Logo
Stampa questa pagina

Successo per la Liquirizia calabrese al Sana di Bologna

sana bologna 0Si è concluso lunedì 11 settembre il Sana, ventinovesimo salone internazionale del Biologico e del Naturale, che si svolge ogni anno alla Fiera di Bologna, ed ancora oggi, su diverse reti digitali e nazionali così come su più riviste di settore, continuano a riscuotere un grande successo i prodotti realizzati da Romano Radici di Liquirizia, una realtà agroalimentare che opera nella frazione di Cantinella a Corigliano Calabro. L’Azienda coriglianese, specializzata nella filiera della radice di liquirizia, ha partecipato al Sana con un proprio stand. Diversi i prodotti biologici di Romano che hanno ottenuto un grande successo: le confetture (che insieme alla radice di liquirizia alternano le clementine, i fichi ed il bergamotto), le tisane, la crema di liquirizia, il liquore classico alla radice di liquirizia e, ultimo arrivato, il succo alla radice di liquirizia e bergamotto. Anche a seguito dell’importante successo ottenuto al Sana di Bologna e dei contatti maturati i questo ambito a giorni inizierà l’approdo a Dubai dei prodotti di Romano Radici di Liquirizia che, comunque, già da anni sono presenti sia nel nord Italia che all’estero riscuotendo grande interesse. «Solo cinque anni fa – dichiara Vincenzo Romano di Romano Radici di Liquirizia – chi iniziava a produrre nel settore biologico veniva ridicolizzato ed apostrofato come un produttore di nicchia o un sognatore. Oggi, invece, l’export bio made in Italy ha sfiorato i 2 miliardi di euro di fatturato, con un peso del 5% sull’export alimentare italiano. In 10 anni l’export bio è cresciuto in valore del 408% e secondo Nomisma nel 2017 il 78% delle famiglie ha acquistato almeno un prodotto bio ed il 47% consuma bio almeno una volta a settimana». «Ciò è dovuto al fatto – continua Romano – che la gente oggi cerca sempre più la salute quando sceglie il cibo ma anche un legame con il territorio. Oggi è in crescita, tra i consumatori, una sempre più maggiore attenzione quando si sceglie il cibo. Il biologico ha successo, soprattutto quello made in italy, perché offre al mercato grande qualità». «Questo successo – conclude Romano – rischia di condizionare i produttori di biologico portandoli a rinunciare alla qualità del prodotto in favore delle logiche di mercato. La nostra presenza al Sana è soprattutto questo: ribadire l’assoluta qualità dei nostri prodotti che vengono realizzati grazie alla cura della terra ed il rispetto della radice di liquirizia e della sua lavorazione».

Articoli che potrebbero interessarti

Ultimi da Redazione

© Associazione Culturale Soveratiamo All rights reserved. Associazione Culturale “Soveratiamo” P.Iva:03365610793 Iscrizione Registro Stampa n.7/2012 Presso Tribunale di Catanzaro info@soveratiamo.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa