Chiaravalle Centrale, anche i baby sindaci scendono in campo per l'ospedale
Menu

Chiaravalle Centrale, anche i baby sindaci scendono in campo per l'ospedale

babysindaciCHIARAVALLE CLE - Clara Carioti e Sara Tino, rispettivamente baby sindaci di Chiaravalle Centrale e San Vito sullo Ionio, hanno portato la loro solidarietà al primo cittadino Mimmo Donato che, da quattro giorni, sta occupando in segno di protesta l'ex ospedale “San Biagio”. I ragazzi hanno discusso della mancata riconversione del presidio, hanno approfondito l'argomento e, poi, hanno deciso di passare all'azione con un gesto concreto, molto appezzato dal sindaco Donato. Una volta arrivate sul posto, Clara e Sara, accompagnate dai rispettivi consigli “baby”, hanno voluto sapere i dettagli della vicenda e si sono dette convinte e motivate a sostenere la mobilitazione in corso. Tanti, peraltro, i cittadini che si stanno recando in ospedale, in queste ore, per dichiarare la propria adesione alla protesta. Oggi (29 settembre) alle ore 18.00 oltre venti sindaci del comprensorio delle Preserre e del Basso Jonio si sono dati appuntamento al “San Biagio”. Un coro univoco e forte per dire che il sindaco di Chiaravalle Centrale, da stanotte anche in sciopero della fame, non è solo in questa sua battaglia per garantire i diritti di un territorio che si è visto, negli anni, espropriare di tutti i suoi servizi di base.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa