Politica Soverato
Menu

Politica Soverato

Ancora un successo alla Summer Arena con Nek. Questa sera arriva la Santeria di Marracash e Guè Pequeno

 MG 7078Ha fatto ancora centro la Summer Arena e con lei la Esse Emme Musica di Maurizio Senese che la gestisce e ne programma gli eventi dal vivo. A Soverato, infatti, dopo gli imperdibili appuntamenti con i Nomadi e con il trio de Il Volo che già avevano registrato risultati importanti, l’area ha accolto con una grande festa l’arrivo in Calabria della tournée di Nek. Osannato dal pubblico, gioioso e numeroso, il cantante, con la sua consueta e straordinaria energia, ha regalato al pubblico le note degli indimenticabili successi dei suoi 25 anni di carriera, fino alle hit degli anni più recenti e ai brani del suo nuovo album che dà il titolo al tour, “Unici”. Non sono mancate infatti Lascia che io sia, Sto con te, Se telefonando, Sei grande, Laura non c’è, Da qui, Se una regola c’è, Almeno stavolta e, ancora, Unici, Fatti avanti amore e Se io non avessi te. La scaletta proposta da Nek anche a Soverato è stata davvero irresistibile per i tanti fan che da anni aspettavano di poter vedere e ascoltare da vicino Filippo Neviani. Lui, disponibile e sensibile come pochi, si è prestato a selfie e foto con alcuni fortunati, non dimenticando l’aspetto più semplice, quello che conquista chiunque, tratto distintivo del cantante di Sassuolo. Insieme a lui, sul palco della Summer Arena c’erano: Emiliano Fantuzzi alla chitarra e alle tastiere, Luciano Galloni a batteria e percussioni, Chicco Gussoni alla chitarra, Lorenzo Poli al basso e synth. All’interno dell’area ricordiamo che prosegue l’attività dell’Avis che con i suoi volontari è presente con uno stand informativo sulle attuali campagne di sensibilizzazione: lo farà anche questa sera, quando a salire sul palco della Summer Arena ci sarà la Santeria di Marracash e Guè Pequeno.

Gagliato, triste e partecipata commemorazione di Domenico Aspro

asprocommTriste e partecipato ricordo del giovane vicesindaco di Gagliato, Domenico Aspro. Il “Comitato Trasversale delle Serre - 50 anni di sviluppo negato” ha voluto commemorarlo, ad un mese dalla sua prematura scomparsa, nel corso di una assemblea pubblica presso la sala consiliare della cittadina jonica. Aspro era un attivista convinto e determinato del Comitato e le sue battaglie per la difesa dei diritti dell'intero comprensorio sono state sottolineate nei diversi interventi, davanti alla moglie Caterina Vaiti e ai familiari del defunto. Dopo una breve introduzione del sindaco, Giovanni Sgrò, ha aperto la sobria e sentita cerimonia Fioravante Schiavello il quale, rimarcando le doti umane ed etiche dell'amico perduto, ha proposto di intitolare l'intero tracciato della Trasversale in memoria di Domenico Aspro. Idea che ha strappato gli applausi e le lacrime dei convenuti. Sono seguite le commoventi testimonianze di Silvia Vono, Marisa Gigliotti, Ulderico Nisticò, Alfredo Barillari, Maria Gualtieri e Michele Drosi, tutte incentrate sulla necessità di proseguire un cammino già tracciato, nonostante il lutto improvviso e il dolore che ancora stenta a sopirsi. Ha concluso il presidente del Comitato, Francesco Pungitore, visibilmente emozionato e segnato dalla grave perdita. “Continueremo a lottare nel nome di Domenico e dei suoi principi morali, di persone onesta e perbene, che certamente aveva ancora tanto da dire e da fare  per Gagliato e per il nostro territorio” ha affermato Pungitore. Lo stesso presidente ha donato alla vedova l'ingrandimento fotografico  di  un evento organizzato dal Comitato proprio a Gagliato, nel 2016. Una immagine che fissa l'appassionata oratoria di Domenico davanti all'assemblea del sodalizio. Un lascito e una eredità che Caterina Vaiti ha dichiarato di voler raccogliere per continuare quelle lotte di civiltà che il marito aveva intrapreso, raccogliendo intorno a sé tanti consensi.  

VII edizione della Sagra del Tonno il 30 luglio a Davoli

IMG 4578Domenica 30 luglio dalle ore 19,00 in piazza Nicholas Green la PRO LOCO DI DAVOLI presenta SUA MAESTA' IL TONNO - VII Edizione della sagra.
Un tempo carne dei poveri oggi pesce dei ricchi, il TONNO ROSSO si trova in fase di grande rivalutazione da parte dell’alta cucina.
La Sagra del Tonno è un appuntamento che coniuga gastronomia, turismo e spettacolo.
La manifestazione prevede come richiamo principale la degustazione delle prelibatezze cucinate, con sapienza da chef e cuoche soci della pro loco, con tonno fresco e TONNO CALLIPO, che rappresenta il prodotto ittico più pregiato che, l’azienda leader del settore da oltre 100 anni, trasforma e conserva.
La valorizzazione della pescaturismo, dell’ittiturismo e dell’acquaturismo rappresentano una attrattiva per nuovi flussi turistici e contribuiscono a ridurre l’impatto del pescato e a promuovere una maggiore conoscenza dell’ambiente marino.
A tal proposito è stata organizzata dalla Proloco di Davoli e da Fishing Mania una gara di pesca al tonno.
Il programma propone l’apertura di stand gastronomici con prodotti locali, le curiosità delle bancarelle artigianali ed hobbistiche, l' animazione coreografica offerta dalla palestra NAF, l’intrattenimento musicale con i suoni della tarantella calabrese ritmata dai Korabattenti, la fragorosa danza pirotecnica del Ballo del Ciuccio; il tutto in una cornice di allegria e familiarità

Luciano Alcaro
Presidnte Pro Loco Davoli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa