Volley A2: domenica prossima prova di maturità per l'Assitur ed il suo pubblico
Menu

Volley A2: domenica prossima prova di maturità per l'Assitur ed il suo pubblico

assitur-frosinone al_tie-breakSOVERATO – Riscatto! Deve essere questa la "parola d'ordine" in casa Assitur Corriere Espresso Soverato per il match in programma domenica prossima al "PalaScoppa" con l'Acqua Paradiso Busnago. Dopo il brusco scivolone di domenica scorsa a Pontecagnano, c'è bisogno subito di una grande prestazione, per giunta al cospetto di una squadra forte qual è quella lombarda (quinta forza del torneo), per "riabilitarsi" e ricominciare a correre. Lo stop di Pontecagnano ha impedito alle biancorosse di avvicinarsi alla zona play-off (distante ora nove punti) ma, soprattutto, ha interrotto la striscia vincente (cinque vittorie consecutive in trasferta) di un gruppo che, sotto la "cura Breviglieri", ha nettamente invertito la rotta del proprio campionato risalendo sino al nono posto. Anche Busnago è reduce da una pesante sconfitta interna nella sfida play-off con Casalmaggiore, chiusasi al tie-break con la vittoria della compagine di coach Milano, trascinata da una grande Lara Lugli (18 punti per lei). Ci sarà quindi voglia di riscatto anche nella formazione dell'Acqua Paradiso, in cui milita l'ex schiacciatrice biancorossa, Giulia Rubini, protagonista proprio la scorsa stagione con le calabresi. La prova di maturità più importante però, graverà sul pubblico soveratese, il quale dovrà confermare di aver meritato il riconoscimento della Lega (miglior pubblico della serie A2 per la stagione 2010-2011), tenendo un atteggiamento sportivo come sempre, senza incorrere nell'errore di rispondere ai "cori razzisti" di una sparuta minoranza di tifosi lombardi che, nella gara d'andata, dimostrarono poco fair-play. Proprio perché si trattò di pochissimi "pseudo-tifosi" che, evidentemente, hanno poco a che fare con lo sport, sarebbe meglio ignorare ciò che successe a Busnago, e rispondere con un comportamento sportivo e degno del volley femminile che nulla ha mai avuto a che fare con tutto ciò. Ci si attende quindi il solito calore e rumore del "PalaScoppa" ma, sempre per incitare la propria squadra e rispettare gli avversari. Sarà compito poi delle ragazze di coach Breviglieri, cercare di riscattare il 3-1 subito all'andata.

Pietro Mosella

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa