Francesco Gioffrè
Menu

Francesco Gioffrè

Il Nuovo Basket Soverato sbanca Villa San Giovanni e si assicura il quarto posto

ERACLÈ SOFA’ VILLA SAN GIOVANNI-NUOVO BASKET SOVERATO 63-80

VILLA S.GIOVANNI: Meduri 8, Vinci 13, Costabile 5, Vazzana 9, Barreca 2, Scordino 3, Costa 22

NBS: Polizzese 23, Maida 20, Fratto 7, Goglia 6, Fall 24

NBS logoREGGIO CALABRIA - Il colpaccio lo fa il Nuovo Basket Soverato nel match decisivo per il quarto posto del “Pala Pentimele” contro l'Eracle Sofà Villa San Giovanni. Al termine di quattro intensi quarti i biancoblu del presidente Anastasio si impongono con un perentorio 63-80 staccando definitivamente i reggini in classifica quando resta una sola gara da disputare per lo meno nella stagione regolare. Risultato preziosissimo e prestigioso per il quintetto soveratese, promosso dalla scorsa Serie D e che ad inizio stagione aveva individuato nella salvezza l'obiettivo minimo da raggiungere. Il quarto posto, invece, apre le porte verso la disputa dei playoff, tuttavia c’è ancora tutta la fase a orologio da affrontare, ma questa parte del campionato sarà giocata in casa da Fall e compagni contro le formazioni sotto in classifica, dunque un vantaggio sicuramente da mettere in conto. Tornando alla gara di Villa, i padroni di casa dovevano vincere con otto punti di differenza per sperare nel sorpasso in classifica, non è loro bastata una buonissima prova di Costa perché Soverato ha ancora una volta dimostrato la sua superiorità. Prestazione da incorniciare per Fall, Maida e Polizzese, tutti e tre in doppia cifra, e grande soddisfazione per società, squadra e tifosi che guardano al derby di domenica prossima contro la Virtus Catanzaro per poi pensare alla fase a orologio.

Francesco Gioffrè

Il Quadrifoglio Soverato sa solo vincere, 7-2 alla Polisportiva Icaro e primato conservato

q.foglio fotoSOVERATO - Il Quadrifoglio Soverato è un rullo compressore che non conosce ostacoli nella sua marcia trionfale nel girone B di Serie D. Calcettisti soveratesi sempre e soltanto primi in classifica con 18 punti dopo sei giornate di campionato. Vittima di turno la Polisportiva Icaro, caduta al “Pala Scoppa” sotto i colpi di Girillo e soci che si impongono con un netto 7-2. Nonostante le assenze degli indisponibili Politi e Procopio, i ragazzi di mister Vitale inizia la gara a vele spiegate con una veloce doppietta dello stesso Girillo; gli ospiti catanzaresi non si arrendono e accorciano con Voci, ma allo scadere ancora Girillo, con la sua personale tripletta, manda le squadre al riposo sul 3-1. Il Quadrifoglio decide di esagerare nei secondi trenta minuti di gioco, D'Aquino trova il poker , Girillo si conferma nuovamente e mette a segno altri due reti che gli valgono una bellissima cinquina chiudendo di fatto la gara. Icaro sigla il gol della bandiera con Fabiano al 45'mentre Mongiardo, negli ultimi scampoli, si regala la settima rete della formazione di casa. Dopo la sconfitta nell'andata dei quarti di finale di Coppa Calabria, dunque, la formazione del presidente Gualtiero rialza la testa dimostrando che in campionato è ancora la numero uno; ora per i biancorossi una settimana di pausa grazie al turno di riposo personale, torneranno in campo tra quattordici giorni nel derby del comprensorio contro il Futsal Montepaone.

Il Catanzaro torna in campo, a Castellammare di Stabia si cercano punti

Us Catanzaro logoCATANZARO – Riaccende i motori il campionato di Serie C dopo la lunga sosta post-feste. Ventiduesima giornata nel girone meridionale con in programma, oltre alla super-sfida dell’anno tra le prime due della classe Lecce-Catania, anche la trasferta insidiosa che il Catanzaro andrà ad affrontare in quel di Castellammare di Stabia. Quella con la compagine campana allenata da Ciro Ferrara è una partita importantissima per i giallorossi di mister Dionigi, reduci da due sconfitte consecutive, ultima delle quali subita dalla Reggina nell’ennesimo derby perso in questa stagione. E’ perciò necessario il bisogno di ritornare a far punti per migliorare una classifica che potrebbe cominciare ad essere preoccupante. A Giovino si è lavorato in questi giorni soprattutto per quel che concerne l’aspetto psicologico dei giocatori, chiamati al riscatto da tutti i tifosi; il tecnico emiliano del Catanzaro ha altresì, ovviamente, provato anche accorgimenti tattici nuovi che dovrebbero portare dei miglioramenti, ed infine potuto fare la conoscenza dei nuovi elementi che si sono aggregati al gruppo, come i terzini Antonio Sepe e Francesco De Giorgi, prelevati rispettivamente dall’Akragas e dalla Fidelis Andria, ed il colored Modou Badjie, centrocampista del Gambia e proveniente dal settore giovanile dell’Atalanta. Sono possibili delle novità nella formazione iniziale con l’impiego dal primo minuto proprio di De Giorgi sulla fascia destra (in ballottaggio anche Zanini e Nicoletti), e un centrocampo più compatto con Maita, Onescu e Marin con l’attacco che sarà formato da Infantino e Letizia (dai quali ci si aspetta di più in questo 2018); in difesa, davanti al portiere Nordi, trio Gambaretti, Riggio e Di Nunzio. Il mercato è sempre in movimento, è partito Benedetti mentre hanno le valigie in mano Sirri, Icardi, Anastasi, Lukanovic e Imperiale (quest’ultimo richiesto in Serie A). In entrata si cerca una punta.
In casa Juve Stabia, invece, il momento è positivo; sono cinque i risultati utili consecutivi che hanno riportato le “Vespe” a ridosso della zona playoff. Dopo il successo interno sull’Andria ed il turno di riposo osservato, Morero e compagni hanno le batterie cariche e sono pronti a continuare il loro momento positivo anche se, tuttavia, dovranno prima fare i conti con un Catanzaro arrabbiato che vuole rialzarsi. Il modulo tipicamente scelto da Ferrara per la sua squadra è il 4-2-3-1 con Viola e Mastalli in linea mediana, i forti esterni Canotto e Lisi ed il trequartista Strefezza a supportare la punta avanzata Paponi; in retroguardia, davanti all’estremo difensore Branduani, ci saranno i terzini Nava e Crialese con i centrali Morero e Bachini. Ad arbitrare l’incontro, in programma domani alle 16.30 sul terreno di gioco dello stadio “Romeo Menti”, il signor Marco D’Ascanio di Ancona, coadiuvato dagli assistenti Yoshikawa e Rinaldi.

Francesco Gioffrè

PROGRAMMA 22a GIORNATA SERIE C2/C: 20/1 ore 20.30 Siracusa-Rende, 21/1 ore 14.30 Akragas-Monopoli, Fondi-V.Francavilla, Lecce-Catania e S.Leonzio-Trapani, ore 16.30 Juve Stabia-Catanzaro e Reggina-Paganese, ore 20.30 Casertana-Fid. Andria e Cosenza-Matera

CLASSIFICA: Lecce 45, Catania 41, Trapani 37, Siracusa 32, Matera e Rende 31, V.Francavilla e Cosenza 29, J. Stabia 28, Bisceglie 27, Monopoli 26, Catanzaro 24, Fondi, Reggina e Casertana 21, S.Leonzio 19, F.Andria 18, Paganese 16, Akragas 10

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa