingolo per i Volontari del Servizio Civile e Sara Mirarchi e Mariarosaria Marra in rappresentanza dei Giovani.
All’o. d. g.: - elezione del Presidente del Comitato.
Apre la seduta Alessandro Catalano, nella duplice veste di presidente temporaneo e di segretario, che, nel rivolgere agli intervenuti il saluto e il ringraziamento della Famiglia Salesiana di Satriano, sottolinea l’importanza della costituzione del Comitato, chiamato a gestire tutti gli eventi del “Centenario della presenza salesiana a Satriano”, che si aprirà formalmente il 16 dicembre 2018, che è la data dell’arrivo delle Figlie di Maria Ausiliatrice a Satriano nel lontano 1918, e si concluderà nella stessa data del 2019.
Si tratta, continua Catalano, di un evento straordinario, che dovrà vedere coinvolta l’intera comunità satrianese, che tanto deve alle Figlie di Maria Ausiliatrice, che per 100 anni hanno fattivamente contribuito alla formazione della gioventù del paese.
Sull’importanza di questo storico appuntamento, sono, poi, intervenuti il Sindaco, sr. Maria Zerruso, Giulio De Loiro, Anna Chiaravalloti, Ambrogio Ferraro e Concetta Tirinato, i quali hanno dichiarato la propria disponibilità ed il proprio impegno per il successo del centenario. Successivamente si passa all’elezione del presidente del comitato, carica alla quale viene chiamato per acclamazione Giulio De Loiro, proprio per il suo passato di exallievo dell’Istituto Salesiano di Soverato, dove è stato, altresì, docente per più di trenta anni. A tal punto, De Loiro, assume la presidenza della riunione e, dopo aver ringraziato i componenti del comitato per la fiducia riposta sulla sua persona, rimarca la necessità di definire subito un programma degli eventi che dovranno contrassegnare civile, il centenario, che dovrà rappresentare un’occasione preziosa e storica ai fini dell’integrazione delle diverse realtà territoriali del paese. La definizione del programma dettagliato del centenario e la comunicazione al comitato dei responsabili della segreteria e dell’economato, saranno oggetto della prossima riunione del comitato, che viene fissata per lunedì, 8 ottobre, alle ore 19.00.

Nuovi parroci a Palermiti e Vallefiorita

don alexLe comunità di Palermiti e Vallefiorita accolgono i loro nuovi parroci. Nell’ambito delle nomine e dei trasferimenti dei sacerdoti decisi dall’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, a Palermiti è arrivato il nuovo viceparroco don Kingsley Chigbuogu Nwachukwu, accolto dalla comunità locale il 16 settembre, nel giorno del suo compleanno. Sostituisce il titolare della parrocchia don Antonio De Gori, che è stato inviato “in solidum” alla parrocchia di Santa Maria delle Nevi di Girifalco. Don Kingsley è un sacerdote nigeriano, in Italia da soli quattro mesi. don kingsleyNato ad Aba il 16 settembre 1986, il suo motto è “se vale la pena di farlo, vale la pena di strafarlo” (“anything worth doing in worth doing well”). Don De Gori, da 25 anni a Palermiti, resta sempre il parroco titolare della comunità, insieme a Montepaone centro e naturalmente a Girifalco, mantenendo anche l’incarico di vicario foraneo di Squillace. A Vallefiorita, invece, il nuovo parroco si insedierà ufficialmente sabato 29 settembre, con una solenne concelebrazione presieduta dal vicario generale dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, mons. Gregorio Montillo. Si tratta di don Alessandro Iannuzzi, che prende il posto di don Marcello Froiio. Don Marcello è stato viceparroco a Squillace, parroco per 13 anni ad Amaroni, sei anni a San Sostene Marina e quattro anni a Vallefiorita. E’ vicario giudiziale, presidente del Tribunale Ecclesiastico Diocesano e giudice al Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano Calabro. Il 30 settembre farà ingresso nella parrocchia del Carmine a Catanzaro. Don Alessandro, detto “don Alex”, originario di Cardinale, compirà 37 anni a novembre. Proviene dalla parrocchia di Satriano, dopo essere stato anche a Brognaturo, Amaroni e Sellia.

Carmela Commodaro

Trasversale delle Serre, iniziativa del sindaco di Satriano

aldobattagliaIniziative condivise per un obiettivo comune: il completamento della Trasversale delle Serre. E' quanto hanno pianificato il sindaco di Satriano, Aldo Battaglia, e il presidente del Comitato “Trasversale delle Serre - 50 anni di sviluppo negato”, Francesco Pungitore, all'esito di un incontro che si è svolto nella cittadina jonica. “Giudicando molto positivo l'operato del Comitato per gli effetti concreti che ha prodotto sul territorio - ha spiegato il sindaco - ho voluto incontrare personalmente il presidente Pungitore per affrontare il tema del completamento della Trasversale, in particolare tra lo svincolo di Gagliato e la Statale 106”. Un argomento di discussione che il Comitato aveva più volte sollecitato, nei mesi scorsi, a tutti i sindaci del comprensorio. Aldo Battaglia, recependo l'invito del sodalizio, ha annunciato che, insieme al Comitato, si farà promotore “di una iniziativa pubblica aperta al contributo di tutte le istituzioni e le amministrazioni coinvolte e, ovviamente, dell'Anas”. Da affrontare la questione cruciale del tracciato destinato a collegare le Preserre catanzaresi allo Jonio. Il sindaco di Satriano, infatti, non ha nascosto le sue perplessità sulla progettazione proposta da Anas. Più nello specifico, permangono molti dubbi relativamente ai tre lotti del quinto tronco disegnati per collegare lo svincolo di Gagliato alla 106. Opere ancora finanziate solo in parte (circa 54 milioni di euro sui 200 milioni necessari) “e che sinceramente non sembrano di particolare utilità” ha puntualizzato il sindaco “soprattutto per la popolazione di Satriano”. “Meglio investire i soldi a disposizione per ammodernare la viabilità esistente, provinciale e statale, creando ex novo, magari, una parallela di supporto al traffico della Laganosa” hanno ragionato il sindaco e il presidente del Comitato. Una possibilità sulla quale la stessa Anas, in passato, si era dichiarata pronta a discutere.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa