Soverato Sport
Menu

Soverato Sport

Francesco Gioffrè

Dilaga il Catanzaro in casa della Paganese

PAGANESE-CATANZARO 0-4

PAGANESE: Galli, Tazza, Piana (78’ Gargiulo), Acampora, Carotenuto, Gaeta (69’ Gori), Nacci, Sapone (80’ Amadio), Della Corte, Parigi (69’ Cappiello), Alberti (80’ Longo). In panchina Cappa, Santopadre, Buonocore, Garofalo, Della Morte. All. Fusco

CATANZARO: Elezaj, Celiento, Figliomeni, Riggio, Statella, Maita, De Risio (72’ Eklu), Favalli (72’ Nicoletti), Giannone (65’ Kanoute), Ciccone (65’ D’Ursi), Fischnaller (75’ Posocco). In panchina Golubovic, Mittica, Iuliano, Signorini, Nikolopoulos, Repossi. All. Auteri

ARBITRO: Clerico di Torino (Perrotti e Severino di Campobasso)

MARCATORI: 14’ Giannone, 52’ Riggio, 67’ De Risio, 70’ D’Ursi

NOTE : pomeriggio soleggiato, presenti circa 2000 spettatori. Ammoniti Maita, Piana, Celiento. Recupero 2’ pt, 5’ st

us catanzaroPAGANI - Arriva nel sesto turno di campionato il primo successo esterno del Catanzaro grazie al netto 0-4 in casa della Paganese. Vittoria schiacciante per i giallorossi giunta al termine di una gara a senso unico in cui, comunque, Maita e soci dimostrano la propria forza tecnica mettendo in campo molto brio e qualità. È ancora una volta convincente il Catanzaro di mister Auteri, che nel suo canonico 3-4-3 sfodera il tridente pesante formato da Giannone, Ciccone e Fischnaller; solito gioco votato all’attacco per i giallorossi, Ciccone e Fischnaller fanno le prove generali del vantaggio che arriva subito prima del quarto d’ora grazie alla zampata vincente di Giannone, da dentro l’area su assist di Ciccone, che supera Galli. Gli azzurro-stellati di casa provano la reazione, Sapone impegna Elezaj al 20’ mentre Alberti, pochi minuti più tardi, sfiora il palo con un bel tiro rasoterra. Fase di contenimento per le ‘Aquile’ negli ultimi scampoli di primo tempo che, anzi, mancano per poco il secondo goal: infatti Ciccone, sugli sviluppi di un corner, rasenta la traversa con una gran conclusione dalla distanza. La ripresa inizia esattamente così com’era finito il primo tempo, cioè con l’undici calabro costantemente in attacco. E il raddoppio non tarda ad arrivare, sono infatti sufficienti otto minuti per lo 0-2, firmato da un perentorio colpo di testa del centrale difensivo Riggio su cross dalla bandierina effettuato da Fischnaller. È un monologo catanzarese, la Paganese di fatto non supera mai la metà campo, costretta a soccombere le continue scorribande giallorosse. Il punteggio cambia ancora al 67’ , fendente dal limite di De Risio e il tris è servito. Girandola di sostituzioni e altra rete ospite al 70’, azione rapida tutta di prima, in contropiede, e goal di D’Ursi appena entrato in campo. Non c’è più partita, tre punti d’oro in vista del duello di martedì alla Juve Stabia.

Francesco Gioffrè

Torna il “Dog Village”. Domenica 14 ottobre gli amici a 4 zampe protagonisti a Soverato

dogvillageSOVERATO – Torna dopo qualche anno di assenza il “Dog Village” , l’evento organizzato dalla Lega Nazionale della Difesa del Cane, in collaborazione con il Comune di Soverato, che domenica 14 ottobre vedrà protagonisti presso l’area ex-Comac gli amici a 4 zampe più amati. Ad annunciarlo è la presidente della LNDC Sezione Soverato, Serena Voci, attraverso i social network illustrando il programma della manifestazione. Si prevede una lunga giornata di divertimento, ma anche di interesse culturale visto che saranno tanti gli interventi di rilievo circa il mondo ‘canino’; l’apertura alle ore 11 con l’esibizione della S.I.C.S. (Scuola Italiana Cani Salvataggio), molto conosciuta in particolar modo a Soverato per le frequenti dimostrazioni effettuata nei mesi estivi direttamente in spiaggia (davanti ai bagnanti di tutte le età e tutti molto entusiasti) mentre alle 13 rappresentanti del W.W.F. di Catanzaro terranno una conferenza su ambiente e animali selvatici. A seguire sarà il momento della Pet Teraphy e del gruppo A.F.A.D.I. di Soverato, alle ore 15 spazio all’Agility, ovvero dimostrazione e percorsi base per addestrare il proprio cane; in contemporanea avverrà l’iscrizione dei cani che prenderanno parte all’attesa Sfilata Canina, che senza dubbio divertirà, ma soprattutto incuriosirà, tutti i presenti. I quadrupedi sfileranno in passerella, accompagnati dai rispettivi proprietari, a partire dalle ore 16 dopodiché sarà il momento delle premiazioni dei vincitori delle diverse categorie. Dalle ore 19 poi gli altri riconoscimenti riservati a chi si affermerà nei concorsi “social” lanciati in questi giorni, le letture delle lettere più belle scritte dai padroni ai rispettivi animali in “Caro Amico di scrivo” e la premiazione della migliore foto in “ #tiportoconme”. Concluderanno , in serata, gli spettacoli musicali. All’interno dell’Area, inoltre, stand della Lega del Cane – Soverato e diverse zone adatte a tutti; l’ Area Racconti e Bambini, l’ Area Agility e l’Area Fun & Relax. Per chi ama i cani, dunque, l’appuntamento è veramente da non perdere!

Francesco Gioffrè

Catanzaro rimontato e sconfitto di misura a Caserta

CASERTANA – CATANZARO 2-1
CASERTANA: Russo; De Marco, Rainone, Pinna, Zito; Romano, Vacca (77’ Santoro), D’Angelo; Cigliano (46’ Mancino, 88’ Ferrara); Floro Flores (66’ Alfageme), Castaldo. In panchina Zivkovic, Adamonis, Ciriello, Matese, Padovan, Chiacchio, Squillante. Allenatore: Fontana
CATANZARO: Golubovic; Celiento, Riggio, Signorini; Statella (84’ Iuliano), Maita, De Risio, Favalli (77’ D’Ursi); Giannone (63’ Ciccone), Kanoute (77’ Repossi), Fischnaller. In panchina Elezaj, Nicoletti, Eklu, Nikopoulos, Mittica, Figliomeni, Posocco. Allenatore: Auteri
ARBITRO: Cozza di Seregno (Di Giacinto-Micaroni)
MARCATORI: 28’ Maita, 30’ Castaldo (rig.), 60’ D’Angelo
NOTE: Ammoniti Russo, Rainone, Alfageme, Celiento, Signorini. Recupero 1’ pt, 4’ st

casertana catanaroCASERTA – Non riesce l’impresa al Catanzaro di uscire con punti pesanti dal “Marcello Pinto” di Caserta, sul campo di una squadra molto attrezzata per il salto di categoria che ha fatto valere la legge del fattore campo. Al termine di un match tirato sono i padroni di casa campani ad imporsi per 2-1 dopo aver sofferto la tenacia dell’undici giallorosso di mister Auteri. Il Catanzaro non ha nulla da recriminare, tutt’altro ,ha disputato un’ottima gara in casa di una compagine ‘tosta’, andando anche in vantaggio, prima di subire una rimonta forse troppo severa per quanto visto in campo. Il match si era infatti messo bene per Maita e compagni, molto offensivi nei primi quarantacinque minuti e passati meritatamente in vantaggio prima della mezz’ora proprio grazie al capitano che, con un gran destro di contro balzo dal limite dell’area, ha insaccato la palla sotto l’incrocio dei pali dove il volo del portiere casertano Russo si è rivelato inutile. Non hanno però ceduto i rossoblu, bravi a rimettersi subito in carreggiata grazie al penalty trasformato da Castaldo e concesso per un tocco con il braccio in area di Signorini. Nella ripresa, dopo un’iniziale fase di stallo, la Casertana ha rotto gli equilibri grazie a D’Angelo, abile ad approfittare di testa di una palla alta in mezzo all’area anticipando tutti e sfruttando al meglio l’assist di Castaldo. Ha reagito il Catanzaro, vicinissimo al pareggio se non fosse stato per i miracoli di Russo ai tentativi di Fischnaller, tuttavia si è dovuto arrendere tornando a casa a mani vuoti. Ora c’è da pensare alla Reggina (sabato pomeriggio al “Ceravolo”) per ripartire nel migliore dei modi.

Francesco Gioffrè

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa