Serie C, ancora una sconfitta per il Catanzaro. Giallorossi k.o. a Matera
Menu

Serie C, ancora una sconfitta per il Catanzaro. Giallorossi k.o. a Matera

MATERA-CATANZARO 2-1

MATERA: Golubovic (80' Tonti) Angelo, Buschiazzo, De Franco, Sernicola, Urso, Casoli, Tiscione, Di Livio (84’Sartore), Strambelli (90’ Scognamillo). Dugandzic (84’ Maimone). In panchina Mittica, Di Sabatino, Salandria, Battista, Taccogna, Giovinco, Gigli. All. Auteri (squalificato)

CATANZARO: Nordi, Gambaretti, Di Nunzio, Sabato, Nicoletti (85’ Sepe), Van Ransbeeck (46' Maita), Marin (73’ Badjie), Spighi (46’ Onescu), Zanini, Falcone (85' Valotti), Infantino. In panchina Marcantognini, Cason, Riggio, Puntoriere, Corado, Furina. All. Dionigi (squalificato)

ARBITRO: De Santis di Lecce (Ass. Palermo di Bari e Lillo di Brindisi)

MARCATORI: 15' e 30' Dugandzic, 57' Infantino

NOTE: Espulso nel Matera Buschiazzo per doppia ammonizione. Ammoniti Van Ransbeeck, Buschiazzo, Di Livio, Casoli. Recupero 0' pt, 6’ st

Us Catanzaro logoMATERA - La crisi del Catanzaro continua anche a Matera. I lucani si aggiudicano per 2-1 la gara del ventottesimo turno con altri preziosi tre punti utili a continuare la corsa playoff. I ragazzi di mister Dionigi, per contro, tornano ancora una volta a casa a mani vuote dopo un primo tempo pessimo accompagnato ad un secondo tempo migliore, ma insufficiente per recuperare il passivo. Non è bastata la grinta di Infantino ai giallorossi per strappare qualche punto che avrebbe calmato un po’ gli animi nell’ambiente dopo le ultime brutte prestazioni, a questo punto la posizione di Dionigi sulla panchina è sempre più in bilico.

Lucani in campo con il 4-2-3-1, è Dugandzi la punta, supportato dai trequartisti Di Livio, Tiscione e Strambelli, l'ex giallorosso De Franco guida la difesa
affianco a Buschiazzo ed agli esterni Angelo e Sernicola a difesa della porta di Gobulovic. Solito 3-5-2 per il Catanzaro e squadra invariata, sostanzialmente, rispetto alle ultime uscite con l’eccezione dell’impiego di Falcone al posto dell'indisponibile Letizia. Inizio arrembante per i giallorossi, Van Ransbeeck e Sabato scaldano subito i guantoni del portiere del Matera con due grandi occasioni nei primi dieci minuti. Presto, però, vengono fuori i padroni di casa, che dopo un paio di interessanti trame di gioco sbloccano il risultato; minuto 15, azione partita da Strambelli che serve Di Livio a sinistra, il figlio dell'ex juventino Angelo “Soldatino” mette la palla in area dove Dugandizic, battendo al volo, supera Nordi per l'uno a zero. Il grande ex di giornata, Infantino, cerca di scuotere il Catanzaro, il suo tentativo del pari viene però ribattuto dalla difesa avversaria al 20'. I biancoblu di casa restano in atteggiamento offensivo provando anche di colpire in contropiede, alla mezz’ora poi è proprio con quest’arma che raddoppiano, segna ancora Dugandzic che con la sua doppietta affonda gli ospiti. Catanzaro infatti ora incapace di reagire e sembra arrendersi, il Matera invece rischia il tris con Strambelli, ma decide di chiudere il primo tempo risparmiando energie in vista della ripresa. Che vede i locali sempre più aggressivi, Tiscione ci prova due volte, nella prima è Nordi a superarsi mettendo in corner un suo tiro angolato mentre nella seconda è impreciso. I giallorossi, più alti e sbilanciati in questa fase di gioco, riprendono a giocare dopo lo scampato tris riuscendo a riportarsi in gara, arriva infatti al 57' l'immancabile gol dell'ex Saveriano Infantino, bravo a superare Gobulovic con un potente destro su assist di Marin. Il match si infiamma, Matera cerca il terzo gol senza trovarlo mentre i calabresi vanno anche vicinissimi al pareggio al 62' quando Falcone prima e Marin poi chiamano al doppio miracolo Gobulovic. C’è poi un palo colpito, da De Franco, sugli sviluppi di corner al 65', un esterno della rete “firmato” Maita, subentrato, poco dopo e l'ennesima parata di Gobulovic, stavolta su Sabato a venti minuti dal termine. Poi è la volta della girandola di sostituzioni, restano senza sbocchi gli attacchi delle ‘Aquile’, Gobulovic si infortuna nel finale e lascia il campo, Buschiazzo viene espulso, poi il triplice fischio che segna l'ennesima sconfitta giallorossa.

Francesco Gioffrè

RISULTATI 28.a GIORNATA SERIE C GIR. C: Akragas-Lecce 0-2, Trapani-Fondi 3-1, J.Stabia-S.Leonzio 3-1, Rende-Bisceglie 1-1, Monopoli-Casertana 1-1, Matera-Catanzaro 2-1, V.Francavilla-Paganese 0-0, F.Andria-Reggina 0-0, Catania-Siracusa 1-0. Riposa Cosenza

CLASSIFICA: Lecce 59, Catania 52, Trapani 50, Matera 43, Siracusa e Rende 42, J. Stabia 39, Monopoli 38, Cosenza 36, V.Francavilla e Bisceglie 34, S.Leonzio e Catanzaro 31, Casertana 30, Reggina 29, Paganese e F.Andria 24, Fondi 23, Akragas 11

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa