Squillace, il Pd critica la sospensione delle attività di Chirurgia e Angiologia
Menu

Squillace, il Pd critica la sospensione delle attività di Chirurgia e Angiologia

saub squillace 1SQUILLACE - Il circolo “Sandro Pertini” del Partito Democratico di Squillace esprime la propria perplessità e preoccupazione per le notizie riguardanti la sospensione dell’attività ambulatoriale di Chirurgia e Angiologia del Polo sanitario territoriale di Squillace. Come informa una nota diramata dal segretario del circolo, Enzo Zofrea, «il Pd squillacese è determinato a porre in essere ogni utile ed efficace azione finalizzata a ripristinare il normale funzionamento dell’attività ambulatoriale. Riteniamo che questa sia una decisione irrazionale che contrasta con quelle che sono le esigenze dei cittadini che non devono e non possono elemosinare il proprio sacrosanto diritto all’assistenza pubblica ed a tutte le prestazioni sanitarie ambulatoriali». Secondo il Pd di Squillace, «se tale decisione dovesse perdurare sarebbe un ulteriore scippo al territorio e all'utenza, un attentato al diritto alla salute che non risponde, assolutamente, ad alcun criterio logico. Il Polo sanitario territoriale di Squillace, infatti, garantisce la possibilità di cure ad un numero considerevole di cittadini di tutto il comprensorio, soprattutto anziani e persone diversamente abili. Dinnanzi alle crescenti preoccupazioni dei cittadini è necessario che la comunità tutta esprima il proprio dissenso. Noi, come Pd Squillace, non abbiamo intenzione di sottrarci a quello che riteniamo un dovere».

Carmela Commodaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa