Presentate le nuove divise ufficiali dell’ASD Real Montepaone, ricordato Gregorio Vatrella
Menu

Presentate le nuove divise ufficiali dell’ASD Real Montepaone, ricordato Gregorio Vatrella

presentazione maglie montepaoneMONTEPAONE – Una cerimonia semplice, ma allo stesso tempo molto toccante, quella svoltasi ieri pomeriggio presso la Concessionaria “Circosta” di Montepaone , dove sono state presentate ufficialmente le divise da gioco del Real Montepaone per la stagione 2017/18. La squadra (presente al completo) allenata da Alessandro Pisano sta disputando il campionato calcistico di Prima Categoria (girone C) e attualmente si trova al secondo posto in classifica a sole due lunghezze dalla capolista San Calogero, dunque un avvio stagionale positivo per i gialloverdi del giovane presidente Stefano Pirrò. Ma ieri, oltre al momento estetico, si è vissuto anche un momento dai toni emotivi importanti; nella compagine giallo-verde, come tutti sanno, nella passata stagione giocava anche Gregorio Vatrella, scomparso prematuramente a causa di un incidente stradale. A distanza di sei mesi da quel maledetto 25 aprile la società ha voluto omaggiarlo nelle nuove divise le quali, come ha sottolineato il direttore sportivo Alfonso Gerace, sono “uniche e irripetibili”; E lo sono per davvero: sulle tre maglie (la maglia da casa, da trasferta e da portiere), infatti, compare in basso al logo della società un’ ashtag dedicato proprio al compianto calciatore, con due cuori rossi laterali che racchiudono le iniziali dell’atleta, un cuore giallo ed uno verde e infine il numero 10, il numero della maglia di Gregorio. “I cuori simboleggiano l’amore, sia verso la maglia che verso lo sport, ma anche verso i sani valori che Gregorio sapeva tramandare ogni giorno a chi gli stava vicino” ha spiegato un commosso presidente Pirrò, che ha ringraziato Vincenzo Circosta e la sua famiglia per l’organizzazione dell’evento e per il grande contributo che l’azienda Circosta dà alla società del Real Montepaone. Lo sponsor principale che campeggia al centro delle divise è infatti “Auto C” , si rafforza così ulteriormente il legame già importante che c’è tra una delle principali aziende del comprensorio e la più importante squadra di calcio che attualmente è presente nel territorio. “Ringrazio particolarmente la famiglia Circosta per aver partecipato in maniera massiva all’iniziativa che portiamo avanti da quattro anni, è dalla stagione 2014/15 che ci dà una mano sostenendo la nostra società, ma quest’anno grazie ad un ulteriore sforzo ci farà da main sponsor. Ringrazio anche tutti gli altri sponsor perché altrimenti non potremmo realizzare i nostri programmi, sia per quanto riguarda la prima squadra che per il settore giovanile, una delle nostre risorse più preziose”. Era presente anche il sindaco di Montepaone, Mario Migliarese, che si è unito ai ringraziamenti della società verso lo sponsor principale. Ha poi preso la parola il DS Gerace, il quale ha raccontato la storia calcistica del Montepaone, nata negli anni ’70 grazie ad alcuni amici (Nicola Rattà e Pino Pirrò) che fondarono l’allora “Brasile Settanta” : “I colori sociali sono da sempre il giallo ed il verde: il giallo simboleggia i colori dei raggi del sole mentre il verde la speranza. Nel tempo si sono susseguiti tantissimi dirigenti, allenatori e giocatori, ma il seme di questa società è la continuità che lascia sempre degli insegnamenti. Il Montepaone ha avuto una storia importante disputando campionati come l’Eccellenza, la Promozione e la Prima Categoria, siamo sempre stati un punto di riferimento nel circondario esattamente allo stesso modo dell’azienda Circosta, per cui siamo particolarmente contenti per questo connubio”. Gerace ha poi ricordato, tra i convinti applausi dei presenti, Gregorio Vatrella, consegnando la maglia numero 10 al fratello di Gregorio, Giuseppe, in un momento molto emozionante: “Sono convinto che Gregorio è sempre in mezzo a noi, negli spogliatoi dopo gli allenamenti e le domeniche durante le partite”.
La prima maglia è a righe orizzontali giallo-verdi con calzoncini gialli, il completo del portiere è invece arancione mentre per la casacca da trasferta è stato scelto il nero, con una banda orizzontale giallo-verde all’altezza del petto: “Purtroppo questo nero – ha detto il presidente Pirrò – che va a sostituire il precedente bianco, rappresenta il dramma che abbiamo vissuto pochi mesi fa. Il nero però è per noi anche un ricordo costante di Gregorio, lui vive quotidianamente in noi, ed è proprio questo il primo insegnamento che facciamo verso i ragazzi più piccoli, cioè fare in modo che il ricordo non muoia mai”. Molto bello anche il design della fascia da capitano, un disegno che ritrae il volto di Gregorio ed il numero 10 che quest’anno la società ha deciso di ritirare. Ha infine concluso l’incontro Vincenzo Circosta, tra i titolari della concessionaria, che ha ringraziato tutti per la presenza ed “augurato alla società del Real Montepaone di portare sempre più in alto i colori sociali”.

Francesco Gioffrè

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa