Logo
Stampa questa pagina

La vice presidente nazionale del Soroptimist d'Italia Adriana Macchi incontra i club calabresi

Lucia Greco Adriana MacchiLamezia Terme, – La vice presidente nazionale del Soroptimist International d'Italia Adriana Macchi ha incontrato le presidenti e le rappresentanti idi tutti i club calabresi a Lamezia Terme, in occasione dell'interclub che ha visto la partecipazione dei club di Lamezia Terme, Catanzaro, Soverato, Cosenza, Palmi e Reggio Calabria. Un incontro operativo per illustrare il programma della neo presidente nazionale del Soroptimist, Patrizia Salmoiraghi, per il biennio 2017/2018, che ha come titolo “Insieme diamo valore al futuro delle donne”. L'incontro è servito infatti per spiegare non solo i progetti che saranno messi in campo nei prossimi due anni da tutti i club d'Italia, ma anche quali modalità operative dovranno essere utilizzate dai vari club nei loro territori.
Ad aprire i lavori è stata la presidente del Soroptimist di Lamezia Terme Lucia Greco, che ha illustrato il programma realizzato dal club e i progetti messi a punto per i prossimi mesi. In particolare, nel suo intervento Lucia Greco ha invitato le soroptimiste calabresi a farsi avanti per rilanciare questo sud, per troppo tempo abbandonato, e che potrà risollevarsi grazie alla caparbietà e competenza delle donne calabresi.
La vice presidente Macchi ha poi spiegato le modalità operative del nuovo biennio, raccogliendo anche le proposte dei club. Un aspetto che è stato sottolineato è che è club devono fare rete, in modo da dare una maggiore efficacia alle azioni svolte. “Il motto scelto dalla presidente nazionale è Insieme diamo valore al futuro delle donne – ha spiegato Adriana Macchi – questo vuole essere un augurio, ma anche una proposta e una richiesta di lavorare secondo questa prospettiva, secondo le linee comuni, ma anche secondo il territorio e le competenze delle socie dei vari club”. Due sono i grandi temi scelti per il biennio: “Donne e lavoro” e “Donne in biblioteca”. In particolare, per quanto riguarda “Donne e lavoro”, i club dovranno puntare sul progetto Stem, coinvolgendo le studentesse delle scuole superiore, per invogliarle a studiare le materie scientifiche; un altro progetto riguarda la formazione delle donne neo diplomate e laureate per aiutarle a formarsi e inserirsi nel mondo del lavoro; un altro ambito riguarda il sostegno alle donne che hanno bisogno di aiuto, sia quelle vittime di violenza, ma anche quelle che hanno perso il lavoro o vivono situazioni di grande disagio.
E poi c'è il progetto “Donne in biblioteca”, che ha l'obiettivo di promuovere la cultura, sostenere l'azione di formazione culturale e contrastare la povertà educativa, attuando anche corsi di formazione e di aggiornamento per le donne italiane e straniere. Adriama Macchi ha anche annunciato che il Soroptimist d'Italia ha firmato un protocollo con il ministero di Giustizia che ha accreditato il sodalizio internazionale a fare formazione all'interno delle carcere.

Articoli che potrebbero interessarti

Ultimi da Redazione

© Associazione Culturale Soveratiamo All rights reserved. Associazione Culturale “Soveratiamo” P.Iva:03365610793 Iscrizione Registro Stampa n.7/2012 Presso Tribunale di Catanzaro info@soveratiamo.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa