Fondazione "Città Solidale": seminario di formazione per responsabili di strutture
Menu

Fondazione "Città Solidale": seminario di formazione per responsabili di strutture

seminario formazione città solidaleSi è concluso il seminario di formazione per i responsabili di Fondazione “Città Solidale”, che si è tenuto a Messina, nella sede del “Cesv”, dal 4 al 6 settembre. Un momento molto importante in vista della preparazione e organizzazione del nuovo anno sociale. Il professore Francesco Pira, docente di comunicazione e giornalismo e coordinatore didattico del Master in “Manager della comunicazione pubblica” dell'Università di Messina, ha tracciato le regole fondamentali del fare buona comunicazione sociale utilizzando al meglio i nuovi canali social. Argomento questo importante nell'era della digitalizzazione e fondamentale nella promozione di una nuova cultura sociale. A mettere in luce questo elemento l'intervento conclusivo del presidente di “Città Solidale”, padre Piero Puglisi. «E’ stato di fondamentale importanza per noi e per la nostra organizzazione – ha sottolineato - questo momento di formazione inerente la buona comunicazione ed i social. Siamo convinti che bisogna comunicare al meglio il proprio operato anche per creare una nuova coscienza sociale». Lo stesso professor Pira, durante il seminario, ha posto in essere le basi di un lavoro che vedrà un netto restyling dell'immagine e delle comunicazione della Fondazione. «L' era dei social – ha rimarcato - ci impone di rimodulare le varie tecniche di comunicazione e i canali attraverso cui veicolare le informazioni. La sfida per il futuro, per i responsabili, è quella di comunicare, attraverso le opportunità che la tecnologia ci offre, l'ottimo lavoro posto in essere quotidianamente nelle varie strutture». Fondazione “Città Solidale”, attraverso questi momenti di formazione, rivolge il suo sguardo al cambiamento, cercando di avviare processi comunicativi che possano ampliare, attraverso i social network, la visibilità e la comunicazione delle attività poste in essere nelle strutture in favore di persone svantaggiate.

Carmela Commodaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa