Squillace Lido, inaugurato centro diurno "Cassiodoro"
Menu

Squillace Lido, inaugurato centro diurno "Cassiodoro"

inaugurazione centro diurno squillace lidoSQUILLACE - Inaugurazione del centro diurno e assistenza domiciliare “Cassiodoro”, a Squillace Lido. L’iniziativa è della Fondazione “Città solidale Onlus”, che in tal modo realizza un’altra piccola impronta nel cammino verso l’aiuto dei più deboli e degli ultimi. Ad aprire la cerimonia, padre Piero Puglisi, presidente di “Città Solidale”. «Oggi – ha detto - siamo qui tutti insieme per testimoniare l’impegno della Fondazione al fianco dei più deboli. Gesti piccoli ma significativi che arricchiscono il nostro percorso. Proprio oggi che si celebra la Giornata Mondiale del Malato, noi vogliamo ringraziare quanti vivono situazioni di disagio perché in essi è custodita la vera ricchezza della vita». Un momento di forte emozione condivisa con la dirigente del Dipartimento "Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali" della Regione, Rosalba Barone, che ha voluto esprimere la sua felicità per questa apertura. «Sono molto felice – ha rimarcato - di poter essere qui oggi ed assistere a questa apertura in una struttura che vedo confortevole e che aiuterà molte persone che vivono situazioni di disagio a trascorrere giornate diverse accompagnate da personale specializzato. La Regione Calabria in questo modo interviene direttamente a favorire percorsi di inclusione sociale ed umana». Presente alla funzione anche il sindaco Pasquale Muccari, secondo il quale «oggi è un giorno importante per la nostra Squillace, si apre un centro che aiuterà non solo chi usufruirà del servizio ma anche tutta la nostra comunità. Già da diversi anni collaboro con Fondazione Città Solidale Onlus a cui va il mio ringraziamento per i servizi che offre al territorio». Il centro è rivolto a persone disabili con problemi di non autosufficienza, che sono incapaci di provvedere a se stesse a causa di disabilità fisica, psichica o sensoriale e che, per le loro caratteristiche, necessitano di interventi condivisi con le famiglie, a supporto dello sviluppo di abilità utili a creare consapevolezza, autodeterminazione, autostima e maggiori autonomie spendibili per il proprio futuro, nell’ambito del contesto familiare, sociale, professionale. Il servizio può accogliere fino ad un massimo di 20 persone con disabilità anche estrema ed al suo interno verranno realizzati vari laboratori. All’interno del centro opera un’equipe educativa composta da un educatore professionale con funzione di coordinatore; una psicologa, due animatori sociali e tecnici dell’inserimento lavorativo-istruttori di mestiere per la gestione dei laboratori; cinque addetti all’assistenza. Il centro, che al suo interno elabora e realizza “piani assistenziali individualizzati” verso le autonomie e l’inclusione sociale attraverso varie fasi, è aperto dal lunedì al sabato, dalle ore 9 alle 15, ed offre anche un servizio di assistenza domiciliare che copre i territori da Catanzaro Lido a Soverato inclusi i paesi dell’entroterra montano.

Carmela Commodaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa