Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Soverato, iniziativa Rotary: domani il film “Una rete piena di sabbia”

FILMIl Rotary Club di Soverato, in collaborazione con la Cineteca della Calabria e il patrocinio della locale amministrazione comunale, ha promosso una intera giornata dedicata alla riflessione culturale e alla beneficenza. Domani, venerdì 24 novembre, presso il Teatro comunale di Soverato, verrà proiettato il film dal titolo “Una rete piena di sabbia”, girato tra Bovalino e Soverato nel 1966 dal regista calabrese Elio Ruffo. La proiezione del mattino (dalle ore 9,45 alle 13) sarà dedicata agli studenti, in particolare a quelli frequentanti le ultime due classi delle superiori. Al termine è previsto un dibattito con i registi Giovanni Scarfò e Maurizio Paparazzo, della Cineteca della Calabria, e il prof. Vittorio Mete, dellʼUniversità di Firenze. La manifestazione proseguirà la sera, alle ore 18.30, con la visione del film aperta a tutti e preceduta da una presentazione da parte del presidente della Cineteca regionale della Calabria, Eugenio Attanasio. Questa seconda parte di giornata sarà, inoltre, accompagnata da una raccolta fondi a sostegno della Fondazione Rotary, finalizzata, in particolare, alla campagna “Endpolionow”. Il film “Una rete piena di sabbia”, recentemente restaurato dalla Cineteca della Calabria, offre numerosi spunti di riflessione soprattutto per le giovani generazioni. Narra, infatti, le vicende di un regista televisivo di origini calabresi che torna nella sua terra, alla vigilia delle elezioni politiche, per un reportage sulle condizioni di vita degli abitanti del luogo. A procurargli l'incarico è un giovane barone che vuol farsi eleggere deputato. A tal fine compra il voto dei pescatori, anticipando denaro dietro il rilascio di cambiali. Le vicende dei personaggi coinvolti sono inevitabilmente intrecciate a quelle della mafia locale che, nel film, viene esplicitamente definita 'Ndrangheta, secondo alcuni per la prima volta nella storia del cinema. “La rilevanza del tema trattato, l'occasione di riconoscere persone e luoghi in cui viviamo in un tempo remoto, ci ha indotto a considerare la proiezione del film anche per gli alunni degli istituti scolastici di Soverato” ha spiegato la presidente del Rotary Club di Soverato, Anna Sia, nell'anticipare i contenuti dell'iniziativa, invitando tutti alla partecipazione.

Naturium, una settimana strepitosa: uniti si vince e oggi a vincere è il bio

conurb“La conurbazione? Iniziamo a farla noi”. Giocando un po' sull'ironia, un po' sull'effetto sorpresa e un po' sull'onda della notizia, “Naturium” e “NaturaSì” hanno deciso di coniugare proposte commerciali e idee per lo sviluppo del territorio. La formula è: uniti si vince. In questo caso, a vincere è il bio. Complice un doppio compleanno (i quattro anni dall'inizio delle attività del progetto culturale “Naturium” in quel di Rende, e i trent'anni di “NaturaSì”, presente con un proprio punto vendita a Cosenza) ecco la campagna “Una settimana strepitosa”, con una scontistica del 10 per cento su tutta la spesa che verrà effettuata sia nell'una che nell'altra realtà, distanti pochi chilometri ed entrambe specializzate nell'alimentazione sana e naturale. Insomma, una “conurbazione di idee e di valori”, tra comunità, di fatto, legate urbanisticamente, in attesa che anche i livelli più alti, amministrativi e politici, ne prendano atto. Ma, a prescindere da tutto, è la sensibilizzazione sui temi del buon cibo e della sostenibilità ambientale a fare da traino a questa iniziativa che vede camminare a braccetto “Naturium” e “NaturaSì” in un territorio “ad alta vocazione biologica”. Un trend positivo che coinvolge la Calabria ed è omogeneo su tutto il territorio nazionale. Secondo i dati dell’Osservatorio Sana 2017, l’intero sistema dell’alimentare biologico è in crescita nel nostro Paese, con le stime sulle vendite in aumento del 3,5 per cento per il canale specializzato, mentre per la Gdo +16 per cento (considerando il periodo luglio 2016-giugno 2017, secondo i dati Nielsen). Ma crescono di un netto +20 per cento, soprattutto, le superfici e gli operatori bio sul territorio italiano, sfiorando così 1,8 milioni di ettari nel 2016, contro l’1,5 milioni del 2015. Molto bene anche l’export di prodotti biologici made in Italy, che ha quasi toccato i 2 miliardi di euro, con un peso del 5 per cento sull’export agroalimentare. Dunque, il biologico è una scelta che unisce, uno sguardo sul futuro. Non resta che saperne di più, visitando i centri “Naturium” e “NaturaSì” nei prossimi giorni...

25 Novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

convegno stop vilenza delle donneIl 25 Novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, è una giornata simbolo per noi operatrici del Centro Antiviolenza e Casa Rifugio Mondo Rosa del Centro Calabrese di Solidarieta' in cui, con più forza, abbiamo l'opportunità di far emergere il problema della violenza maschile sulle donne; una violenza presente 365 giorni all'anno e che ci vede impegnate 24 h su 24 nella risposta alle donne del territorio che chiedono il nostro aiuto, grazie al numero verde dedicato 800757657.
La violenza sta cambiando registro, le ultime indagini Istat confermano l'aumento dei femminicidi e degli stupri , c'è più efferatezza, e per tale motivo la nostra attenzione si è voluta rivolgere alle nuove generazioni nella più ferma convinzione che la consapevolezza è il primo e più importante steps per dire basta e fermare tale fenomeno.
Il 25 Novembre 2017 dalle 9.00 alle 12.00 presso L'auditorium del Seminario San Pio X, Catanzaro, i ragazzi e le ragazze delle classi scelte per partecipare al progetto " Verso il 25 Novembre" esporranno il messaggio che hanno scelto di lanciare contro la violenza sulle donne.
Saranno presenti il Sindaco del Comune di Catanzaro Sergio Abramo; il Presidente della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno; l'Assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Catanzaro Concetta Carrozza; la Presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Catanzaro Angela Robbe e a seguire ci saranno i saluti dei Dirigenti Scolastici degli Istituti Coinvolti: Dr. Antonio Carioti dell’Istituto Tecnico Attività Sociali “B. Chimirri”;Dr.ssa Maria Murrone dell’Istituto Istruzione Superiore “Petrucci-Ferraris-Maresca”;Dr.ssa Susanna Mustari Istituto Istruzione Superiore “Giovanna De Nobili”;Dr. Vito Sanzo dell’Istituto Tecnico Agraria “Vittorio Emanuele”.
Seguirà l'esposizione da parte dei ragazzi e delle ragazze dei lavori svolti e a conclusione i saluti della Dr.ssa Assunta Cardamone, Responsabile del Centro Antiviolenza e Casa Rifugio Mondo Rosa e dell'Avv. Marinella Genovese del Centro Calabrese di Solidarietà. Il tutto sarà moderato dall'Avv. Rossana Spanò, volontaria del Centro Antiviolenza e Casa Rifugio Mondo Rosa.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa