All’istituto “Sabatini” di Borgia il progetto “Il Catanzaro sale in cattedra”
Menu

All’istituto “Sabatini” di Borgia il progetto “Il Catanzaro sale in cattedra”

Un momento della presentazioneBORGIA - Il calcio e la passione per i colori giallorossi del Catanzaro come veicolo di promozione di valori positivi per i bambini e i ragazzi e come strumento di integrazione e di crescita di una comunità. Su queste basi gli studenti di Borgia saranno i protagonisti del progetto “Il Catanzaro sale in cattedra” realizzato per l’anno scolastico 2018/19 dall’Us Catanzaro, con il supporto del settore giovanile della società e dell’Us Catanzaro Academy: a partecipare all’iniziativa è l’Istituto comprensivo “G. Sabatini” di Borgia, nel quale il progetto è stato ufficialmente illustrato alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali del Comune, Irene Cristofaro. Il progetto, che coinvolge anche altri istituti della provincia oltre il “Sabatini”, si pone “l’obiettivo di “far amare Catanzaro, il Catanzaro Calcio ai cittadini e alle nuove generazioni”, sensibilizzandoli anche, attraverso il gioco, ai valori dell’integrazione dell’immigrato, un aspetto quest’ultimo che costituisce un arricchimento del progetto grazie al coinvolgimento della Fondazione Città Solidale”. Il progetto “Catanzaro Sale in Cattedra” è, in particolare, rivolto agli alunni delle quinte classi delle scuole primarie e delle prime classi delle scuole secondarie di primo grado, che saranno invitati a trascorrere due giorni alla settimana con il Catanzaro Calcio: lunedì con i calciatori del settore giovanile, un rappresentante della prima squadra dei Giallorossi, e un rappresentante della squadra di zona che fa parte dell’Academy e un ospite di “Città Solidale” e la domenica con la presenza allo Stadio Nicola Ceravolo per seguire la partita ufficiale del Catanzaro, socializzando e interagendo con gli altri ragazzi e con il pubblico. La settimana trascorsa con il Catanzaro non sarà poi fine a se stessa, perché al termine è previsto un concorso nel quale gli studenti coinvolti saranno chiamati a descrivere, con il forma di espressione che riterranno più adatta (uno scritto, un dipinto, un video, una fotogallery...) il significato di questa esperienza.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa