Procede a ritmo serrato la realizzazione del campo polivalente coperto in località "Giovino"
Menu

Procede a ritmo serrato la realizzazione del campo polivalente coperto in località "Giovino"

Enzo Bruno campo polivalente GiovinoCATANZARO – 30 MAGGIO 2016. Procede a ritmo serrato la realizzazione del campo polivalente coperto, realizzato in località Giovino dall’Amministrazione provinciale di Catanzaro con fondi del Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, nell’ambito del P.O.N. Sicurezza per lo sviluppo - Obiettivo convergenza 2007-2013, iniziativa denominata “Io gioco legale” (il finanziamento ottenuto è di euro 489.000, euro). Questa mattina il presidente della Provincia, Enzo Bruno, ha effettuato un sopralluogo nell’area dove sorge la struttura, adiacente al complesso polifunzionale di proprietà dell’Ente intermedio per verificare lo stato dei lavori consegnati lo scorso 21 marzo alla ditta Pileggi Francesco.
Il presidente Bruno era accompagnato dal dirigente del settore Patrimonio, architetto Pantaleone Narciso; dal consigliere provinciale Pino Celi; dal direttore dei lavori, ingegner Felice Stefano Marascio; e dal responsabile unico del procedimento, ingegner Antonio Leone.

Il campo polivalente ha dimensioni rettangolari in pianta idonee allo svolgimento delle più comuni attività sportive avendo il lato corto di circa 25 metri e ed il lato lungo di circa 45 metri. L’altezza netta interna è di circa 10 metri. La copertura prevista è da realizzarsi con archi in legno lamellare opportunamente collegati e controventati con un telo in PVC collegato alla struttura che ha funzione di copertura. Il telo realizzato in PVC spalmato a due strati per permettere la destratificazione ed abbattere la dispersione termica. Gli archi in legno lamellare, con sistema statico del tipo a tre cerniere con una al centro, in sommità, e le altre due in corrispondenza della base, verranno poggiati su di un cordolo in conglomerato cementizio armato, su tutto il perimetro. La pavimentazione sportiva verrà realizzata secondo le prescrizioni del C.O.N.I., dal basso vi sarà uno strato di ghiaia grossa e ciottolame, uno strato di materiale frantumato, uno strato di conglomerato bituminoso di collegamento, uno strato di conglomerato bituminoso di finitura per dare le pendenze ed infine la pavimentazione anch’essa in PCV, adatta alla pratica di tutte le attività. La struttura, viene poi impermeabilizzata, quindi chiusa esternamente con un’unica membrana di copertura a forma semicilindrica (lungo il tunnel centrale). L’ancoraggio e la messa in tensione sono ottenuti mediante tubi inseriti in mantovane, correnti alla base della membrana, agganciati a tenditori posti sulle travi di banchina sui lati lunghi oltre che distribuiti lungo la fondazione in corrispondenza delle testate.

“Con con la realizzazione di questo Campo Polivalente Coperto intendiamo completare l’offerta dei servizi forniti nell’impianto sportivo già esistente – ha spiegato il presidente Bruno -. Lo spirito è quello affidato al del progetto del Pon Sicurezza nell’ambito del quale il nostro Ente ha ottenuto i finanziamenti partecipando ad un bando del 2011, che vede nello sport un efficace strumento di diffusione dei valori di solidarietà, giustizia e legalità fra i giovani. Un progetto, quindi, che abbiamo seguito con particolare attenzione per offrire al quartiere marinaro e all’intero comprensorio offrendo spazi dove poter aggregare quanti più giovani possibile, anche come strumento per intervenire su fenomeni di devianza”. A parlare di “arricchimento” per il quartiere e per l’hinterland è il consigliere provinciale Pino Celi, che ha espresso soddisfazione per la celerità con cui proseguono i lavori, che dovrebbero essere ultimati a luglio. “Con questo impianto si completa ulteriormente il Polifunzionale che già è a disposizione del quartiere e della città – ha detto ancora Celi -. Un riconoscimento va al presidente Bruno che ha fatto di tutto per accelerare l’iter di realizzazione e sono certo si preoccuperà anche di reperire i fondi per l’ultimazione. La Provincia guarda a tutto il territorio, questo centro ne è la dimostrazione”.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa