Antonio Mauro
Menu

Antonio Mauro

L'8° 'Premio Giorgio Lo Cascio' il 24 febbraio a Luca Gemma

LO CASCIOÈ tutto pronto per la cerimonia di premiazione della ottava edizione del "Premio Giorgio Lo Cascio", il riconoscimento riservato a cantautori di particolare valore, che una prestigiosa giuria di giornalisti ha assegnato quest’anno a Luca Gemma.
L’evento finale, con un concerto di Gemma, è in programma il 24 febbraio al teatro della Villa della Fraternità di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio (Cz) alle ore 18. Ingresso gratuito.
La manifestazione, nata nel 2005 e che torna dopo qualche anno di pausa, intende ricordare Giorgio Lo Cascio, storico cantautore romano scomparso nel 2001. Con lui Francesco De Gregori all'inizio della carriera aveva formato il duo “Francesco e Giorgio” e successivamente, anche con Antonello Venditti e Ernesto Bassignano, “I giovani del Folk” (i “quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulle spalle” di “Notte prima degli esami” di Venditti).
Il Premio Lo Cascio è organizzato dall'Associazione Primavera Andreolese con il patrocinio della Regione Calabria e dell'amministrazione comunale di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio. La direzione artistica è di Enrico Deregibus, autore fra l'altro della biografia di Francesco De Gregori “Mi puoi leggere fino a tardi”.
Il premio è stato realizzato dai maestri orafi Giuseppe Stillo e Luca Sgrò e sarà consegnato dal Presidente della Giunta Regionale della Calabria, on. Mario Oliverio.
Luca Gemma è nato ad Ivrea. Nel 1990 ha fondato, insieme a Pacifico, i Rossomaltese, nota band folk rock della scena indipendente. Dal 2004 al 2015 ha pubblicato cinque dischi come solista, suonando fra l’altro in Australia, Francia e Inghilterra. Nel settembre del 2017 esce il suo sesto lavoro in studio “La felicità di tutti”. Prodotto e arrangiato da Paolo Iafelice e dallo stesso Gemma, “La felicità di tutti” contiene nove inediti scritti dal cantautore più “Cajuina”, celebre brano di Caetano Veloso, rivisitato con un testo in lingua italiana di Gemma. L’album si caratterizza per una sonorità che rivela un naturale mix di generi fra canzone d’autore, folk, rock, soul e R&B.
Gemma è anche autore di brani per altri cantanti, sia pop che indipendenti (Fiorella Mannoia, Malika Ayane, Bobo Rondelli, Patrizia Laquidara, Cesare Malfatti, Marian Trapassi, Paola Donzella), per la tv (Fabio Volo per La7 e Mtv, Edmondo Berselli per Rai2), per la radio (Istituto Barlumen per Radio3Rai e Radio 24), per il cinema (Roberta Torre, Sud Side Stori) e per il teatro.
Negli anni precedenti il riconoscimento era andato a Max Manfredi (2005), Pino Marino (2006), Rudy Marra (2007), Sulutumana (2008), Carlo Fava (2009), Susanna Parigi (2010), Marco Ongaro (2011).
Il Premio è stato assegnato da una ampia e prestigiosa giuria coordinata da Deregibus e comprendente: Roberta Balzotti (Tgr Rai), Marcello Barillà (Obiettivo Calabria), Stefano Bartolotta (Indie-roccia.it), Alberto Bazzurro (Musica jazz), Maurizio Becker (Classic rock), Mario Bonanno (Mescalina), Andrea Caponeri (Radio Orvieto web), Roberto Caselli (Jam-TV), Massimiliano Castellani (Avvenire), Stefano Crippa (Manifesto), Enrico de Angelis (storico della canzone), Paola De Simone (Radio in Blu), Salvatore Esposito (Blogfoolk), Claudio Fabretti (Ondarock), Leonardo Follieri (Jam-TV), Ambrosia J. S. Imbornone (Rockerilla), Annino La Posta (saggista), Elisabetta Malantrucco (Rai), Giuseppe Marasco (Videocalabria), Carla Monaco (Tgr Calabria), Giommaria Monti (Cartabianca), Michele Neri (Vinile), Bruno Palermo (CrotoneNews.com), Francesco Paracchini (L’isola che non c’era), Fausto Pellegrini (Rainews), Andrea Podestà (Nuova scuola genovese), Giordano Sangiorgi (Mei), Paolo Talanca (Fatto quotidiano), Francesco Tragni (Radio popolare), Gianluca Veltri (Mucchio selvaggio), Gianni Zuretti (Buscadero).

Casadonte: “David di Donatello ad Alessandro Grande, un immenso orgoglio per tutta la Calabria’”

Alessandro Grande“Il David di Donatello conferito al regista catanzarese Alessandro Grande per il miglior cortometraggio è una notizia che rappresenta un motivo di immenso orgoglio per tutta la Calabria. Il premio più importante del cinema italiano, di cui mi onoro farne parte in qualità di giurato, ha contribuito a proiettare nel grande panorama nazionale il nome della città di Catanzaro che è parte integrante della produzione del corto e di un apprezzabile lavoro di squadra. L’idea del regista è stata, infatti, sostenuta da una giovane società catanzarese come l’Indaco di Luca Marino, mentre a supportarne la realizzazione è stato anche il Comune di Catanzaro accanto a Rai Cinema. La prestigiosa giuria del David ha, quindi, premiato un piccolo grande gioiello cinematografico che auspico possa rappresentare il definitivo trampolino di lancio per Alessandro Grande, talento che ho seguito e accompagnato fin dai suoi primi passi e che merita l’opportunità di poter crescere e affermarsi. Un riconoscimento anche per l’amministrazione comunale e il sindaco Abramo che hanno dimostrato di saper credere nei giovani talenti e di voler puntare sul cinema come motore di promozione e sviluppo del territorio. Ora non resta che riaccogliere Alessandro a Catanzaro per offrire al pubblico l'occasione di vedere insieme "Bismillah".

Volley Soverato, Cecchetto: ”Contenta del mio esordio e dell'accoglienza a Soverato"

cecchettoLa vittoria di Perugia, la terza consecutiva nel Samsung Galaxy Volley Cup A2, ha visto nel Volley Soverato l’esordio del nuovo libero Giada Cecchetto che, senza svolgere alcun allenamento con la sua nuova squadra, è stata subito schierata in campo da coach Barbieri. L’atleta di Milano ha, come tutta la squadra, disputato una buona partita, facendo vedere delle ottime cose e contribuendo alla conquista dei tre punti importanti per la classifica. La squadra ha ripreso gli allenamenti in vista della prossima sfida casalinga contro il forte Cuneo che arriva a Soverato con quarantasei punti in classifica, sei in più delle ioniche. Giada Cecchetto si sta ben ambientando con le sue nuove compagne e già dai primi allenamenti in sala pesi e al “Pala Scoppa” si nota la sua grande voglia di far bene con la maglia biancorossa. Proprio a fine allenamento, il nuovo libero del Soverato ci ha concesso una breve intervista:

Esordio immediato a Perugia. Come è andata la partita e qual è stato l’impatto in campo da nuova giocatrice.

Sono molto contenta di essere arrivata a Soverato; la trattativa è stata molto veloce e mi sono ritrovata subito in campo domenica contro Perugia dove penso abbiamo fatto una buonissima partita nonostante non conoscessi le ragazze, però abbiamo trovato subito feeling, comunicazione, quindi sono molto contenta perché era importante portare i tre punti a casa e adesso ci stiamo preparando per la prossima partita”.

Arrivi da Legnano, serie A1, e ti sei subito comportata bene all’esordio; come hai trovato la tua nuova squadra e conoscevi  già qualche giocatrici per averci giocato contro o nella stessa squadra.

Conoscevo già qualche giocatrice come Greta Valli, per amicizia al di fuori della pallavolo, ho giocato con Melissa Donà a Giaveno in A1 mentre le altre le ho conosciute sabato in ritiro e mi hanno accolto molto bene. Ho trovato un bel gruppo e mi sto trovando molto bene”.

Domenica per te sarà l’esordio in casa, davanti al tuo nuovo pubblico che già conosci per averci giocato da avversaria. Lancia un appello ai tuoi nuovi tifosi.

Io ritorno a giocare in questo palazzetto dopo due stagioni, conosco benissimo il calore del pubblico e so che ci può dare una spinta importante in ogni partita. Venite numerosi perché abbiamo bisogno di voi.”

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa