Catanzaro, Festival Nazionale UILT
Menu

Catanzaro, Festival Nazionale UILT

TEATROVILLAGGIOINDIPENDENTECercare la morte per trovare la pace e l’attestazione della propria onestà: è la storia di Italia Donati quella portata in scena dalla compagnia Teatrovillaggioindipendente, sabato scorso, sul palco del Cinema Teatro Comunale di Catanzaro.
Il gruppo di Settimo Torinese è giunto per la IV edizione del Festival Nazionale della Uilt (Unione italiana libero teatro) che tanto interesse e successo sta riscuotendo.
Ha coinvolto e fatto molto riflettere la storia della giovane e bella maestrina della campagna pistoiese, vessata dal sindaco e calunniata dal popolino che la accusa di avere abortito. Italia decide di togliersi la vita per liberare la sua anima agli occhi di tutti.
Il lavoro, ispirato al romanzo “Prima della quiete”, su un un testo scritto da Claudio Vittone, è stato messo in scena da Giuseppe Caradonna, Valentina Cardinali, Renato Cavallero, Francesca Giacometti, Sirio Alessio Giuliani, Miriam Lorefice, Bruno Pantano e Fabiana Pilotto.
Molto apprezzate le interpretazioni, calorosamente applaudite dal pubblico ad ogni uscita di scena.
La regia e le musiche sono state curate da Massimiliano Giacometti, i costumi da Roberta Vacchetta, le scene da Yasmin Pochat e il disegno luci da Nicola Rosboch.
Sabato 10 novembre il Festival Uilt ritornerà con i Cambioscena di Predappio che presenteranno “Il commercio del bisogno” di Bertold Brecht con la regia di Loretta Giovannetti.
Madre Courage è una vivandiera senza scrupoli e dal piglio potente, una maestra della resistenza ad oltranza, nonostante un contesto disperato e la morte dei figli. In scena, attorno al suo carro, interagiscono personaggi di precaria umanità che gridano senza ascoltarsi e lottano per uno spicchio incerto di vita.
La giuria, composta da Giuseppe Cinquegrana, Francesca Marchese, Nicola Rombolà, Filippo Capellupo e Michele Mirabello, esprimerà i voti che concorreranno a decretare, il primo dicembre, i vincitori: migliore attore e attrice protagonista, migliore attore e attrice non protagonista, migliore regia e migliore compagnia.
Anche il pubblico sarà chiamato a votare, esprimendo il proprio gradimento.
Presente, inoltre, una giuria “giovani”, composta dai ragazzi del laboratorio teatrale del Teatro Incanto che attribuiranno il “Premio Speciale Lab” alla miglior compagnia.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa