Il porto tra i programmi della Regione. La notizia ufficializzata nei giorni scorsi a Palazzo Campanella.
Menu

Il porto tra i programmi della Regione. La notizia ufficializzata nei giorni scorsi a Palazzo Campanella.

Il porto tra i programmi della Regione. La notizia ufficializzata nei giorni scorsi a Palazzo Campanella. - 5.0 su 5 basato su 1 voto

SOVERATO - È stato inserito nel "master plan" del Governatore Scopelliti il porto di Soverato, tra le nuove strutture portuali calabresi.
Un risultato importante che subito è stato commentato positivamente dalla classe politica.
Il primo a scendere in campo è il capo gruppo dell' "Udc" in consiglio comunale, Salvatore Modaffari.
«Esprimo soddisfazione - afferma quest'ultimo - per aver appreso che il porto di Soverato - Satriano alla foce dell'Ancinale risulta tra quelli dei nuovi scali marittimi programmati della Regione Calabria. Il progetto del porto è infatti inserito tra quelli di nuova realizzazione di cui il governatore Giuseppe Scopelliti ha dato notizia durante un incontro a Reggio Calabria, a Palazzo Campanella, alla presenza dell'ammiraglio Brusco, comandante generale delle Capitanerie di Porto. Il nostro sindaco, Leonardo Taverniti, già dai primi giorni del suo insediamento, si era interessato del progetto del porto e di verificare lo stato della relativa pratica. Aver avuto, a pochi mesi di distanza dall'insediamento della nuova amministrazione di centrodestra "Pdl-Udc", notizia che il porto è tra quelli del "Piano regionale di nautica da diporto" è motivo di orgoglio per me, il gruppo che rappresento in seno al consiglio comunale, di tutti i colleghi consiglieri comunali del "Pdl" che hanno supportato l'azione amministrativa del sindaco Taverniti e della giunta. La pratica porto - prosegue Modaffari - era approdata sui tavoli regionali già nei primi giorni di agosto con un apposito incontro convocato dal dirigente generale del Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio, architetto Saverio Putortì, e dal dirigente dello specifico settore, Giorgio Margiotta.
I dirigenti regionali a quell'incontro, cui ha partecipato anche il sindaco di Satriano Michele Drosi, il sindaco di Soverato ed io, hanno ufficialmente comunicato l'attenzione alla realizzazione di un approdo turistico da diporto nell'area ricompresa tra i Comuni di Soverato e Satriano. Certo come più volte ha sottolineato il primo cittadino tutta l'area interessata deve essere attrezzata a cominciare dalla delocalizzazione del depuratore di località Corvo, autentico ecomostro che comprime lo sviluppo urbano e turistico della zona. Taverniti sta lavorando alacremente affinché siano superate le problematiche che incidono sull'area del sito. La realizzazione dell'approdo turistico porterà indubbi vantaggi e sicure ricadute economiche, trattandosi di una struttura per la nautica da diporto tra i nuovi approdi regionali. Gli operatori del settore sono interessati a questi tipi d'insediamento e la costituzione di una società mista ne permetterebbe la realizzazione».
Cesare Barone (fonte: Gazzetta del Sud)
Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa