Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Chiaravalle Centrale, al via due progetti di servizio civile

serviziocivileAl via due progetti di servizio civile promossi dall'amministrazione comunale di Chiaravalle Centrale. Oggi l'incontro di presentazione presso la sede municipale con gli otto ragazzi e ragazze selezionati con apposito bando, i due formatori, l'assessore Bruno Santoro e la consigliera Pina Rizzo. Quattro unità saranno impiegate nel progetto “Biblio” finalizzato alla riapertura al pubblico della biblioteca comunale di Palazzo Staglianò. Gli addetti dovranno far sì che la cittadinanza interagisca con la biblioteca per superare i sentimenti di estraneità e distanza, istruendo all’uso degli strumenti di informazione e conoscenza (alfabetizzazione informativa e informatica). Verranno svolte anche attività di supporto ai percorsi di studio e apprendimento, sostegno alla didattica, promozione della lettura individuale e collettiva, nonché occasioni di incontro su svariati temi culturali. Altri quattro volontari animeranno il progetto “Cultura Educa” con l'obiettivo di esprimere e testimoniare, a livello territoriale, i valori dell’impegno e della partecipazione attiva alla vita sociale della comunità, svolgendo un ruolo di cittadinanza attiva. “I volontari in servizio civile - ha spiegato Pina Rizzo - in collaborazione con le scuole, le associazioni locali e il supporto dell’ufficio dei servizi sociali, promuoveranno e organizzeranno diverse attività culturali volte, ad esempio, ad educare i minori alla legalità, al rispetto dell’altro, dell’ambiente e alla cittadinanza attiva”. L'assessore Santoro ha evidenziato l'importanza del “supporto ai Servizi Sociali comunali nella programmazione e nella organizzazione di attività rivolte agli anziani, attraverso l'analisi del contesto e dei bisogni, la programmazione delle attività, la promozione delle iniziative individuate, la raccolta delle adesioni, il supporto nella compilazione delle domande e nella collaborazione agli operatori nella gestione delle attività”. Progetti, dunque, “che andranno a incidere in maniera importante nel tessuto sociale della comunità”.

Catanzaro, l'Europa e il senso dello stare insieme: dibattito a più voci

bernardczUn dibattito a più voci sull'Europa. Appuntamento oggi (martedì 19 febbraio) alle ore 17.30 presso il Palazzo della Provincia di Catanzaro. A sollecitare una serie di spunti di riflessione sarà Bernard Dika, il giovane Alfiere della Repubblica nominato dal Presidente Mattarella per i suoi meriti sul terreno dell'impegno civile e sociale. Disoccupazione, sicurezza, immigrazione, cambiamenti climatici, politica estera, comunicazione, problemi globali e locali saranno al centro dell'incontro che vedrà confrontarsi esponenti politici di tutti gli schieramenti, rappresentanti delle categorie professionali, della cultura e del mondo dell'impresa. “Il senso di andare oltre i confini” il tema di fondo di una iniziativa che ha l'ambizione di coinvolgere le espressioni più aperte e vive della società catanzarese in una disamina profonda e complessa del senso dello stare insieme, come continente, oggi e ancora in futuro.

Sant’Andrea Apostolo dello Jonio la IX edizione del “Premio Giorgio Locascio alla canzone d’Autore”

52047707 10213672029730448 4354919352915460096 nSi è svolta a Sant’Andrea Apostolo dello Jonio la IX edizione del “Premio Giorgio Locascio alla canzone d’Autore”, organizzato dall’Associazione Primavera Andreolese con il patrocinio del Comune di Sant’Andrea A.J. e della Presidenza della Regione Calabria.
Alla Manifestazione è intervenuto il vincitore del Premio per il 2018 il musicista Flavio Giurato, premio assegnato dalla ampia e prestigiosa giuria coordinata dal giornalista musicale Enrico Deregibus.
Giurato ha ritirato il premio dalle mani della Delegata del Sindaco di Sant’Andrea alla Cultura, la Sig.ra Elisabetta Santoro, che nel consegnare il Premio, realizzato dall’Orafo Luca Sgro in collaborazione con l’Artista Andreolese Giuseppe Stillo, ha ribadito l’importanza che tali manifestazioni rivestono nel panorama culturale italiano della musica d’Autore e per la promozione del territorio, e la volontà dell’Amministrazione Comunale di continuare a sostenere tutte le iniziative che vengono proposte dalle associazioni della cittadina del basso Jonio che contribuiscono ad allargare i confini culturali localistici e fanno conoscere Sant’Andrea e
la sua comunità all’intero Paese. L’Artista nel ringraziare per il Premio assegnatogli ha manifestato la soddisfazione per un Premio che è
riconosciuto molto prestigioso dai musicisti di qualità estranei ai circuiti commerciali.
La serata si è svolta nel Teatro della Villa della Fraternità a Sant’Andrea, struttura messa a disposizione dalla Fondazione Villa della Fraternità Onlus, che anche in questa occasione ha dimostrato la sua vicinanza alla
comunità andreolese, impegno che sin dalla sua fondazione per volontà di Don Edoardo Varano è un punto di riferimento per l’intero territorio per l’accoglienza e l’assistenza ai più deboli e bisognosi. Flavio Giurato si poi esibito in un emozionante concerto regalando al pubblico presente l’emozione di poter ascoltare le bellissime canzoni tratte dal suo ultimo lavoro Le Promesse dal Mondo un concept album eterogeneo e con un tragico filo conduttore, quello dell’immigrazione trattato da diversi punti di vista, fatto di parole pungenti, pensate e che soprattutto fanno riflettere, una bella lezione di testi, musica e di voglia di comunicare. Le canzoni eseguite hanno testi bellissimi, poetici, con flusso narrativo quasi teatrale eseguite con parti acustiche ed elettriche, spesso distorte, e con la voce tra recitato e cantato di Flavio Giurato e il magistrale accompagnamento del chitarrista Mattia Candeloro che ha donato delle sonorità uniche; i pezzi
sono stati eseguiti in italiano, spagnolo, inglese e napoletano, spesso mescolati nello stesso brano.
L’Associazione Primavera Andreolese nel presentare l’evento, ha stilato un bilancio dell’ultimo anno di attività della manifestazione denominata #SENSIANDREOLESI, che con il patrocinio della Regione
Calabria, ha visto nell’arco dell’ultima stagione la partecipazione di un numeroso pubblico a tutte le iniziative proposte. Nell’ultimo anno con #SENSIANDREOLESI si è voluto raccontare la specificità di una comunità,
le esperienze e le Sensazioni che le persone, la cultura, le tradizioni, il cibo, le risorse naturali e artistiche andreolesi suscitato nei visitatori di questo territorio facendo emergere le ricchezze, spesso nascoste di
Sant’Andrea. Nel corso dell’ultima stagione sono stati organizzati corsi di ceramica, mostre fotografiche, feste popolari, concerti, presentazione di libri che sicuramente hanno valorizzato e tramandato un contatto
profondo fra il visitatore/spettatore e la comunità che li ospita. Si è voluto offrire un’esperienza fatta di relazioni, nello spirito generale dell’accoglienza, umanità e condivisione.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa