Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Strage via D'Amelio, Fsp Polizia partecipa a fiaccolata in Calabria

via damelio c fotogrammaCi sarà anche l’Fsp Polizia di Stato, Federazione sindacale di Polizia, alla fiaccolata commemorativa organizzata dall’associazione culturale Rievoluzione Calabria per domani a Cosenza in occasione del 26° anniversario della strage di via D’Amelio, in cui rimasero uccisi il giudice Paolo Borsellino, insieme ai poliziotti della sua scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina. In testa alla delegazione il Vice Presidente Nazionale dell’Fsp Polizia, Franco Maccari, e il Segretario Nazionale, Giuseppe Brugnano. “Non solo un dovere ma anche un onore essere presenti per commemorare a testa alta e con ogni legittimazione i simboli del meglio che questo nostro Paese abbia generato - afferma Maccari alla vigilia della manifestazione -. Depistaggi, furti di verità, stragi di Stato... sono parole inaccettabili non solo per i familiari delle Vittime di quell’orrenda strage, ma anche per chi, come noi, quello Stato ha scelto di servirlo ogni giorno. Aspettiamo dunque che venga spazzata via ogni ombra residua a proposito di un evento che ha cambiato la nostra storia, tinta indelebilmente con il sangue dei nostri valorosi colleghi e del giudice Borsellino, e intanto continuiamo a tenere acceso il sacro fuoco del ricordo, che fa ardere con ancor più vigore gli ideali che portiamo con noi avvolti nelle nostre divise”. “Domani saremo al fianco di tanti cittadini, di tanti amici – gli fa eco Brugnano -, come l’amico consigliere regionale Fausto Orsomarso che con la sua comunità militante da sempre è vicino agli Appartenenti alla Polizia di Stato, e con il quale condividiamo la convinzione che sia di fondamentale importanza esaltare i più fulgidi esempi della nostra storia, indicandoli soprattutto ai più giovani come veri modelli cui ispirarsi. Come poliziotti sentiamo pesare sul cuore come un macigno il fardello della perdita, orfani come siamo di colleghi che quel drammatico giorno di 26 anni fa hanno tracciato per noi la strada dell’eroismo. Ma come tutori della sicurezza - conclude - sappiamo anche che queste commemorazioni devono rappresentare un momento di gioiosa e convinta rinascita, specie in una terra splendida e difficile come la Calabria, nella consapevolezza che proprio grazie all’altissimo sacrificio di alcuni è possibile il riscatto di tutti”.

Soverato, incontro con i ragazzi del Youth Camp International “Campo Vesuvio”

campo vesuvioPresso il lungomare di Soverato, i Leo Club Soverato-Versante Jonico delle Serre e Squillace Cassiodoro hanno accolto con entusiasmo e spirito di squadra venticinque soci Leo provenienti da De nazioni, in particolare da Finlandia, Spagna, Francia, Germania, Brasile, Ungheria, Austria, Messico e Svezia, il tutto svolto come un unico evento che ha favorito la socializzazione tra gli esponenti dei vari club. Ragazzi sconosciuti che si sono trovati a sorridere e comunicare insieme in tutte le lingue, con l’unico scopo di creare uno spirito all’unisono, in una serata all’insegna dell’amicizia e dell’abbattimento delle barriere presso il “Marechiaro” di Soverato.
I ragazzi stranieri, nei giorni trascorsi in Calabria, hanno visitato diversi posti di rilevanza turistica e storica, come il parco archeologico “Scolacium” di Roccelletta di Borgia (visita per la quale si ringrazia il Lions Club Roccella Jonica), il laboratorio di artigianato orafo di Lea e Katya Urzino (dove i visitatori hanno potuto ammirare la stessa tecnica utilizzata per plasmare i Bronzi di Riace, chiamasi “cera persa”), e il paese di Gerace nell’ambito di un’escursione appositamente organizzata. I ragazzi, inseriti in un programma di visite iniziato il 9 luglio e che finirà giorno 22, sono stati ben accolti ed hanno potuto godere di questa esperienza calabrese contando sul pieno supporto di Lions e Leo locali.
Il Presidente del Leo Club Squillace Cassiodoro, Francesco Persampieri, cita le sue ottime impressioni e la sua soddisfazione sulla serata:
“90Una magnifica serata quella di venerdì tredici, all’insegna della solidarietà e del ‘We Serve’. Io, insieme agli altri soci del club, siamo rimasti entusiasti dalla splendida serata passata insieme a tanti ragazzi di altri paesi del mondo, accomunati dallo spirito Lionistico che ci contraddistingue. È proprio questo che ci ha permesso di passare una serena ed allegra esperienza.”
Anche il Presidente del club Soverato e Versante Jonico delle Serre, nonché Presidente Leo per l’Area Calabria della Zona 6 (province di Catanzaro e Vibo Valentia), Galileo Frustaci, ha espresso il suo entusiasmo Lionistico:
“Incontrare i ragazzi di Campo Vesuvio è stata una magnifica esperienza che ci ha permesso di conoscere ragazzi provenienti da ogni angolo del globo. Le iniziative che i Lions ed i Leo svolgono in tal senso, sono un momento di arricchimento umano e culturale, non solo per chi aderisce in prima persona a questi progetti, ma anche per coloro i quali entrano in contatto con i ragazzi dei Campi, in quanto in un mondo globalizzato come il nostro, il confronto tra culture differenti, è sempre molto interessante, e tutte le opportunità che la nostra Associazione offre in tal senso, meritano la massima partecipazione”.
Ringraziamenti speciali e calorosi per la realizzazione e il successo di questo importante evento di aggregazione vanno a Carmela Penna Bruscino, Direttrice del Campo Vesuvio; l’iniziativa è stata resa possibile grazie a Daniela Futla, Responsabile Lions per l’VIII Circoscrizione 2018/19 degli Scambi Giovanili Internazionali; il Presidente di zona Lions, Pietro Persampieri; il Presidente ed il Vice Presidente del Lions Club Squillace Cassiodoro, Mercurio Marceca e Giacomo Mannino; le Cerimoniere di club Elena Vitale e Marina Gervasi; il Presidente Lions Club Soverato-Versante Jonico delle Serre, Paolo Carnuccio, e il Presidente del Lions Club Roccella Jonica, Domenico Leonardo. Le attività dei club e i vari progetti per l’anno sociale 2018/2019 iniziato il primo luglio entreranno, a breve, nella loro fase più intensa e produttiva. Si prospetta un anno sociale ricco di iniziative con multipli programmi che vedranno i club collaborare fra di loro nel loro unico motto “We Serve”, “Noi Serviamo”.

Borgia capitale del cinema in Calabria, si parte il 9 agosto

Un momento della presentazione 1BORGIA –  Borgia capitale del cinema in Calabria, con una “tre giorni” di proiezioni e di grandi ospiti come Laura Torrisi, Maurizio Mattioli, Ricky Memphis ed Elena Russo. Sarà particolarmente ricca la settima edizione del “Borgia Film Festival”, che si svolgerà dal 9 all’11 agosto: la kermesse è stato presentata ufficialmente dal direttore artistico del Festival, Rosalba Fusto, alla presenza del sindaco Elisabeth Sacco e del consigliere comunale delegata allo Spettacolo, Silvia Lanatà. La Fusto ha illustrato i dettagli di un programma e di un cartellone che confermano la sempre più alta qualità ormai raggiunta dal “Borgia Film Festival”, quest’anno dedicato alla memoria di una leggenda del cinema italiano, Virna Lisi: sono oltre 60, infatti, i cortometraggi pervenuti ai curatori della kermesse, di questi ne sono stati selezionati 10, che saranno proiettati e premiati nella serata finale dell’11 agosto. Tra i “corti” presenti al Festival anche un’opera girata a Catanzaro da Andrea Paonessa. I premi sono realizzati dal maestro orafo Michele Affidato: altri riconoscimenti sono, invece, una produzione di Gioielleria Costa. Nomi di grido impreziosiranno il “red carpet” del “Borgia Film Festival”, che il 9 agosto ospiterà Laura Torrisi, il 10 agosto Maurizio Mattioli e Ricky Memphis e l’11 agosto Elena Russo. Ma le serate – ha ricordato Rosalba Fusto dopo aver ringraziato i partner e gli sponsor del Festival - saranno animate anche da numerose iniziative collaterali, con un grande spazio la bellezza l'11 agosto (organizzazione Spanò e Vono), per il canto e per la danza. A portare ci saluti istituzionali alla presentazione della kermesse è stata il sindaco di Borgia, Elisabeth Sacco, che ha anche annunciato l'imminente presentazione del calendario dell'estate borgese. «Mai come quest'anno - ha detto il sindaco - va premiato il lavoro di Rosalba Fusto, ma anche quello del Comune. Da quando è entrata in vigore la circolare Gabrielli le prescrizioni normative sono aumentate. Le difficoltà sono tante. Come Comune – ha ricordato Elisabeth Sacco - abbiamo destinato al festival 3mila e 500 euro. Una cifra quasi raddoppiata rispetto allo scorso anno. Saremo accanto a Rosalba e difenderemo sempre il “Borgia Film Festival”». A sua volta, il consigliere comunale Silvia Lanatà ha invito «tutti a partecipare al Festival e alle iniziative previste dal nostro calendario». La kermesse, presentata da Rosalba Fusto e Antonio Sinopoli, è realizzata con il prezioso supporto di Rino Rodio.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa