Logo
Stampa questa pagina

Stalettì, si auspica maggiore attenzione per la Biblioteca comunale "Vivarium"

Biblioteca StalettìSTALETTI’ - Biblioteca aperta sul piano fisico, ma non fruibile sul piano pratico. Si tratta della biblioteca comunale “Vivarium” di Stalettì che, come si è appreso, manca di un collegamento internet e il programma di aggiornamento e catalogazione in rete del patrimonio librario non è stato rinnovato con la Regione Calabria. L’unico servizio attuato da due unità inviate dal Comune consiste nel fornire qualche libro in prestito, mentre sul piano delle iniziative didattiche e divulgative non esisterebbe nessuna iniziativa. La biblioteca comprende un patrimonio di oltre diecimila volumi frutto di donazioni delle famiglie di Nicola Silvi e Mario Occhini. La struttura culturale era nata come un complesso polivalente, secondo l’ideatore del progetto, l’ex assessore comunale Domenico Condito, che aveva lanciato il “Progetto Cassiodoro”, uno studio storico-scientifico del territorio che doveva sfociare nella creazione di un parco archeologico. Una parte di quel progetto, comunque, è andata in porto con il recupero del palazzo Aracri, che grazie a un finanziamento regionale ha visto la nascita della biblioteca comunale e la creazione del museo archeologico che doveva contenere i risultati delle numerose campagne scavi (reperti, ceramica nera, vasellame), svolte da un’équipe dell’Ecole francaise di Roma, un team di archeologi che studiavano il “castrum cassiodoreo”, tra cui l’archeologa Chiara Raimondo che da anni vive e opera in Calabria. In seguito il progetto è stato portato avanti dallo studioso Antonio Froio. Sul piano delle iniziative, grazie alla sensibilità degli amministratori che si sono succeduti, sono stati organizzati eventi e corsi per rendere fruibile la biblioteca per le scuole e studiosi. Poi la biblioteca rimase chiusa per diversi anni.

Carmela Commodaro

Articoli che potrebbero interessarti

Ultimi da Redazione

© Associazione Culturale Soveratiamo All rights reserved. Associazione Culturale “Soveratiamo” P.Iva:03365610793 Iscrizione Registro Stampa n.7/2012 Presso Tribunale di Catanzaro info@soveratiamo.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa