Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Pianopoli, Fabrizio Moro chiude i festeggiamenti della Madonna Addolorata

Moro Pianopoli2Grande chiusura a Pianopoli per i festeggiamenti in onore della Madonna Addolorata con il concerto di Fabrizio Moro, a cura della Esse Emme Musica di Maurizio Senese. L'Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gianluca Cuda, anche quest'anno ha fortemente voluto offrire alla popolazione uno spettacolo di alto livello confermando la collaborazione con il promoter Senese, grazie alla quale negli anni passati sono giunti a Pianopoli artisti di caratura nazionale e internazionale come Amii Stewart, Renzo Arbore e l’Orchestra italiana, Giusy Ferreri, i The Kolors. Prima del tanto atteso concerto del cantautore romano dalle origini calabresi, è stato lo stesso sindaco a consegnare all'artista una targa realizzata dal maestro orafo Michele Affidato, da sempre vicino ai grandi eventi al fine di promuovere, con la sua arte, la storia e la cultura del territorio calabrese. Dal palco allestito nel campo sportivo la giornalista Rossella Galati introducendo la serata ha invitato il primo cittadino a rivolgere un saluto ai suoi concittadini. «Sto per terminare il mio mandato - ha affermato Cuda ringraziando tutti i presenti - ma non smetterò di lavorare per il bene del nostro territorio e della nostra comunità». E così la serata è entrata nel vivo e il vincitore dell'ultimo festival di Sanremo ha travolto tutti con la sua energia dirompente e contagiosa per due ore circa di musica riproponendo i brani della sua ventennale carriera, da “Libero” a “Sono solo parole”, portata al successo da Noemi, da “Eppure mi hai cambiato la vita”, “Pensa” a “Non mi avete fatto niente”. Grande partecipazione ed entusiasmo dunque per una serata che non ha deluso le aspettative e che si è conclusa con il tradizionale spettacolo pirotecnico.

Foto di Nando Fusto

Provinciali: Catanzaro, Magorno (Pd) "bene candidatura Alecci

Ernesto MagornoCatanzaro - "La decisione di Ernesto Alecci di candidarsi a presidente della Provincia di Catanzaro rappresenta una bella notizia: Ernesto e' un giovane sindaco che ha gia' dato dimostrazione di riconosciute capacita' amministrative, di una attitudine al dialogo e di un carico di freschezza e modernita'. Doti che risultano preziose per affrontare con ottimismo e grande fiducia l'imminente sfida per la guida dell'ente intermedio catanzarese. Il prossimo presidente della Provincia, inoltre, avra' la fortuna di ereditare un ente sano e solido, frutto dello straordinario lavoro che in questi anni e' stato messo in campo da Enzo Bruno, sempre a servizio dei territori e degli amministratori locali non solo nelle sue vesti di presidente della Provincia di Catanzaro ma anche come guida dell'Unione delle Province calabresi. Enzo Bruno, espressione del Pd, ha garantito equilibrio e dedizione ai problemi. Esprimo, dunque, un grande "in bocca a lupo" ad Ernesto Alecci e un profondo sentimento di ringraziamento a Enzo Bruno". Lo afferma in una nota Ernesto Magorno, senatore del Pd.

Soverato, pretende bevande senza pagare, poi minaccia i Carabinieri: arrestato

carabinierisoveratoI Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato, coadiuvati dalle stazioni di Soverato e Chiaravalle Centrale, e dalla polstrada di Soverato, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, I.G., 30enne, pregiudicato, originario di Petilia Policastro.
Nella circostanza, a seguito di richiesta pervenuta sull’utenza di pronto intervento 112, gli operanti si sono recati presso un bar sito nel centro cittadino, ove era stata segnalata la presenza di un soggetto in stato di alterazione che infastidiva gli avventori e il gestore dell’esercizio.
Giunti tempestivamente sul posto, i militari hanno accertato che il soggetto, poco prima, aveva minacciato di morte il titolare, pretendendo la consumazione di bevande alcoliche senza corrispondere il prezzo di vendita. Lo stesso è stato subito rintracciato nelle immediate vicinanze, mentre cercava di allontanarsi ma, alla vista degli operanti, intenti a procedere all’identificazione, inveiva contro di loro proferendo frasi ingiuriose e minacciose, anche lungo il tragitto per raggiungere la caserma.
Inevitabilmente lo I. è stato arrestato, con l’accusa di violenza privata e minaccia a pubblico ufficiale, e trattenuto presso le camere di sicurezza della compagnia di Soverato.
Nella mattinata odierna, la 1^sezione penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, senza disporre misure cautelari. Tuttavia, atteso che sul soggetto pendeva un ordine di esecuzione per la carcerazione, poiché condannato ad anni 4, mesi 6 e 1200 € di multa per una rapina commessa nel 2008 a Bologna, i militari della Stazione di Soverato hanno proceduto alla notifica del provvedimento e alla successiva traduzione presso la Casa Circondariale di Catanzaro-Siano.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa