Royal Lamezia Ottaviano 7-5, terza vittoria in sette giorni
Menu

Royal Lamezia Ottaviano 7-5, terza vittoria in sette giorni

esultano Ceravolo Ierardi e CorraoTris di vittorie completato per la Royal Team dei presidenti Mazzocca e Vetromilo che ottiene la terza vittoria in sette giorni. Dopo Martina e Palermo è Ottaviano a cadere sotto i colpi di Losurdo&compagne, ma grandi meriti alla squadra campana capace di andare avanti 2-0 e, dopo aver subìto il ritorno lametino, di stare comunque sempre alle calcagna della squadra di mister Ragona. Ma alla fine ha prevalso il solito gran carattere della Royal, capace prima di incassare ma subito dopo di ripartire con maggiore concentrazione. Insomma un turbinio di emozioni e gol che ha sollecitato un naturale scrosciare di applausi continui da parte dei circa 700 spettatori presenti. Soprattutto per le prodezze di Losurdo, per l’occasione capitano vista l’assenza di Marrazzo. Oltre alla tripletta della bomber lametina, arrivata così a 10 gol personali, da registrare una doppietta ciascuno per Primavera (8 totali) e Ierardi, letale nei pochi scampoli in campo ma sempre concreti e produttivi, al suo attivo anche un rigore provocato e fallito da Primavera.CRONACA. Mister Ragona schiera Ceravolo, Fragola, Corrao, Linza e Losurdo. Risponde Ottaviano con Vuttariello, Miranda, Flaminio, Rapuano e Razza. Botta e risposta dopo un’iniziale fase di studio: due volte Linza per la Royal, brava il portiere, ed altrettante Rapuano per le ospiti con superlativa Ceravolo, accendono la partita. Da qui in poi match piacevole con continui ribaltamenti: Ceravolo è insuperabile su Rapuano ancora, quindi fendente di Losurdo a fil di palo. Bis Royal con piattone di Corrao e palla che colpisce la traversa. E’ il momento della Royal che spreca troppo e pagherà in sèguito. Prima Linza mette a fil di palo in contropiede, quindi Fragola fa ancora ‘peggio’ con un pallonetto tutta sola, alto. Quindi ecco ancora super-Ceravolo ad uscire su Mansi ed evitare il gol. Intanto entrano prima De Sarro, Bagnato e poi Ierardi. Proprio il laterale lametino tira fuori da ottima posizione e poco dopo Primavera non conclude da centro area. Anche qui potrebbe arrivare la punizione ospite con un diagonale ravvicinato di Mansi, tiro però a lato. Il tempo di un tiro respinto a Losurdo da Vuttariello ed ecco il gol ospite: tiro di Flaminio e palla sul palo, la più lesta è Rapuano che fa 0-1 e manda tutti negli spogliatoi. Nella ripresa Royal con Ceravolo, Fragola, Leone, Losurdo e De Sarro.Neanche il tempo di organizzarsi che Ottaviano fa 0-2: cross da destra di Rapuano, difesa lametina a vuoto, stop e tiro di Razza che realizza. Subito De Sarro impegna il portiere di Testa e dopo neanche due minuti Royal che ristabilisce la parità con grande veemenza. E’ Losurdo la trascinatrice: prima su punizione da fuori trova l’angolino basso, poi sempre di sinistro da posizione decentrata produce analoga conclusione per il 2-2. La gara si infiamma: Rapuano e Flaminio rischiano il vantaggio, cosiccome Primavera di testa. Che poi trova il gol deviando un tiro di Linza. 3-2. Ma Ottaviano, ottimo complesso, non demorde: contatto in area Ceravolo-Fiengo, per l’arbitro è rigore. Realizza Rapuano per il 3-3. Lamezia non ci sta e l’indemoniata Losurdo trova il 4-3 sempre su punizione, tra le gambe del portiere. Ierardi fa cinquina su assist di Losurdo. 5-3. Un palo di Linza ed ecco il 4° gol ospite con Razza lasciata sola in area. 5-4. E’ un continuo di emozioni. Linza se ne va sulla destra, dentro per Ierardi il cui tiro è deviato da una mano di Miranda. E’ rigore che Primavera si fa respingere dal portiere. Insiste la Royal e Ierardi realizza un grandissimo gol con un esterno destro all’angolino. 6-4. Tutto finito? Nient’affatto! Razza riporta sotto Ottaviano mettendo dentro una palla vagante in area su errore difensivo Royal. 6-5. E col quinto Di Dato in campo schierato da Iamunno, bomber Primavera trova il gol dalla propria area a porta vuota per il definitivo 7-5. Bene così, ma troppa sofferenza per chiudere la partita anche se Ottaviano s’è confermato avversario tra i migliori. Vittoria comunque importantissima per a Royal vista la sconfitta del Napoli capolista ora distante solo un punto.

RAGONA. Soddisfatto il tecnico di Lamezia Mauro Ragona: “E’ stata una vittoria sofferta ma voluta da parte nostra soprattutto nel secondo tempo. Nel primo siamo partiti troppo contratti forse perché un po’ appagati dalla vittoria di Palermo, ma sapevamo che non dovevamo abbassare la guardia. Nella ripresa abbiamo iniziato male subendo il secondo gol per una nostra disattenzione, ma poi abbiamo aumentato la pressione mettendoci il cuore. Faccio un plauso a Ottaviano ed al loro mister, si vede che ci avevano studiano bene, ma poi la nostra maggiore pressione organizzata ha fatto il resto. Tra l’altro abbiamo realizzato bellissimi gol, costringendoli a tenerli dietro. Ora pensiamo a Vittoria, dove sarebbe importante continuare a vincere ed – conclude mister Ragona avvicinarci alla vetta”.

TABELLINO 7-5.
ROYAL: Ceravolo, Fragola, Leone, Corrao, Primavera, Linza, Losurdo, De Sarro, Bagnato, Ierardi, Fucile. All. Ragona
OCTAJANO: Di Dato, Rapuano, Miranda, Razza, Ponticiello, Fraone, Balletta, Fiengo, Vitale, Vuttariello, Flaminio, Esposito, Vicario, Mansi, Cascone. All. Iamunno
ARBITRI: Alessi di Taurianova e Mancuso di Vibo Valentia. Crono: Tino di Vibo Valentia.
RETI: 1t Rapuano; st Razza, Losurdo (2) (R), Primavera (R), Rapuano (rig.), Losurdo (R), Ierardi (R), Razza, Ierardi (R), Razza, Primavera (R).

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa