Volley Soverato, sconfitta a Trento in quattro set
Menu

Volley Soverato, sconfitta a Trento in quattro set

Volley Soverato logoDelta Trentino 3
Volley Soverato 1

Parziali set: 25/16; 21/25; 25/18; 25/18

DELTA TRENTINO: Carraro , Baldi ne, Mason, Moro (L), Fondriest 10, Mazzon A, Mazzon G 13, Moncada, Tosi, Furlan 11, Fiesoli 13, Vianello ne, McClendon 22. Coach: Nicola Negro

VOLLEY SOVERATO: Boriassi 7, Formenti, Napodano (L), Aricò 1, Boldini 1, Hurley 9, Barbiero ne, Guidi 3, Tanase 12, Saccani ne, Mangani 9, Riparbelli. Coach: Bruno Napolitano

ARBITRI: Armandola Cesare – Laghi Marco

MURI: Trentino 13, Soverato 5

Non riesce a portare punti a casa il Volley Soverato, superato al “Sanbapolis” di Trento per tre set a uno dalla Delta Informatica Trentino, nella seconda giornata di andata della “pool promozione”. Una partita giocata tra due squadre che hanno fatto molto bene fino a questo punto della stagione. Le calabresi non sono riuscite a recuperare i punti di svantaggio che le locali hanno accumulato durante il match. Padrone di casa in campo con Moncada al palleggio e opposto Mazzon Giorgia, al centro Furlan e Fondriest, schiacciatrici McClendon e Fiesoli con libero Moro; risponde il Volley Soverato di coach Napolitano con Boldini in regia e capitan Aricò opposto, al centro Boriassi e Guidi, le bande sono Hurley e Tanase mentre il libero è Napodano. Nel primo set sono le locali a cercare subito il primo strappo portandosi avanti nel punteggio 6-3, ma Soverato reagisce e ribalta la situazione, 6-7. Le due squadre per una certa fase del set giocano punto a punto ma la Delta Trentino si riporta avanti di tre lunghezze, 11-8 costringendo coach Napolitano al time out.AL rientro in campo, le ospiti calabresi si riavvicinano alle padrone di casa e poco dopo sono ad un punto dalle padrone di casa, 14-13. Da questo momento in poi, però, Trentino riesce a prendere il sopravvento e pian piano aumenta il vantaggio su Soverato portandosi prima avanti 20-15 e chiudendo il set poi 25/16. La squadra calabrese in ogni caso non sta certo a guardare e nel secondo parziale, in equilibrio nelle prime battute, 5-6 e 10-10, riesce a giocare meglio, incidendo di più in attacco; Guidi e compagne riescono a mantenere il set in equilibrio come testimoniato dal punteggio, 16-17, per poi dare lo strappo decisivo nella parte finale del parziale quando le ioniche di coach Napolitano si portano avanti 20-22 e 21-23 prima di far proprio il set per 21/25, pareggiano così i conti. Inizia il terzo set con le due compagini che giocano punto a punto ed il punteggio è di perfetta parità, 9-9; break delle ragazze di coach Nicola Negro che portano a più quattro il vantaggio, 14-10 e 17-13 con time out chiesto da Soverato. Non riesce ,la compagine ospite a riagguantare le locali che sin portano a meno tre dal set, 22-17, prima di chiudere 25/18. Parte bene Soverato nel quarto set, 0-3, ma la parità è presto stabilita da parte di Trento sul 6-6. La Delta và sul più due, 8-6, e coach Napolitano chiama time out. In questa fase, Soverato commette qualche errore e le padrone di casa vanno avanti 11-7 e 15-9 con time out per Soverato. Furlan e compagne riescono a mantenere il margine accumulato e si portano sul 19-13 con Soverato che, comunque, lotta come sempre per cercare di recuperare il gap. Trento è vicino alla vittoria, 22-15, e chiude il set per 25/18 conquistando i tre punti in palio. Una sconfitta da archiviare subito per il Soverato che da martedì penserà subito alla prossima partita, ancora lontano dal “Pala Scoppa”, questa volta contro l’attuale capolista della “pool promozione”, Bartoccini Perugia.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa