Politica Soverato
Menu

Politica Soverato

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Chiaravalle Centrale, concluso il progetto “Educazione al Web e prevenzione del cyberbullismo”

2Del ruolo dei nuovi media, della scuola e delle istituzioni nel fronteggiare fenomeni e pericoli dell’era digitale si è parlato nel corso del convegno conclusivo del progetto “Educazione al Web e prevenzione del cyberbullismo”, finanziato dal Corecom Calabria (Comitato regionale per le comunicazioni) e portato avanti dall’Associazione culturale “Inconsuete sinergie” nell’Istituto d’Istruzione superiore “Enzo Ferrari” e nell’’Istituto comprensivo “Corrado Alvaro” di Chiaravalle Centrale (Cz).
Ha manifestato la sua adesione convinta Elisabetta Zaccone, dirigente dell’Istituto d’Istruzione superiore “Enzo Ferrari”, rimarcando la valenza di questo tipo di progetti che integrano l’attività formativa della scuola, luogo nel quale i ragazzi trascorrono buona parte della giornata, ed evidenziando l’opportunità e la forza di costruire assieme.
Valerio Mazza, dirigente dell’Istituto comprensivo “Corrado Alvaro” è intervenuto sull’importanza di un progetto afferente tematiche di stringente attualità. «Non occorre demonizzare i media», ma imparare a conoscerli e averne consapevolezza, a maggior ragione quando si tratta degli strumenti del Web caratterizzati da interattività, immediatezza e rapidità.
Da Maria Patrizia Sanzo, presidente dell’Associazione culturale “Inconsuete Sinergie”, il resoconto di circa due mesi di incontri con 950 studenti, dalla primaria alle superiori, tra Chiaravalle, Argusto, San Vito sullo Ionio, Olivadi, Petrizzi e Palermiti.
L’educazione al Web, la Web reputation, la prevenzione del cyberbullismo, come riconoscere le fake news, la tutela dei minori nei media, questi gli argomenti affrontati durante il percorso formativo, rivolto anche a docenti e genitori.
Quattro gli esperti in campo: Giuseppe Iennarella psicologo, Maria Macrì docente, Maria Patrizia Sanzo giornalista e Maria Teresa Sanzo avvocato.
Nel corso del convegno sono stati anche comunicati gli esiti dei questionari anonimi rivolti agli studenti in relazione alla conoscenza degli strumenti del Web e alle abitudini di utilizzo.
Giuseppe Iennarella, psicologo impegnato nel progetto si è soffermato sugli aspetti legati all’emotività dei giovani che si relaziono con il complesso mondo di internet, rimarcando la necessità e la difficoltà di riconoscere e gestire i propri sentimenti.
Un plauso al progetto ancora da Lorena Gullà, vice dirigente dell’Istituto d’Istruzione superiore “Enzo Ferrari” e dal contributo di una studentessa.
Tra gli interventi anche quello di Maria Macrì, esperta, parte attiva del percorso formativo.
Le conclusioni sono state affidate a Frank Mario Santacroce, segretario del Corecom Calabria. Si è soffermato sui «fenomeni distorsivi e pericolosi che possono condizionare il modo di vivere di un ragazzo», sui tempi di connessione sempre più prolungati, sul ruolo e le funzioni del Corecom Calabria, sul quadro normativo in riferimento alla tutela dei minori dei media e sulla volontà di proseguire con progetti che possano consentire ai ragazzi di rapportarsi in modo più sano e sicuro con la realtà di internet.

Il 23 maggio Giornata della legalità. L’Istituto Comprensivo ‘Sabatini’ di Borgia a Civitavecchia per la manifestazione nazionale

Elisa Sacco 1BORGIA - “Il 23 maggio è la Giornata della legalità. Ancora una volta l’istituto Comprensivo ‘Sabatini’ di Borgia si distingue per la sensibilità e la partecipazione e nell’ambito delle iniziative organizzate per non dimenticare l’omicidio di Giovanni Falcone, della moglie Francesco Morvillo e degli uomini della sua scorta, e partecipa ad una manifestazione di caratura nazionale. Alla scuola e alla sua dirigente va il nostro elogio e il nostro apprezzamento: è importante difendere, affermare e diffondere, in ogni comunità educativa, il valore degli ideali trasmessi dalle vittime assassinate brutalmente dalla mafia”. E’ quanto afferma il sindaco di Borgia, Elisabeth Sacco, che plaude all’ennesima importante iniziativa nazionale a cui partecipa la scuola diretta dalla dirigente Maria Luisa Lagani che “salpa” sulla Nave della Legalità: domani 23 maggio infatti studentesse e studenti di tutto il Paese saranno a Civitavecchia per celebrare la memoria delle vittime delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio. Insieme all'istituto “Casalinuovo” di Catanzaro Lido, guidato dalla dirigente Nuccia Carrozza, la scuola di Borgia partecipa anche quest’anno a questa importante manifestazione sulla legalità con una rappresentanza studentesca. Dimostrando in tal mondo la sensibilità del mondo scolastico a un tema e ad un fatto che ha segnato la storia del nostro Paese: il 23 maggio 1992 alle 17:58 l'auto su cui era in viaggio il giudice Giovanni Falcone con la sua scorta è stata fatta esplodere sull’autostrada A29, proprio in prossimità del punto che darà il nome all'evento di cui quest’anno ricorre il 26° anniversario: la Strage di Capaci. “Conoscere e guardare il passato per scoprire la storia dei fenomeni mafiosi, le dinamiche sociali, i relativi termini lessicali necessario – conclude il sindaco di Borgia – perché da quello sdegno e da quella volontà di riscatto si deve ripartire, per creare una società diversa come la sognavano e sognano tanti martiri della legalità”.

Gutenberg: studenti e autori a confronto tra storia, arte e scienza

sessiUn’intensa giornata di incontri all’insegna della contaminazione dei saperi ha caratterizzato la Fiera del libro Gutenberg, sedicesima edizione, che coinvolge una fitta rete di istituti scolastici su tutto il territorio regionale. Il museo Marca di Catanzaro è stata la suggestiva cornice di un doppio incontro. Protagonista dapprima Graziano Graziani, scrittore e critico, collaboratore per il programma di Rai 3 “Fahrenheit”, che ha presentato il suo “Atlante delle micronazioni” aprendo una finestra su un variegato universo geopolitico e finanziario, tra innumerevoli storie e personaggi sospesi tra realtà e immaginazione. “Il capolavoro di Cefaly” di Francesco Stirparo, medico ospedaliero, è stato al centro del secondo appuntamento che ha visto esporre per l’occasione ed in esclusiva il dipinto “Donna albanese con capra” di Andrea Cefaly. “Il mio racconto nasce dalla voglia di testimoniare la Calabria positiva – ha detto l’autore - e tutti coloro, come Cefaly, che si sono battuti per avvicinare la nostra regione al resto del Paese e salvaguardare il patrimonio ambientale del nostro territorio”. All’Auditorium Casalinuovo Frediano Sessi, scrittore e saggista dell’Università di Brescia, ha discusso del volume “Elio, l’ultimo dei Giusti” in cui si racconta una storia dimenticata di resistenza civile rimasta nascosta sotto la polvere del silenzio. Lo storico Guido Pescosolido ha, poi, risposto alle domande degli studenti sulla questione meridionale ricostruendo l’evolversi delle condizioni del Mezzogiorno e del ruolo da esso svolto nello sviluppo economico e sociale del Paese. Ancora Antonio Ereditato, direttore dell’Albert Einstein Centre, ha incontrato i giovani del Liceo scientifico “Siciliani” per parlare di didattica della fisica moderna, dalla relatività alle particelle elementari. Il programma della Fiera - ideata da Armando Vitale con scuola capofila il Liceo Classico “Galluppi” di Catanzaro diretto da Elena De Filippis - ha visto anche intervenire il medico neurologo Francesca Frangipane all’ITAS Chimirri, il musicologo Raffaele Mellace in un incontro promosso in collaborazione con Amici dell’Opera Lirica, la saggista Simona Dalla Chiesa presso la Biblioteca comunale “De Nobili”, il filologo dell’Università di Siena, Simone Beta. Per la ricchissima sezione ragazzi, ad animare la giornata degli istituti comprensivi sono stati, tra gli altri, Emanuela Nava, sceneggiatrice tv che ha scritto per anni i testi de “L'Albero Azzurro”, e Fulvia Degl’Innocenti che dirige “Il parco delle storie”, una collana di narrativa delle Edizioni Paoline.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa