OktoberFest CentoFiori, buona la seconda.
Menu

OktoberFest CentoFiori, buona la seconda.

SOVERATO – E’ proprio il caso di dirlo, buona la seconda, riferendosi esclusivamente all’ordine numerico dell’edizione dell’OktoberFest soveratese, oramai patrimonio dell’organizzazione CentoFiori. Mettiamo subito in chiaro, come fatto per altre iniziative del genere, la festa delle birra che si svolge a Monaco di Baviera è una manifestazione unica nel suo genere e non esportabile al di fuori dei confini tedeschi, adottare lo stesso nome può far solo ipotizzare che la festa sia a base di birra, ma la sostanza è ben altra cosa. A Soverato questa seconda edizione sarà certamente ricordata per la variegata offerta di spettacoli e attrazioni, per grandi ma anche per i più piccoli, in una tre giorni molto ben organizzata. Si è partiti venerdì pomeriggio con l’inaugurazione della mostra sul bonsai, a cura del Bonsai Club “Perla dello Ionio”, e della galleria fotografica “Soverato com’era” a cura del prof.Fiorita, in serata musica live con i Rewanax, la Molleggiato Band con cover di Celentano e i Taranquartet. Nella seconda giornata si è partiti sin dalla mattina con i voli panoramici di una mongolfiera, che ha sostato nella Villa Comunale per due giorni, nel pomeriggio raduno Vespa a cura del club di Lamezia Terme, e in serata grandissima, come al solito, performance cabarettistica di Piero Procopio e ancora tanta buonissima musica live con le cover band di Vasco Rossi, Pink Floyd, Ligabue e Rino Gaetano. La domenica di festa è stata dedicata nella prima parte ai bambini, nel pomeriggio la Villa Comunale è stata invasa dalle Fiat 500 del Club Taurianova, in tarda serata c’è stata l’invasione delle bande musicali di Soverato, Montauro, Girifalco e Bovalino, le quali hanno allietato il pubblico presente con la loro musica corale e, tutte insieme, hanno eseguito magistralmente l’inno di Mameli. Intermezzo teatrale in tarda serata, con una sorta di conferenza dal titolo “Soverato sul palcoscenico” che ha coinvolto molti dei protagonisti della scena teatrale soveratese, seguita dalla messa in scena di “Forza venite gente” della Compagnia Teatrale di Stalettì. Chiusura della manifestazione dedicata alla musica popolare calabrese, con i “Tarantuli” di Gasperina e con Mimmo Cavallaro, per la gioia delle tante persone accorse per ballare e ascoltare la musica delle nostre tradizioni. Nonostante l’aspetto meteorologico non abbia fatto proprio il tifo per questa manifestazione, è doveroso un plauso a questi imprenditori soveratesi, che hanno avuto il coraggio di investire e rischiare nell’organizzazione di un evento che, in un periodo dell’anno non proprio di alta stagione, ha contribuito a ravvivare un periodo dell’anno nel quale sono poche le opportunità di ricreazione per i nostri cittadini. Un occhio andava anche dato all’aspetto gastronomico della festa, e qui dobbiamo confermare la bontà delle intenzioni degli organizzatori, che non hanno lesinato alcunché per riuscire ad offrire dei prodotti di qualità ed una birra buona, fresca ed a buona prezzo. Insomma tutti quelli che quest’anno si sono avvicinati all’OktoberFest CentoFiori avranno avuto di sicuro una buona impressione sia dal punto di vista dell’offerta spettacolistca, sia per quel che concerne l’aspetto gastronomico.

Corrado Corradini

Noi Soveratiamo

 

 

 

 

 

</>

Video

http://www.youtube.com/watch?v=YbSCJXpc8Bw
Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa